spesometro proroga

La proroga al 5 ottobre della scadenza dello Spesometro non basta. A dichiararlo sono i commercialisti che in queste ultime settimane hanno incontrato numerosi problemi per l’invio dei dati sulle fatture e, dopo il tilt del sistema durante lo scorso weekend, chiedono a gran voce un rinvio più lungo, fino al ripristino totale del sistema.

Nell’ultimo mese le segnalazioni sui problemi legati al sistema si sono susseguite anche sui social network e sui forum dedicati. Dopo una mini proroga dal 18 al 28 settembre, una settimana fa il sistema di Fatture e Corrispettivi è andato in tilt ed è stato momentaneamente sospeso per 5 giorni.

La riattivazione è stata solo parziale e anche in questi giorni, dopo la riattivazione del sistema da parte di Sogei, la società incaricata dall’Agenzia delle Entrate, continuano a essere numerose le segnalazioni da parte dei professionisti sulle difficoltà incontrate nell’utilizzo di Fatture e Corrispettivi e in particolar modo non sembrano essersi risolti i problemi legati alla privacy sulla consultazione delle ricevute altrui.


Sul codice fiscale è stato inserito un alert che avvisa l’utente sulla violazione della privacy e le conseguenze relative in caso di abusi.

Leggi anche Spesometro, come rimediare agli errori

Il consiglio Nazionale dei Commercialisti ha chiesto al Mef e all’Agenzia delle Entrate un rinvio della scadenza fino alla normalizzazione della situazione e una sospensione delle sanzioni. La risposta da parte del Ministero non è tardata ad arrivare, il viceministro Luigi Casero ha annunciato che sarà data una proroga congrua di giorni dal momento in cui il sistema tornerà funzionante e sarà testato.

LeggiOggi vi terrà informati sugli aggiornamenti in tempo reale.


CONDIVIDI
Articolo precedenteApe social e Legge 104, chiarimenti Inps per i caregiver
Articolo successivoElenchi Intrastat semplificati dal 2018

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here