Con l’immissione dell’addebito del canone Rai nella bolletta della luce, chi ha la doppia residenza quante volte deve pagare?

VAI ALLO SPECIALE SU CANONE RAI 2016

Come detto, essendo collegato alla bolletta dell’elettricità, il canone Rai viene pagato due volte da coloro che possiedono due residenze, mentre coloro che hanno la seconda casa lo devono versare soltanto una volta.

In base a quanto previsto dalla legge di Stabilità 2016, per cui la riscossione della tassa sulla televisione viene legata al contratto di energia elettrica allacciato all’abitazione di residenza, le disposizioni generali attinenti all’obbligo di pagamento del canone non vengono sostanzialmente mutate, essendo stata soltanto introdotta la cosiddetta “presunzione di detenzione” dell’apparecchio televisivo in ogni abitazione principale.

VAI ALLO SPECIALE LEGGE DI STABILITA’ 2016

La presunzione di detenzione della tv in ogni casa principale non scatta nel caso in cui intervenga una diversa dichiarazione da parte del contribuente da trasmettere tramite apposita autocertificazione.

PAGARE IL CANONE RAI: QUALI SONO LE NUOVE REGOLE IN SINTESI?

In concreto, per gli anni futuri, verranno applicati i medesimi criteri validi anche per gli anni passati.

Di seguito se ne riporta un vademecum riassuntivo.

1) FAMIGLIA: CHI PAGA?

Il canone Rai è dovuto una sola volta per nucleo familiare: al pagamento, per la stessa famiglia, dunque è sufficiente che provveda un unico soggetto.

2) COPPIA DI CONVIVENTI: CHI PAGA?

Nel caso di coppia di conviventi, non configurandosi un medesimo nucleo familiare come nel caso sopra descritto, il canone Rai dovrà invece essere versato due volte.

3) POSSESSO DI PIU’ DI UNA TELEVISIONE: QUANTE VOLTE SI PAGA?

Risulta dovuto un solo canone Rai indipendentemente dal numero di apparecchi televisivi presenti all’interno dell’abitazione del nucleo familiare.

4) POSSESSO DI PIU’ DI UN IMMOBILE: QUANTE VOLTE SI PAGA?

Anche in questo caso, è dovuto un solo canone Rai indipendentemente dal numero di immobili posseduti dal nucleo familiare.

A titolo esemplificativo, quindi, se un determinato soggetto, con nucleo familiare composto da 4 membri, risulta essere il titolare di un immobile in città, dove vi ha sia la propria residenza che quella dei rispettivi familiari, e di uno in campagna, l’imposta sulla tv dovrà pagarla soltanto tramite il contratto di energia elettrica collegato alla prima abitazione (casa in città), e non alla seconda (casa in campagna).

Grazie alle istruzioni comunicate dall’utente stesso al momento della sottoscrizione del contratto della luce circa la destinazione dell’abitazione (di residenza o no), la compagnia elettrica dovrebbe essere già in grado, in maniera autonoma, di prescrivere o meno quando addebitare il canone Rai.

5) POSSESSO DI UNA SECONDA ABITAZIONE CON RESIDENZE DIVERSE: QUANTE VOLTE SI PAGA?

Qualora una coppia detenga una seconda abitazione e i coniugi abbiano due residenze diverse la situazione si complica. Nonostante, come detto, sulla seconda casa non scatti l’imposta sulla televisione in quanto non vi viene stabilita alcuna residenza, quando uno dei due coniugi vi ha fissato invece la rispettiva residenza, sarà costretto a pagare il canone Rai anche sul secondo immobile in quanto la società elettrica addebiterà, sul correlato contratto di energia elettrica, il relativo importo.

Si verrà così a delineare un vero e proprio doppio pagamento: uno per ogni immobile dove risulta fissata la residenza. E’ quanto emerge dalle nuove disposizioni normative che presumono la sussistenza della televisione ogni qual volta l’utente abbia instaurato, presso l’abitazione di residenza, un contratto della luce.

