Banca d’Italia ha messo in palio 30 posti per Vice Assistenti con profilo amministrativo, che verranno assegnati tramite un concorso aperto a diplomati e laureati. La scadenza per la presentazione delle domande è il 29 maggio 2017.

I posti in palio: attività di sportello ed esecutive

I 30 vincitori verranno impiegati in attività di sportello bancario e in attività esecutive (conteggio, classificazione, sistemazione dei valori ecc.), ed assunti in prova con 6 mesi di contratto. Se il semestre darà esisto positivo e i dipendenti verranno ritenuti idonei, la nomina sarà confermata. In caso contrario si accederà a un altro periodo di prova di altri 6 mesi, trascorsi i quali i non idonei saranno scartati.

La Banca d’Italia attingerà alla graduatoria ottenuta con il concorso entro 4 anni dalla sua approvazione.

  • Clicca qui per scaricare il Bando del concorso per l’assunzione di 30 vice assistenti alla Banca d’Italia

I requisiti per partecipare al concorso

Di seguito i requisiti necessari per accedere al concorso per vice assistenti Banca d’Italia:

  • possedere un diploma di istruzione secondaria (anche conseguito all’estero o titolo estero conseguito sul territorio nazionale);
  • aver compiuto 18 anni di età;
  • essere cittadini italiani o comunitari (o altra cittadinanza prevista dalla legge, vedi bando);
  • essere fisicamente idonei;
  • godere dei diritti civili e politici (anche nello stato estero di provenienza);
  • parlare un italiano fluente.

Preselezione per titoli

Se gli iscritti al concorso saranno più di 3.000 verrà eseguita una preselezione per titoli per ridurre il numero alle 3.000 unità.

La graduatoria preselettiva verrà stilata in base al voto di diploma (che varrà da 1 a 9 punti) e al possesso di laurea triennale e/o specialistica.

Prove d’esame

Passata la preselezione si terranno due prove, una scritta e una orale.

Prova scritta

Verrà sottoposto ai candidati un test a risposta multipla composto da 100 domande, suddivise in due sezioni:

  1. prima sezione: 60 domande su diritto, economia e statistica;
  2. seconda sezione: 40 domande sulla lingua inglese.

I primi 300 classificati sarà poi ammesso a sostenere gli orali.

Prova orale

L’esame orale indagherà la padronanza della lingua inglese, attraverso una conversazione. Inoltre si approfondirà la conoscenza delle materie sopra elencate, la capacità di rielaborazione personale e critica, la capacità di collegare argomenti diversi, la capacità espositiva. Verranno indagate anche le eventuali esperienze professionali e/o formative precedentemente maturate.

La sede prevista per gli esami è la città di Roma.

Come presentare domanda per il concorso 30 vice assistenti Banca d’Italia

Si può presentare domanda per partecipare al concorso sul sito della Banca d’Italia, a questo link, entro le 16:00 del 29 maggio 2017. Per ulteriori informazioni e in merito alle prove e per i risultati consultate invece questa pagina.

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteLe conseguenze della manovra DEF
Articolo successivoIl contratto di locazione non registrato è nullo e le somme versate deve essere restituite

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here