605 Allievi Guardia di Finanza

 

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 20 dell’11 marzo 2016 il nuovo concorso per l’ammissione di 605 allievi marescialli all’88° corso presso la Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di finanza, per l’anno accademico 2016/2017.

Qui trovi il Libro per la Preparazione al Concorso 605 Allievi Marescialli della Guardia di Finanza

La ripartizione dei posti

I posti sono così ripartiti:

  1. a) n. 545 allievi marescialli del contingente ordinario;
  2. b) n. 60 allievi marescialli del contingente di mare, così suddivisi:

1) n. 40 per la specializzazione “nocchiere abilitato al comando” (NAC);

2) n. 20 per la specializzazione “tecnico di macchine” (TDM).

 

Le prove

Lo svolgimento del concorso comprende:

  1. a) prova preliminare, consistente in questionari a risposta multipla;
  2. b) prova scritta di composizione italiana;
  3. c) accertamento dell’idoneità attitudinale; d) accertamento dell’idoneità psico-fisica;
  4. e) prova orale di cultura generale;
  5. f) esame facoltativo in una o più lingue estere, consistente in una prova scritta e una prova orale per ciascuna lingua prescelta;
  6. g) prova facoltativa di informatica.

 

Chi può partecipare

Possono partecipare al concorso:

  1. a) gli appartenenti al ruolo sovrintendenti e al ruolo appuntati e finanzieri, gli allievi finanzieri nonché gli ufficiali di complemento del Corpo della Guardia di finanza che:

1) non abbiano, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda superato il giorno del compimento del 35° anno di età;

2) siano in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado o che, pur non essendo in possesso del previsto diploma, lo conseguano nell’anno scolastico 2015/2016;

3) non abbiano demeritato durante il servizio prestato;

4) non siano stati giudicati, nell’ultimo biennio, “non idonei” all’avanzamento;

5) non siano già stati rinviati, d’autorità, dal corso allievi marescialli, ovvero da corsi equipollenti, della Guardia di finanza;

  1. b) i cittadini italiani, anche se già alle armi, che:

1) abbiano, alla data di scadenza del termine per la presentazione, compiuto il 18° anno di età e non abbiano superato il giorno di compimento del 26° anno di età;

2) godano dei diritti civili e politici;

3) non siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione;

4) non siano stati ammessi a prestare il servizio civile nazionale quali obiettori di coscienza ovvero abbiano rinunciato a tale status;

5) non siano, alla data dell’effettivo incorporamento, imputati o condannati per delitti non colposi, né sottoposti a misura di prevenzione;

6) non si trovino, alla data dell’effettivo incorporamento, in situazioni comunque incompatibili con l’acquisizione o la conservazione dello stato di ispettore della Guardia di finanza;

7) siano in possesso delle qualità morali e di condotta stabilite per l’ammissione ai concorsi della magistratura ordinaria;

8) non siano già stati rinviati, d’autorità, dal corso allievi marescialli, ovvero da corsi equipollenti, della Guardia di finanza;

9) siano in possesso, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado o,  pur non essendo in possesso del previsto diploma, lo conseguano nell’anno scolastico 2015/2016.

605 Allievi marescialli 
della guardia di finanza

605 Allievi marescialli 
della guardia di finanza

Autori Vari, 2016, Maggioli Editore

Il volume è indirizzato a quanti si preparano ad affrontare il concorso per l’ammissione all’88° corso annuale (2016-2017) di 605 Allievi Marescialli presso la Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza. Lo svolgimento del concorso prevede: › una...



Presentazione della domanda

La domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata esclusivamente mediante la procedura informatica disponibile sul sito www.gdf.gov.it – area “Concorsi Online”.