SECONDA CASA: COME FARE PER NON PAGARE DUE VOLTE IL CANONE RAI?

1) Il contribuente ha la possibilità di disdire l’utenza elettrica in una delle due abitazioni possedute, possibilità che tuttavia non cancellerebbe l’obbligo di versare il canone mediante bollettino nel caso in cui in entrambi gli immobili sia presente un apparecchio televisivo;

2) il contribuente può, in alternativa, fare ricorso alla cosiddetta autocertificazione con la quale poter dichiarare la mancata sussistenza della televisione.

In questo secondo caso, ad esempio, se un determinato nucleo familiare vive presso l’abitazione posseduta in città, ma uno dei due coniugi risulta avere la propria residenza presso la seconda abitazione detenuta in campagna e qui viene erogata con regolarità l’energia elettrica dall’Enel, per non pagare il canone Rai anche sul secondo immobile, il coniuge che vi ha la residenza dovrà inviare, ogni anno, un’autocertificazione all’Agenzia delle Entrate (Ufficio Torino 1) per dichiarare appunto che, presso la casa in oggetto, non si possiede alcuna televisione.

COSA SI RISCHIA IN CASO DI AUTOCERTIFICAZIONE FALSA?

In caso di autocertificazione fasulla, oltre al recupero dell’imposta non versata dietro una sanzione che risulta essere di 5 volte il canone o i canoni non pagati, il contribuente rischia anche di incorrere in un’ulteriore sanzione penale per falsa dichiarazione.

Vai al testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale della  Legge 28 dicembre 2015, n. 208 –“Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilita’ 2016)”

© RIPRODUZIONE RISERVATA


82 COMMENTI

  1. Ho la sede legale, della mia ditta individuale di agenzia immobiliare dove risiedo, vivo con i miei genitori, di conseguenza il canone lo paga già mio padre in bolletta, quante volte lo devo pagare sto canone ?

  2. salve, abbiamo una casa in costruzione ancora non accatastata , ho il contatore enel ma non è ne abitata e ne tanto meno abbiamo la residenza poichè come già ho detto è in costruzione (quindi non ci sono tv) mi richiedono il canone rai ho inviato la dichiarazione sostitutiva con busta in plico ma dicono che ci sono dati incongruenti come posso fare?

  3. Ciao à tutti
    Viviamo o l’estero e
    Abbiamo una casa in Italia in successione dei parenti.
    Attualmente questa casa non e abbitata.
    Non e possible di pagare un minimo di Enel e di non pagare il canone della Rai?
    Avete una solutione a questa richiesta ?
    Grazie per la vostra risposta

  4. salve, da sempre risiediamo a Zurigo (svizzera), e da circa 25anni abbiamo in Emilia Romagna un`abitazione dove trascorriamo le nostre vacanze massimo 2-3 settimane lànno, e giusto che dobbiamo pagare il canone?
    Se no cosa devo fare per non pagare?

  5. Sono proprietario di un immobile dove ho affittato una porzione dello stesso.
    ho anche diviso le utenze della sola luce, ma come detto risulta un unico stabile.
    le bollette dell’enel ovviamente sono intestate a due proprietari diversi legati da un contratto di locazione. bisogna pagare due canoni rai? grazie.

  6. salve, mia madre ha una seconda casa, con l´utenza elettrica intestata a me, e l´appartamento e´affittato e c´é la televisione. Nel mio caso devo pagare io il canone per la seconda casa intestata a mia madre? Grazie

  7. salve ho un contratto elettrico ad uso domestico non residenziale in un stabile x mie esigenze ma faccio parte del nucleo famigliare con i mie che già pagano il canone rai. io non ho il dovere di pagarlo giusto?

