forum non autosufficienza bologna

Quest’anno, il Forum della Non Autosufficienza, l’evento di riferimento nazionale per i professionisti e gli operatori dei servizi alla persona, farà come sempre il punto sulle politiche nazionali e regionali sul tema, ma cercherà anche di mettere in rapporto la realtà politica e sociale della disabilità e della vita delle persone anziane, con le immagini che il mondo della comunicazione ci trasmette incessantemente.

I relatori rifletteranno su questi temi e sul filone culturale che ritiene che la vecchiaia non sia un affare privato ma una condizione che fa parte della comunità, e che solamente un’integrazione partecipata, sia delle persone sane che di quelle malate, potrà davvero promuovere un cambiamento culturale e di sostegno dell’anzianità attiva.

VIII Edizione

Giunto alla sua VIII edizione, il Forum si terrà, come ogni anno,  a Bologna presso il Centro Congressi Savoia Hotel, dal 16 al 17 novembre 2016.

Il programma 2016


Il programma di quest’anno mette a disposizione un ricco pacchetto di convegni e workshop con argomenti dedicati ai diversi ambiti operativi.

Le materie trattate, attuali e concrete, sono state selezionate proprio allo scopo di fornire contributi, approfondimenti e soluzioni di immediata utilità per quanto riguarda lo svolgimento del lavoro quotidiano.

Per quanto riguarda la sessione convegnistica sarà strutturata in sessioni plenarie e workshop volti ad offrire una lettura a 360° dell’orizzonte professionale per tutti coloro che si occupano di lavoro di cura.

Ci saranno pertanto convegni, workshop, formazione ECM e per assistenti sociali, per tutti gli ambiti operativi, con particolare riferimento a:

1) Best practices;
2) metodologie e proposte operative di noti professionisti;
3) idee e spunti al di fuori dei canali istituzionali;
4) presentazione e discussione di innovazioni organizzative;
5) parere e indicazioni degli esperti giuridico-legali e del diritto amministrativo.

La novità di quest’anno

Moderatrice d’eccezione

Novità della VIII edizione è la partecipazione all’evento, in qualità di moderatrice dei lavori della plenaria che si terrà il giorno 16 novembre, della nota giornalista, sceneggiatrice e scrittrice italiana Fiamma Satta. Voce storica di Radiodue, ha collaborato a Vanity Fair firmando una rubrica settimanale di attualità e uno spazio di videointerviste nel sito della rivista.

Collabora alla La Gazzetta dello Sport e firma la rubrica settimanale Diversamente affabile, diario di un’invalida leggermente arrabbiata oltre all’omonimo blog nel sito del quotidiano sui temi dell’inciviltà, impegno per il quale è stata nominata nel 2014 dall’allora presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, “Commendatore al Merito della Repubblica Italiana“.

Si tratta di una presenza illustre per il Forum; dal 1993 le è stata diagnosticata la Sclerosi Multipla, la sua vita è cambiata e da allora è sempre stata in prima linea, non senza rinunciare all’ironia, nel sostenere  le tematiche legate alla disabilità, condividendo “con migliaia di persone lo sconcerto di fronte all’inciviltà, alle piccole e grandi prepotenze nei confronti di chi è in difficoltà”, non soltanto i disabili.

Programma Plenaria

Il programma della plenaria di questa VIII edizione, che si terrà nella mattinata del primo giorno di incontri (16 novembre) dalle 9:30 alle 11:30, mette in calendario i seguenti interventi:

1) I dati della realtà della non autosufficienza,

a cura di Vittoria Buratta (Istat – Direttore Centrale delle Statistiche Sociali e il Censimento della popolazione) e Alessandro Solipaca (Istat- Responsabile sistema informativo sulla disabilità);

2) Le politiche  per la non autosufficienza e la realtà nazionale: appunti per un dibattito,

a cura di Antonello Scialdone (Ricercatore ISFOL);

3) L’agenda delle politiche nazionali per la non autosufficienza,

a cura di Mario Marazziti (Presidente della XII Commissione, Affari sociali  della Camera dei Deputati).

Seguiranno dibattito e conclusioni.

Per rimanere aggiornato sulle novità della VIII edizione del Forum della NA clicca qui 

 

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteBlaBlaCar & co: le trappole della sharing economy
Articolo successivoLe strategie più efficaci per non raggiungere le proprie mete? I 15 passi da evitare

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here