concorso 2016 polizia

È attesa per i primi mesi del 2017 la pubblicazione del bando di concorso pubblico per 1.000 nuovi allievi agenti della Polizia di Stato.

È stato il sindacato di Polizia NPS che ne ha dato notizia sul proprio sito ufficiale, a conferma che il concorso sarà aperto anche ai civili e che i posti disponibili saranno molti di più di quelli originariamente annunciati.

Potrebbe interessarti anche CONCORSI PUBBLICI, COSA SAPERE SUI NUOVI BANDI

Concorso pubblico Polizia: il nuovo bando per il 2017

Bando di concorso: quando sarà pubblicato?


Il bando di concorso pubblico per la Polizia di Stato non verrà pubblicato nel 2016, ma all’inizio del 2017. Lo ha confermato il sindacato NPS sul sito internet, a differenza di quanto precedentemente annunciato. Tuttavia le date ufficiali non sono ancora state comunicate, si attende comunque per i primi mesi del prossimo anni la pubblicazione dell’attesissimo bando in Gazzetta Ufficiale.

Concorso Polizia: come iscriversi?

Quando il bando verrà pubblicato (come detto nei primi mesi del 2017) si potrà procedere con le iscrizioni al concorso che molto probabilmente dovranno essere trasmesse per via telematica sul portale del Ministero dell’Interno.

Bando di concorso: a chi sarà aperto?

Rispetto a quanto dichiarato nei mesi precedenti, una delle più rilevanti novità sul bando di concorso per la Polizia di Stato riguarda i posti messi a disposizione che supereranno le 1.000 unità. Si tratta, dunque, di novità positive per tutti coloro che desiderano entrate nella Polizia di Stato dal momento che fino a pochi giorni fa i posti annunciati si fermavano soltanto a quota 488 unità.

Dunque, anche se è necessario attendere più tempo per potersi iscrivere al concorso (inizialmente annunciato per settembre e poi per novembre 2016), le chances di entrare saranno molto più elevate.

Concorso aperto ai civili

In realtà, la novità più importante del concorso della Polizia di Stato per il 2017 riguarda l’apertura anche ai civili. In tal senso, infatti, per effetto del Decreto legislativo n. 7/2014, avranno possibilità di partecipare alla selezione tutti i cittadini con età superiore a 16 anni, e che abbiano il diploma di scuola media.

Come partecipare al bando? Gli altri requisiti necessari

Oltre a quanto detto sopra, per partecipare al bando di concorso pubblico dovrebbero valere gli stessi che sono stati richiesti nei precedenti bandi e quindi:

– possesso della cittadinanza italiana;

– età non superiore ai 30 anni;

– godimento dei diritti politici;

– assenza di condanne per delitti colposi.

Concorso Polizia: quali saranno le prove d’esame?

Si presume che la prova d’esame del concorso consisterà in un questionario con domande a risposte sintetiche o multiple che verteranno su tematiche di cultura generale.

Il questionario, poi, sarà seguito dalla verifica della conoscenza di una lingua straniera e da domande in materia di apparecchiature ed applicazioni informatiche.

Come studiare per il Concorso? Ti consigliamo questo volume:

800 Assistenti Giudiziari

800 Assistenti Giudiziari

Autori Vari, 2016, Maggioli Editore

Il volume costituisce un’esauriente e chiara guida per prepararsi a tutte le prove (preselettiva. scritta e orale) previste dal concorso per 800 Assistenti giudiziari nei ruoli del personale del Ministero della giustizia-Amministrazione giudiziaria (G.U. 22 novembre...



Per allenarti con i quiz, ti consigliamo questo:

Concorso Cancellieri - 800 ASSISTENTI GIUDIZIARI - Quiz per tutte le Prove

Concorso Cancellieri - 800 ASSISTENTI GIUDIZIARI - Quiz per tutte le Prove

2016,

Il volume costituisce una ricca rassegna di quesiti a risposta multipla con risposta commentata per prepararsi a tutte le prove d’esame (preselettiva, scritta e orale) previste dal concorso per 800 Assistenti giudiziari nei ruoli del personale del Ministero della giustizia-Amministrazione...



Come superare la prova d’esame?

A superare la prova d’esame saranno coloro che riusciranno ad ottenere un punteggio non inferiore a 6 decimi. Tutti i candidati che risulteranno idonei saranno poi sottoposti agli specifici accertamenti dei requisiti sia psichici che attitudinali.

Vincitori Concorso: come saranno inseriti in Polizia?

Infine, si ricorda che i vincitori del concorso pubblico della Polizia di Stato 2017 verranno nominati allievi agenti della Polizia di Stato e potranno accedere ad un corso di formazione della durata di 6 mesi.

Soltanto gli allievi che concluderanno tale corso con successo potranno diventare Agenti in Prova per un periodo ulteriore, sempre della durata di 6 mesi.

Infine, una volta ultimato questo secondo semestre, gli Agenti in Prova potranno ottenere la nomina di Agenti effettivi.


CONDIVIDI
Articolo precedentePensione anticipata nel 2017, quanto ci costa? Casi ed esempi di calcolo
Articolo successivoReferendum e Riforma costituzionale: il punto chiave della Riforma

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here