  8. Ho una casa intestata a mia mamma che e deceduta per cui non c’è una TV nella abitazione però mi e arrivata la bolletta enel da pagare insieme al canone TV però già la pago nella casa di mia proporrà quindi ne pago due come devo fare per non pagare quella di mia mamma…. Non vorrei staccare la corrente .grazie

  9. Io Vivo in Germania Deal 1973 ho la Residenza in Germania Ho un Casa in italia Vado 15 Giorgio l anno voglio pagare il mese che che sono in ferie ma no Tutto l anno . Lino

  10. per la casa di residenza il canone è intestato a me dove è sempre stato pagato, ma il contratto energia elettrica è intestato al marito.
    per la seconda casa in altro comune ( dove non risiediamo) il contratto di energia elettrica è intestato a me.
    devo pagare doppio canone???
    grazie

  11. Proprietario di due abitazioni;nella principale in città, in cui siamo residenti io e mia moglie, sono titolare del contratto ENEL e titolare del canone RAI, la seconda abitazione, di non residenza in montagna, il contratto ENEL di “non residenza” è intestato a mia moglie. E’ necessario inviare l’autocertificazione compilando il quadro B?
    grazie

  12. Abito in una casa di cui sono usufruttuario con contratto elettrico residenziale.
    Mia figlia studenressa a mio carico abita in altra citta’ in cui è residente ed è titolare del contratto elettrico residenziale.
    Quanti canoni tv devo pagare?

  13. Io abito in un paese in una casa di cui sono usufruttuario: Mia figlia studentessa a mio carico abita in altra città in una casa di mia proprietà con contratto elettrico intestato a lei. Quanti canoni tv debbo pagare?

  14. Buongiorno, sono proprietario di due immobili
    Nel primo (prima casa) ho la residenza anagrafica con utenza elettrica attiva a me intestata ma dove non è realmente presente un apparecchio televisivo.
    Nel secondo (seconda casa al mare) l’utenza elettrica è intestata a mio padre (che già paga il canone nella sua abitazione di residenza) e comunque non è presente alcun apparecchio televisivo.
    Io sono domiciliato a casa della mia compagna, dove lei paga il canone.
    Io non posseggo alcun apparecchio televisivo presso le mie abitazioni, come devo comportarmi?

  15. la bolletta enel nella casa di milano è intestata a mio padre la bolletta della casa in montagna a mia madre, premesso che sulla bolletta della montagna è segnata la dicitura “fornitura uso domestico non residente” dobbiamo fare qualche segnalazione all”ufficio delle entrate?
    grazie CN

  16. ho una casa in montagna dove ho stabilito la mia residenza ma vivo normalmente in città nell’appartamento intestato a mia moglie. i contratti enel ed eni sono intestati al sottoscritto, quanti canoni pagare? e se in montagna non possiedo il televisore come denunciarlo?
    grazie

  17. abitiamo in una casa di residenza dove la bolletta elettrica è il canone rai sono intestati al sottoscritto, un’altra casa di campagna di proprietà di mia moglie con bolletta per fornitura non di residenza, devo compilare la dichiarazione quadro B? grazie.

  18. Buongiorno, io possiedo una casa di residenza, al terzo piano di una palazzina per la quale pago il canone, mentre ho una seconda utenza ENEL per una mansarda (al quinto piano) non collegata all’appartamento e per la quale l’allaccio è non residente dove non è presente alcun apparecchio. Come faccio a segnalare la mia situazione?

  19. GIORGIO

    salve vorrei sapere il mio caso ho praticamente due bollette su due abbitazzione di non proprieta e ho la residenza in una terza abbitazione di proprieta ma senza bolletta di energia quindi se il canone si paga solo sulla residenza non dovrei pagare la tassa ho mi fanno pagare anche se non ho la residenza???

  20. Io e mia moglie abbiamo la residenza in due comuni diversi dove viviamo normalmente in periodi alterni a seconda della stagione. Io ho sempre regolarmente pagato il canone.Con la nuova norma il canone che pago vale anche per l’altra casa intestata a mia moglie? Oppure per quest’ultima posso chiedere l’esenzione. Grazie

  21. capito solo una cosa che gira e rigira lo stato lo mette sempre nel C…….. del cittadino

  22. NELLA CASA DI RESIDENZA LA BOLLETTA ELETTRICA è INTESTATATA A MIO MARITO, NELLA SECONDA CASA LA BOLLETTA ELETTRICA DI TIPO NOIN RESIDENTE è INTESTATA A ME. dEVO COMPILARE IL QUADRO B? Grazie

  23. Vivo a Milano in affitto con residenza con utenza a2a e posseggo una casa non di residenza al lago con utenza elettrica Enel cosa devo fare?? premetto: che il canone rai è una tassa di possesso e non si può pagare due volte!!!!!!! secondo il mio parere il canone dovrebbe essere eliminato come il bollo AUTO!!!.

