In occasione della presentazione della dichiarazione dei redditi, la Legge 104 del 1992 regolamenta una serie di agevolazioni fiscali e detrazioni a favore dei soggetti disabili.

Ma vediamo, di seguito, quali sono le principali agevolazioni valide per quest’anno con una riassuntiva guida pratica ai più rilevanti benefici fiscali connessi alla presentazione della dichiarazione dei redditi, sia con modello Unico sia con dichiarazione 730.

QUI TROVI TUTTE LE ISTRUZIONI SU MODELLO 730/2016: COMPILAZIONE, PROCEDURE, SCADENZE, INVIO

LEGGE 104/92: QUALI SONO LE PRINCIPALI AGEVOLAZIONI PREVISTE A FAVORE DEI SOGGETTI DISABILI?

1) Detrazioni IRPEF

In primis, i genitori che hanno a carico figli portatori di handicap grave hanno diritto ad un aumento pari a 400 euro della detrazione IRPEF già prevista per i figli presenti all’interno del nucleo familiare.

Ne deriva dunque una detrazione, da suddividere al 50% tra i genitori, pari a 1.620 euro per i figli minori di 3 anni, e di 1.350 euro per gli altri figli.

2) Agevolazioni per l’acquisto del veicolo

Diverse agevolazioni fiscali sono poi connesse all’acquisto di veicoli per disabili con riferimento specifico ai soggetti non vedenti, portatori di handicap grave, disabili privi di capacità motorie o con capacità motorie molto ridotte.

Si tratta di agevolazioni che prevedono l’applicazione dell’IVA al 4% nel momento in cui viene acquistata l’auto, prevedendo inoltre la detrazione (da parte del disabile o del familiare) del 19% del costo dell’automobile dall’IRPEF con una soglia massima pari a 18mila euro.

In aggiunta si prevede anche l’esonero dal bollo e dall’imposta di trascrizione per il trasferimento di proprietà dell’automobile. Le suddette agevolazioni, si ricorda, vengono allargate al costo per le riparazioni.

Infine, anche con riferimento alle spese necessarie per l’abbattimento delle barriere architettoniche, come ad esempio la costruzione di un ascensore o di rampe di scale, si prevede una detrazione (sempre da parte del soggetto disabile o del familiare) dall’IRPEF pari al 36%.

2.1. Quali sono le vetture per le quali può essere fruito il beneficio?

Si tratta di:

– autoveicoli;

– motocarrozzette specifiche e per il trasporto promiscuo;

– motoveicoli per il trasporto promiscuo.

3) Detrazioni e deduzione spese sanitarie

Circa la tipologia di spese sanitarie per i disabili su cui è prevista una detrazione del 19% vi sono ricomprese anche quelle specialistiche tra cui: l’acquisto di mezzi d’ausilio alla deambulazione. In tal caso, la soglia massima prevista per la detrazione ammonta a 2.100 euro annui nel caso in cui il reddito non sia superiore a 40mila euro.

Circa, invece, le spese mediche di assistenza generica e specifica (ossia le prestazioni degli educatori professionali e quelle fornite dagli infermieri e dagli addetti alla riabilitazione) possono essere integralmente dedotte dal reddito, anche dal familiare del disabile.

Sono, infine, detraibili al 19% dalle tasse, beneficiando dell’applicazione dell’IVA agevolata al 4%, anche i costi per l’acquisizione di mezzi informatici e tecnici, come computer o tablet. Si rammenta anche la previsione di una franchigia pari a 1 milione e mezzo di euro sull’imposta sulle successioni e sulle donazioni.

LEGGE 104/92: COME FARE PER BENEFICIARE DELLE AGEVOLAZIONE FISCALI?

Al fini di poter beneficiare delle suddette agevolazioni e detrazioni fiscali, così come dei permessi dal lavoro e dei congedi straordinari retribuiti, bisogna effettuare precedentemente un apposito accertamento sanitario che viene svolto dalla commissione ASL competente allo scopo di verificare la sussistenza o meno dello stato invalidante.

Si tratta di controlli sanitari che vengono basati sull’incidenza che le infermità rilevate ripercuotono sulle capacità lavorative del soggetto, dovendo comunque trattarsi di patologie gravi atti a non consentire la gestione autonoma della persona e implicando la necessità di un’assistenza quotidiana, anche permanente.

Spetta, poi, alla Commissione stessa, una volta ultimati gli accertamenti medici e qualora venga accertata la condizione di disabilità, stendere l’apposito verbale elettronico.

TUTTO SU LAVORO, PREVIDENZA E AGEVOLAZIONI FISCALI DEL DISABILE NEL SEGUENTE MANUALE AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITÀ NORMATIVE:

Applicare la legge 104/1992

Applicare la legge 104/1992

Marta Bregolato, 2015, Maggioli Editore

Questa nuovissima Guida pratica sull’applicazione della Legge n. 104/92 - Legge-quadro dedicata interamente alle persone affette da handicap (diritti per l’integrazione sociale, per assicurarne l’assistenza e la tutela e per l’inserimento nel campo della formazione...




CONDIVIDI
Articolo precedenteDiscariche abusive, rivalsa del MEF ed enti a rischio commissariamento per le sanzioni Ue
Articolo successivoBonus Mobili Giovani Coppie: come ottenerlo e cosa comprare, la guida pratica

1 COOMENTO

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here