L’assunzione di un lavoratore domestico o di una badante arriva da implicare per il datore di lavoro una serie di obblighi, essendo tenuto quest’ultimo ad assumersi tutte le responsabilità legate appunto alla gestione contrattuale.

LAVORO DOMESTICO E BADANTI: COM’E’ DISCIPLINATO?

E’ a livello nazionale che è regolamentato il lavoro domestico e il Ccnl disciplina tutti gli aspetti della prestazione che non è possibile non considerare, nemmeno nella circostanza in cui si assuma una persona a ore per svolgere un’attività anche soltanto per pochi giorni a settimana.

LAVORO DOMESTICO E BADANTI: ASSUNZIONI NON REGOLARI, COSA SI RISCHIA?

Qualora dovessero essere attuate assunzioni non regolari, e quindi al di fuori delle prescrizioni prestabilite, scatta l’automatica applicazione delle sanzioni attinenti il lavoro nero.

Questo perché il soggetto che ha prestato la propria opera alle dipendenze altrui ha diritto a far valere in qualsiasi momento i rispettivi diritti sia sotto il profilo retributivo che previdenziale.

Da questo punto di vista è quindi fondamentale per chi assumerà nel 2016, o ha già assunto, lavoratori domestici o badanti conoscere dettagliatamente tutti gli obblighi e i costi che comporta il relativo contratto, al fine di evitare di incappare in spiacevoli sorprese.

La nostra Redazione al riguardo consiglia l’ebook “Colf e badanti 2016” dove, oltre alla Guida al rapporto di lavoro domestico aggiornato con l’importo delle retribuzioni e dei contributi dovuti per il 2016, contiene anche un excurus sulle possibilità alternative rispetto ad un contratto di lavoro dipendente.

CLICCA QUI PER L’EBOOK-GUIDA AL RAPPORTO DI LAVORO DOMESTICO: COLF E BADANTI 2016

Per chi, infatti, ha la necessità di servizi saltuari o per chi, ad esempio, ha bambini piccoli da accudire è infatti possibile ricorrere ai voucher INPS, o in alternativa utilizzare i contratti per ragazze alla pari.

PER APPROFONDIMENTI SI CONSIGLIA IL NOSTRO SPECIALE SU VOUCHER INPS 2016


CONDIVIDI
Articolo precedentePatentino per le macchine agricole: obblighi e scadenze
Articolo successivoBeni da pignorare: come si svolge la ricerca con modalità telematiche?

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here