  24. Ho la residenza a milano con l’utenza a2a una seconda casa non di residenza al lago con utenza Enel cosa devo fare????

  25. abitiamo in una casa di residenza dove la bolletta elettrica è intestata a mia moglie. Io ho un’altra casa dove pago la bolletta per fornitura non di residenza, devo compilare la dichiarazione quadro B? grazie.

  26. io ho la residenza insieme a mio marito e a mio figlio nella casa dove la fornitura elettrica è intestata a me; mio marito però ha una casa non di residenza dove la fornitura elettrica è intestata a lui; cosa devo fare? devo fare la dichiarazione sostitutiva per non pagare il canone sulla bolletta elettrica di mio marito e quindi compilare il quadro B? grazie

  27. Io risulto intestatario di un contratto per uso esclusivo di garages condominiali, (senza partita iva ne codice fiscale) poiché sui moduli dell’Agenzia delle entrate non risulta da nessuna parte il riferimento al contratto/utente enel, come faccio a dichiarare che voglio l’esonero per quel contratto? Ieri nel Question Time alla Camera dei Deputati hanno messo in luce che il canone verrà applicato a tutti i contratti in vigore, a meno di comunicazione di esonero entro il 15 maggio. Per cui chi non richiederà entro tale data l’esonero si vedrà appioppato il canone per il 2016, poi potrà fare richiesta di esonero per il 2017. E’ vero questo?

  28. io pago regolarmente il canone rai nell abitazione dove ho la residenza con mio marito e mio figlio pero l utenza elettrica uso domestico residente e a nome mio poi possediamo una casetta in campagna con o utenza elettrica non residente pero intestato a mio marito mi sembra di avere capito in alcune letture che non dovrei pagare come posso sapere se e co si o no grazie

  29. ho un contratto elettrico in una casa di proprietà dei miei figli dove non ho la residenza devo fare qualche comunicazione?……. premetto che pagherò il canone rai nella abitazione residenziale….

  30. Buongiorno il canone Rai e la bolletta energia elettrica sono intestati a mio marito mentre io sono titolare di una seconda casa a disposizione e pago l’utenza elettrica come seconda casa devo fare
    Qualche dichiarazione. Grazie

  31. Io e mio fratello abbiamo la residenza nella stessa casa di proprietá di entrambi, l ‘ utenza elettrica é intestata a mio fratello, io ho anche un’ utenza elettrica in una piccola casa di campagna intestata a me, devo fare l ‘ autocertificazione per l ‘ esenzione?

  32. 1° casa di residenza ACEA, 2° casa ENEL. Pago regolarmente il canone TV nella 1° casa di residenza.
    Essendo due fornitori diversi avrò qualche problema, devo fare qulche dichiarazione?

  33. la bolletta della luce mi arriva direttamente sul conto in banca dove sono residente cosi pure quella della seconda casa dove non lo sono cosadevo fare per non pagare la seconda visto che laprima e sempre stata pagata grazie

  34. sono residente presso la mia compagna che paga già il canone rai, entre io ho una baita non abitabile , ma con corrente elettrica, la baita serve per attrezzature deposito. Devo fare una dichiarazione per l’esenzione?
    Spreafico francesco

  35. Nelle casa di residenza il contatore Enel è intestato a nome del marito che paga il canone tv, nella casa estiva ( seconda casa ) il contatore Enel è intestato alla moglie, ma anche qui è presente una tv.
    Trattasi di Marito e moglie in comunione di beni con unica residenza.
    Si chiede se nella casa estiva la moglie deve pagare un’altro canone tv?
    Se non dovuto a chi e come comunicarlo.
    Grazie.

