Sono 420mila le domande pervenute in questi giorni per l’aggiornamento e l’inserimento nelle graduatorie di istituto degli insegnanti di II e III fascia. Le numerose anomalie del sistema informativo SIDI e l’inaspettata mole di lavoro per le segreterie scolastiche hanno creato diversi problemi di gestione, segnalati dagli stessi istituti scolastici e dai sindacati di categoria.

Il Miur ha così deciso di correre ai ripari prorogando la data di scadenza dal 30 giugno al 13 luglio e, per l’inserimento e la compilazione del Modello B, si parte dal 14 luglio fino al 25 luglio 2017. Il Ministero ha inoltre messo a disposizione  sul proprio sito 25 faq sulle Graduatorie di Istituto, per risolvere i molti dubbi da parte dei docenti.

L’incontro tra Ministero e sindacati

Lunedì scorso  si è svolto l’incontro tra il Ministero e i sindacati per affrontare e risolvere le  anomalie del sistema informativo SIDI che impedivano un corretto inserimento delle domande per il rinnovo delle graduatorie.
La Direzione generale dei Sistemi Informativi del Ministero ha assicurato che ora il sistema è perfettamente allineato e ha raggruppato i problemi in 2 categorie:

  • punteggi pregressi che ora sono stati valorizzati e conteggiati. Il MIUR procederà a una verifica e ad un ricalcolo di tutti i punteggi dei docenti, poi, in caso di anomalie, invierà una mail alle scuole per la riprova prima di far validare i punteggi. Se ci saranno disallineamenti sarà chiesta la verifica dei punteggi.
  • il problema del sistema che risultava “momentaneamente non disponibile” è stato risolto.

I sindacati hanno chiesto, inoltre, un impegno a garantire entro l’inizio dell’anno scolastico della pubblicazione delle graduatorie per evitare il ricorso alle supplenze fino all’avente diritto. 

Per un maggiore approfondimento leggi lo Speciale Scuola

 

Volume consigliato:

La prova scritta per il concorso a cattedre nelle scuole di ogni ordine e grado

La prova scritta per il concorso a cattedre nelle scuole di ogni ordine e grado

Pietro Boccia, 2016, Maggioli Editore

Il concorso a cattedre 2016 prevede una prova scritta nella forma di quesiti a risposta aperta, di cui una parte in lingua inglese. La prova è computer based e da concludersi nei limiti del tempo assegnato. Il presente volume costituisce una guida utilissima per prepararsi ad...




CONDIVIDI
Articolo precedenteIn arrivo 200mila lettere dalle Entrate. Nel Cassetto Fiscale cosa e come fare
Articolo successivoRiforma Processo penale, nuova legge in Gazzetta

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here