 

La prova preliminare

I candidati, che abbiano presentato domanda di partecipazione al concorso e non abbiano ricevuto comunicazione alcuna di esclusione, sono tenuti a presentarsi per sostenere la prova preliminare, consistente in domande dirette ad accertare le abilità linguistiche, ortogrammaticali e sintattiche della lingua italiana,

 

La prova scritta

I candidati ammessi alla prova scritta, senza attendere alcuna convocazione, sono tenuti a presentarsi alle ore 08,00 del giorno 26 maggio 2016, presso la Scuola Ispettori e Sovrintendenti, via Fiamme Gialle n. 20, 67100 L’Aquila (loc. Coppito).

La prova scritta, della durata di sei ore, consiste nello svolgimento di una prova di composizione italiana unica per tutti i candidati.

 

L’accertamento dell’idoneità attitudinale

L’accertamento dell’idoneità attitudinale è finalizzato a riscontrare il possesso del profilo attitudinale richiesto per il ruolo ambito.

Detto accertamento si articola in:

  1. a) uno o più test attitudinali, per valutare le capacità di ragionamento;
  2. b) uno o più test di personalità per acquisire elementi circa il carattere, le inclinazioni e la struttura personologica del candidato;
  3. c) uno o più questionari biografici e/o motivazionali, per valutare le esperienze di vita passata e presente nonché l’inclinazione a intraprendere lo specifico percorso;
  4. d) un colloquio attitudinale, a cura di ufficiali periti selettori, per un esame diretto dei candidati, alla luce delle risultanze dei predetti test e questionari;
  5. e) un eventuale secondo colloquio, a cura di uno psicologo.

I candidati risultati idonei all’accertamento attitudinale:

  1. a) se non appartenenti al Corpo, sono ammessi all’accertamento dell’idoneità psicofisica;
  2. b) se appartenenti al Corpo, sono convocati per sostenere la prova orale

I candidati risultati non idonei all’accertamento attitudinale sono esclusi dal concorso.

L’accertamento dell’idoneità psico-fisica

I candidati che concorrono per il contingente di mare devono comunque avere, per la specializzazione:

  1. a) “nocchiere abilitato al comando” (NAC): acutezza visiva uguale o superiore a complessivi 16/10 e non inferiore a 7/10 nell’occhio che vede meno senza correzione; campo visivo e motilità oculare normali; senso cromatico normale alle tavole pseudoisocromatiche;
  2. b) “tecnico di macchine” (TDM): visus corretto 10/10 in ciascun occhio; la correzione della refrazione non dovrà superare 3 diottrie per la miopia, 3 diottrie per l’ipermetropia, 1 diottria per l’astigmatismo di qualsiasi segno e asse; la correzione totale non dovrà comunque superare 3 diottrie per l’astigmatismo miopico composto, 3 diottrie per l’astigmatismo ipermetropico composto con lente cilindrica non superiore a 1 diottria, 3 diottrie per l’astigmatismo misto con lente cilindrica non superiore a 1 diottria, 2 diottrie per l’anisometropia sferica e astigmatica purché siano presenti la fusione e la visione binoculare.

Ai fini dell’accertamento dell’idoneità psico-fisica sono eseguiti i seguenti esami e visite:

  1. a) visita medica generale;
  2. b) esami delle urine ed ematochimici;
  3. c) visita neurologica;
  4. d) visita cardiologica con elettrocardiogramma;
  5. e) visita psichiatrica, comprensiva di test psico-clinici.

l candidati risultati idonei agli accertamenti psico-fisici sono convocati per sostenere la prova orale.

La prova orale

La prova orale consiste in:

  1. a) un esame di storia ed educazione civica (durata massima 15 minuti);
  2. b) un esame di geografia (durata massima 15 minuti);
  3. c) un esame di matematica (durata massima 15 minuti)

Prove facoltative

Il candidato può fare richiesta di sostenere una prova facoltativa di lingua straniera e di informatica, al fine di ottenere maggiore punteggio.

 

I vincitori

I concorrenti dichiarati vincitori sono ammessi al corso di formazione in qualità di allievi marescialli.

 


CONDIVIDI
Articolo precedentePignoramento e custodia di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi: come funziona?
Articolo successivoConcorso Scuola 2016: cosa sapere per preparare una lezione? Le regole base

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here