  36. Ho l’abitazione principale dove risiedo con mia moglie e il contratto per l’energia elettrica è intestato a mia moglie, con la compagnia ENEL energia libera, mentre ho la casa al mare con il contratto per l’energia elettrica con ENEL stato intestato a me medesimo, quante volte ci arriva di pagare il canone, precisando che per la casa al mare risulta contratto per abitazione estiva, dovrei fare qualche comunicazione?
    Grazie

  37. Buongiorno. Mio papà e mia mamma sono residenti a Milano nella stessa casa uniti dal vincolo del matrimonio: pagano il canone RAI sulla bolletta ENEL intestata a mio padre. Mia mamma però è intestataria della bolletta ENEL della casa al mare, nella quale NON è residente. Non deve pagare il canone, vero?
    Grazie per la risposta

  38. Mia moglie è titolare di un contratto di energia elettrica non residente di un appartamento che utilizziamo nei periodi estivi. Deve pagare il canone Rai? Premetto che per la nostra residenza primaria il cui contratto è a mio nome da sempre lo abbiamo pagato. Grazie per la risposta.

  39. In una abitazione dove nessuno risiede ma c’è l’utenza elettrica, va richiesta l’esenzione ?

  40. Ho una casetta in Sicilia Naso ME. La bolletta dell’ENEL è intestata a mia Moglie. Cosa debbo far per non pagare due volte il canone TV. A Milano la bolletta è intestata a me, in Sicilia a mia moglie, non ho mai capito il perché. Aiutatemi per favore
    Aruzzese Gaetano 338-9534348.

  41. coniugi conviventi .da 52 anni pago sempre il canone a mio nome..a Genova in casa di abitazione principale,bolletta enel intestata a mia moglie.. seconda casa in calabria abitata un mese all’anno..bolletta enel intestata a me,se non ho capito male devo continuare a pagare il canone.. sempre come sempre fatto. nella bolletta elettrica di Genova-a quasi 80 anni vorremo dormire tranquilli,ne abbiamo il diritto??qualcuno mi rassicura ??grazie

  42. coniugi sposati da 52 sempre conviventi,, risiedo da 52 anni in una casa a Genova,pagato sempre il canone rai a mio nome, bolletta elettrica intestata a mia moglie.seconda casa in Calabria,abitata un mese all’anno…bolletta elettrica intestata a me.se hò capito bene non devo fare niente.e continuare a pagare il canone sulla bolletta enel di Genova ??? è possibile ricevere informazione corretta.x dormire tranquilli… a quasi 80 anni credo di averne diritto. GRAZIE

  43. Siamo coniugati e abbiamo in possesso di un canone rai in Ortona (CH). Mia moglie ha ereditato la casa del padre nel comune di Locorotondo (BA) e adesso risulta ” SECONDA CASA ” , abbiamo fatto la voltura dell’energia elettrica. Facendo una autocertificazione di mia moglie all’Ufficio delle Entrate saremo sicuri che pagheremo un solo canone?
    Grazie

  44. Salve sono il proprietario della casa con due appartamenti con unica utenza elettrica intestata a me iuno abito io nell’altro mia madre quanti canoni dovro’ pagare?

  45. il mio nucleo familiare composto da 4 persone vive ed è residente in un appartamento di proprieta solo mio e enel solo intestata a me .
    e nello stesso paese mio marito ha un appartamento vuoto intestato a lui e intestata a lui l enel . ma e’ vuoto . arriva’ 2 bollette con canone rai .
    io come comunico che in un appartamento non c e’ televisione e che e’ vuoto.
    garzie

  46. Salve posseggo un terreno dove pago un utenza per corrente elettrica da NON residente, trattasi di casa attrezzi.
    Devo fare delle dichiarazioni per pagare solo dove risulto residente?
    grazie

  47. Io e mia moglie siamo residenti nello stesso comune dove il canone rai e la bolletta elettrica sono a me intestate mentre mia moglie ha un contratto di fornitura di energia elettrica di un’abitazione in altro comune.
    -Pagherò sempre un solo canone?
    -Non si dovrà comunicare la posizione di mia moglie in quanto sarà tutto chiaro per l’ente erogatore?

  48. Nella autocertificazione da inviare alla Agenzia delle Entrate ed alla Società Elettrica, per non pagare il canone per le seconde abitazioni, tra le altre cose bisogna indicare anche il numero e la data di stipula del contratto con la società elettrica. Ma se uno non ha questo documento (ormai i contratti si stipulano telefonicamente o comunque il cartaceo si distrugge) non è sufficiente mettere il numero utente visto che per ogni comunicazione con la società ( segnalazione guasti, lettura contatori, ecc. ) si usa solo quello? E se le case interessate all’esenzione sono più di una e la società elettrica è la stessa non si possono fare una sola raccomandata alla società ed una sola all’agenzia delle entrate?

  49. Posseggo un imbarcazione con televisore.Finora era considerato seconda casa.Come lo sarà ora con la novità ?
    Attenzione che in barca si può ricevere sia con la corrente 220V di banchina,sia con la 220V autogenerata,sia
    con la corrente continua 24 V delle batterie.
    Basterà produrre copia del pagamento energia elettrica della residenza stabile ?

    Grazie

  50. ho una seconda casa in campagna donata a mia moglie dal padre e l’utenza elettrica è intestata ancora a mia suocera defunta

    che devo fare per non pagare

  51. SALVATORE
    Perché dichiarare a 1/2 di ben 2 raccomandate (euro 12) per comunicare che trattasi di seconda casa, dal momento che il dato risulta dalla tariffa maggiorata sulla bolletta ENEL? Che questa sia disorganizzazione o disinformazione non so, ma è certo che è sempre il cittadino a doversi scervellarsi (e a pagare).

  52. Coniugi Residenti entrambi nella prima casa, l’ENEL è intestata a me ma il Canone TV intestato alla moglie.
    La seconda casa non di residenza, l’ENEL è intestata alla moglie.

  53. Una signora anziana e disabile che vive con un famigliare ed è residente nella casa di quest’ultimo, non avendo una prima casa ma solo seconda casa priva di TV, deve pagare il canone?

  54. cosa c’è di difficile da capire in “contratto fornitura elettrica per residente -> paga canone” ? Chi ha il contratto per “non residente” (=seconde case) non riceve da pagare il canone.

    I coniugi che, per intuibili vantaggi fiscali, hanno mantenuto residenza in abitazioni diverse, per ciascuna della quali hanno presumibilmente stipulato contratto di fornitura residente, a priori riceveranno 2 canoni. Nella procedura applicativa sarà sperabilmente spiegato come faranno a far capire che sono lo stesso nucleo familiare.

  55. La logica di questi governanti ormai è sempre la stessa: inversione dell’onere della prova, cioè non è la rai che pretende la tassa di provare che il soggetto possiede il televisore ma al contrario con la presunzione del possesso i cittadini devono provare che non possiedono il televisore; inoltre, intanto pagate subito che ai rimborsi non c’è fretta. tutto in barba ai roboanti proclami di fisco amico ecct.

  56. Sono regolarmente sposata e vivo con mio marito al quale è intestata la nostra casa, l’utenza elettrica e il canone rai e io non ho una “vera” prima casa e fin qui ok. Alla morte di mia zia, abbiamo entrambi ereditati un appartamento al mare, che per entrambi è una seconda casa: dobbiamo pagare il canone rai anche qui?
    Inoltre alla morte di mio padre, io e mia madre abbiamo ereditato la casa ma ci vive solo mia madre. Per evitare di dover rifare tutti i passaggi alla sua morte, abbiamo deciso di intestare tutte le utenze (enel, Telecom, gas ecc.) a me come “soggetto non residente”: come devo comportarmi col canone rai in questo caso?
    Grazie.

  57. Abito in svizzera da 37 anni e in italia o un piccolo apapartamento e non posseggo televisore come devo fare per non pagare il canone televisivo?

  58. renata
    contratto elettrico a me intestato nella casa di Firenze
    2 casa intestata a mio marito in altro comune con contratto luce a lui intestato e così pure l’ abbonamento televisivo che lui paga da sempre.
    come mi devo comportare e in che termini devo mandare l’autocertificazione? La società elettrica è la stessa di entrambi.

  59. Suprema Corte di Cassazione, Sezione Quinta, sentenza 23 dicembre 2015 n. 25892.

    La Suprema corte con la sentenza in rassegna, ha richiamato i propri precedenti giurisprudenziali evidenziando che i coniugi non sono tenuti ad una comune residenza anagrafica, ma reciprocamente alla coabitazione (art. 143 c.c.), quindi, una interpretazione della legge tributaria conforme ai principi del diritto di famiglia induce a considerare che la coabitazione con il coniuge costituisce un elemento adeguato a soddisfare il requisito della residenza ai fini tributari, in quanto ciò che conta non è tanto la residenza dei singoli, quanto quella della famiglia.
    In base alla sentenza della Cassazione, essendo il canone tv una vera e propria tassa di possesso , anche nel caso di due coniugi regolarmente sposati e conviventi, ma con due residenze diverse sono tenuti al pagamento di una sola tassa di possesso , in quanto tenuti alla coabitazione e non alla residenza, tanto è vero che il possessore delle due abitazioni , sulla seconda paga imu maggiorata, mentre la detrazione per prima casa spetta a tutti e due i coniugi. Prevedo un mare di ricorsi.

  60. Vorrei conoscere a chi deve essere fatto presente la seconda casa per non pagare il canone Rai? In quando il sottoscritto è titolare di canone elettrico e TV sia sulla prima abitazione che su quella seconda casa al mare intestato a me che a mia moglie.

  61. Marito e moglie comunione di beni con unica residenza in Lombardia a Brescia, bolletta ENEL e canone TV intestate al marito, seconda casa Veneto Belluno eredità da madre, mancata 2015 , successione unica figlia, intestata casa e bolletta Enel alla moglie…Essendo unico nucleo famigliare di due persone, o siamo a BS o siamo a BL…cosa fare per non rischiare di pagare due canoni ? Grazie

  62. Mi sembra di capire almeno il 40% degli italiani saranno costretti a pagare un doppio canone. Mi sembra che la legge fino ad oggi ci chiedeva di pagare un solo canone RAI indipendentemente da dove si vedeva la TV ( nelle seconde o prime case in città al Mare, In montagna, in collina): ripeto UN SOLO CANONE PER NUCLEO FAMIGLIARE !!!
    Da quest’anno ogni NUCLEO FAMIGLIARE dovrà pagare tanti canoni (UNO PER OGNI CASA !!!!!) anche se mi sembra ovvio che non si può guardare la TV contemporaneamente in due,tre, quattro case !!!!
    E bravo il saltimbanco a far “carta rossa, Carta verde, ….carta gialla … VINCE” PECCATO hai perso.
    Qualcuno si ri ricorda i giocolieri al MM di Milano …..

  63. Prima abitazione, ho la bolletta elettrica e abbonamento a me intestato,
    la seconda casa a me intestata e la bolletta ENEL intestata a mia moglie, cosa devo fare?

  64. ho la bollette elettrica intestata a me ed anche il canone; ho anche la bolletta del cancello elettrico condominiale intestato a me. viene addebitato il canone anche sulla bolletta del cancello elettrico condominiale

  65. contratto elettrico e abbonamento televisore a me intestato.
    2 casa intestata a mia moglie contratto luce a lei intestato non abbonamento televisore
    come mi devo comportare a chi devo mandare autocertificazione.

  66. “….Il contribuente ha la possibilità di disdire l’utenza elettrica in una delle due abitazioni possedute, possibilità che tuttavia non cancellerebbe l’obbligo di versare il canone mediante bollettino nel caso in cui in entrambi gli immobili sia presente un apparecchio televisivo….”

    Ma questa legge l’ha fatta un vero “genio” ! Si dovrebbe pagare il canone per l’uso di un elettrodomestico che non è possibile accendere mancando la corrente elettrica.

    Degno del film “Comma 22” : …chi è pazzo può chiedere l’esenzione dalle missioni di volo, ma chi chiede l’esenzione dalle missioni di volo non è pazzo.

    Siamo in Italia…

  67. Siamo coniugi residenti nella stessa città di residenza abitazione principale con canone regolarmente pagato intestato a me come pure la bolletta elettrica, mentre come seconda casa,in una località di montagna precisamente in provincia di Varese , dove il contratto elettrico e’ intestato a mia moglie( altro comune) , CHIEDO :DEVO PAGARE ANCHE LI IL CANONE ?

  68. Siamo coniugi residenti nella stessa abitazione con canone regolarmente pagato intestato a me come pure la bolletta elettrica, mentre come seconda casa,in una località balneare (San Marco di Castellabbate), dove il contratto elettrico e’ intestato a mia moglie altro comune , CHIEDO :DEVO PAGARE ANCHE LI IL CANONE ?

  69. siamo coniugi residenti nella stessa abitazione con canone regolarmente pagato intestato a mio marito come pure la bolletta ELETTRICA . mentre una casa in campagna dove il contratto
    elettrico e’ intestato a me e altro comune , CHIEDO :DEVO PAGARE ANCHE LI IL CANONE ?

  70. I miei genitori ed io viviamo nella stessa casa con contatore enel intestato a mio padre. Abbiamo una seconda casa con contatore elettrico intestato a me….devo pagare il canone anche per la seconda casa anche se appartengo allo stesso nucleo familiare?

  71. Entrambi residenti nella stessa abitazione:
    Prima casa contratto enel entestasto a mia moglie, seconda casa(estiva) contratto enel intestato a me.
    Quanto canone rai devo pagare?

  72. Siamo una coppia entrambi residenti nella stessa abitazione, il contratto elettrico è intestato a me, il canone rai da sempre pagato intestato a mia moglie.
    Abbiamo una seconda casa in altro comune e il contratto elettrico è intestato a mia moglie.
    DOBBIAMO PAGARE ANCHE PER LA CASA DI CAMPAGNA, DOVE NON RISEDIAMO??

  73. a chi devo inviare l’autocertificazione per l’esenzione seconda casa?Esistono gia moduli
    prestampati?
    grazie.biondi gianfranco

  74. Sono un medico di famiglia ed il mio studio,diverso dall’abitazione, è collegato alla corrente elettrica, non ho il televisore ,in questo caso dovrò pagare il canone?
    Distinti saluti

  75. Entrambi residenti nella stessa abitazione abbiamo il contratto enel intestato a Del monte Franco,in piu’ un terreno con contratto enel intestato a Marchegiani Ivana dove non c’e’ apparecchio televisivo ne abitazione.Quanti canoni rai devo pagare?

  76. La prima casa intestata a me pago il canone rai da residente.
    la seconda casa intestata a mia moglie da residente al mare.
    abbiamo due fornitori diversi di energia elettrica quale pagare ? e se non dovuto a chi comunicare.

  77. Mi sembra di capire che il canone forse lo paga chi non lo lo ha mai pagato , ma per chi come me che lo ha sempre pagato ,ora lo pago doppio, per il semplice motivo di avere una piccola seconda casa , che oltretutto la sfrutto pochissimo . Cosa dovrei dire grazie per farmelo pagare doppio.

  78. A quale ente bisogna inviare l’autocertificazione per la mancanza del televisore nella seconda casa ?

  79. Nella seconda casa con utenza elettrica Uso Domestico Residente, dove è autocertificata dal proprietario l’assenza del televisore, affittata per uso temporaneo (turistico o studio) è ammessa la presenza del (proprio) televisore (senza altri oneri) se l’inquilino paga il canone nella sua residenza abituale?
    Grazie.

SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome