Dopo l’approvazione data ieri dalla Commissione Bilancio del Senato, la legge di Stabilità 2016 approda questa mattina in Aula con il mandato alle relatrici, Magda Zanoni e Federica Chiavaroli.

Tra oggi e domani, il Governo dovrebbe porre la questione di fiducia su un maxi emendamento che si rifarà al testo varato dalla Commissione. Il semaforo verde di Palazzo Madama dovrebbe scattare domani o al più tardi nella giornata di sabato, per passare poi il testo alla Camera.

Tra le principali modifiche in arrivo, merita un approfondimento quella sul canone Rai. Quest’ultimo sarà infatti suddiviso in dieci rate mensili da 10 euro, da pagare tramite la fattura bimestrale della bolletta elettrica. Una parte dell’extra gettito previsto (500 milioni) dovrebbe essere utilizzata per accrescere la platea degli over 75 esenti, alzando a 8mila euro la soglia di reddito.


LEGGI ANCHE: Stabilità e Canone Rai: in bolletta dal 2016, come pagarlo

A fronte del nuovo sistema di addebito, quindi, cosa potrà fare chi vuole limitarsi a pagare l’Enel ma non il canone Rai inserito in bolletta?

Chi ritiene di dover essere esonerato dal pagamento del canone Rai dovrà richiederlo in anticipo inviando un’apposita autocertificazione che andrà spedita, con raccomandata a.r., direttamente all’Agenzia delle Entrate di Torino, o in alternativa consegnata a mano presso l’Ufficio delle Entrate più vicino al luogo di residenza.

Tra le cause ritenute valide ai fini dell’esenzione, da riportare nella dichiarazione, figurano:

1) immobile sprovvisto di televisione;

2) abitazione data in affitto, di cui l’utenza della luce è ancora intestata al titolare dell’immobile, mentre la disponibilità del televisore è solo degli inquilini;

3) soggetto titolare di esenzione dal pagamento del canone Rai: persona con almeno 75 anni di età e un reddito che, sommato a quello del coniuge, non deve superare 6.713,98 euro annui, e non convivente con altri soggetti;

4) versamento già effettuato dall’altro coniuge mediante il sistema tradizionale (bollettino postale);

Anche in riferimento alla seconda casa, non dovrebbe essere richiesto alcun pagamento in quanto il canone Rai, stando alle previsioni della legge di Stabilità 2016, verrà addebitato esclusivamente sulle abitazioni principali adibite a residenza del nucleo familiare.

Come sancito dalla normativa, il canone Rai deve essere versato una sola volta per nucleo familiare, indipendentemente dal numero di televisioni o di immobili posseduti. Sono quindi escluse anche le varie case al mare, in montagna, a uso investimento o ottenute in eredità, per le quali la società erogatrice del servizio elettrico non dovrà addebitare il canone.

Per chi non si prospetterà il pagamento del canone quindi potrebbe prospettarsi  l’interruzione della fornitura del servizio elettrico?

La risposta è ovviamente negativa. Tuttavia, qualora il pagamento dell’imposta sulla tv dovesse considerarsi dovuto e il contribuente non avesse provveduto a versarne l’importo rischia non soltanto un accertamento da parte dell’Agenzia delle Entrate e/o della Guardia di Finanza, ma anche una sanzione pari a cinque volte il valore del canone. Qualora, poi, dovesse verificarsi un ulteriore inadempimento, l’importo viene iscritto a ruolo e la riscossione delegata a Equitalia.

VAI AL TESTO DELLA LEGGE DI STABILITA’ 2016 (aggiornato al 17/11/2015)

VAI ALL’EBOOK “Apocalittici e integrati 50 anni dopo. Dove va la televisione”


CONDIVIDI
Articolo precedenteIVASS segnala la commercializzazione di polizze R.C. Auto
Articolo successivoGiulia anche un 4 cilindri 2.0 280 Cv

22 COMMENTI

  1. Ho letto le domande ma non ho trovato le risposte: sarà che non ho familiarità con il computer? Provo a inoltrarVi il mio quesito nella speranza di leggere la risposta tramite email al mio indirizzo: adalgisa.saggese@gmail.com – Sono vedova da quattro anni ma la bolletta enel è ancora intestata a mio marito quindi vi ho trovato l’addebito del canone Rai. Ma già da tre anni pago con i bollettini che mi furono inviati direttamente dall’Agenzia delle Entrate, dopo la denuncia di successione, volturati a mio nome. Se pago la bolletta Enel intestata a mio marito non risulterò evasore io? Se pago solo il consumo elettricità e a parte i 100 euro Rai con il bollettino a mio nome devo comunicarlo all’ENEL o all’Agenzia delle Entrate? Cosa mi consigliate di fare?

  2. avevo già dall’anno scorso mandato la richiesta di suggellamento !!
    nonostante ciò mi hanno addebitato il canone!
    cosa dovrei fare ?

    Rai servizio pubblico = ( pubblicità, mafia, mal’informazione, schifezze propaganda e falsità )
    e io dovrei pagare per cosa ?? per questo servizio vergognoso ??
    e in piu RAI mi vieni a rompere le scatole che devo certificarti il fatto di non possedere il TV ogni anno ?
    sono ridicoli .
    Gli vi farei pagare anche l’inchiortro della penna che uso per mandargli le raccomandate
    oscurassero il canale e diventassero privati.

    Per quando mi riguarda ha tutte le carte in regola per essere una truffa.
    malvagi, bisogna prendere provvedimenti

    Vorrei avere un consiglio su come conportami visto che avevo già inviato la raccomandata per il suggellamento !
    Grazie !

  3. Salve ho ricevuto il bollettino del Enel. Ma non vi è incluso la tassa del televisore. Come devo fare per pagare il canone RAI. Conviene fare il bollettino tradizionale o come fare. Grazie

  4. guadagno 500e al mese e’ ho due figi a carico.vi chiedo cm faccio a pagare un bolletino di 200e xk comprensivo di canone.posso esentarmi dal pagarlo’?se si come facco?

  5. Vivo con mia madre vedova di 80anni io e mio marito entrambi disoccupati e invalidi civile con un minimo di pensione però mia madre supera il reddito di poco e normale secondo voi che lo stato nn ci tutela ? Almeno dacci un lavora così da poter pagare la dacente che lo stato ci oblica e pagare

  6. Come sempre in italia si deve fare come dicono i nostri politici ,ma io sono curiosi di quanto fi loro pagheranno, la realtà non supera mai i sogni di noi italiani, la mia vita non la vendo per il gusto di fare quello che m’inpongono questi pecoroni, Un abbraccio .

  7. Sono residente all’estero (iscritto all ‘AIRE ) DA GENNAIO 2014 ,,,, con me abita anche mia moglie (residente in Italia ), la casa è chiusa ,LA BOLLETTA ENEL è A MIO NOME la bolletta acqua a nome di mia moglie (contatore acqua chiuso ) dobbiamo pagare il canone tv ??

  8. Buongiorno, mia mamma guadagna 340€ al mese, ha 54 anni e OVVIAMENTE NON TROVA ALTRO, le do una mano io con le sue spese( ho una figlia ed un marito e non è certo facile arrivare a fine mese anche x me) possibile che uno debba essere costretto a pagare un canone IMPOSTO da uno stato menefreghista di fronte alle difficoltà in cui vivono le persone al giorno d’oggi? Può esentarsi dal pagamento? Anche xke se io pago vedo quello che voglio,non pubblicità!

  9. Salve mi trovo all’estero dove ho anche la residenza, (ho una casa di proprietà in Sicilia vorrei sapere cosa devo fare x non pagare il canone visto che a casa nu c’è nessuno grazie x la risposta

  10. Volevo fare una domanda, Io ho fatto richiesta di suggellamento dedlmiotelevisore, quindi io tecnicamente non possiedo più alcun televisore. Da allora, due tre anni non pago più il canone, ma adesso cosa devo fare? Non vorrei incorrere nel reintegro forzoso del pagamento del canone rai.
    Se qualcuno mi sa aiutare lo ringrazio in anticipo.

  11. mia mamma ha 78 anni …. per non pagare il canone RAI …dove deve essere spedita la raccomandata con ricevuta d/r ???

  12. Che differenza c’è tra un over 75 che ha un redditto di 8000 euro e un povero cristo che ha un reddito di 5000 euro l’anno, ed ha 25-30-40-50-60-70 anni?! In un Paese civile non si obbliga il pagamento di una tassa a tutti indipendentemente dal reddito, ma soprattutto in un Paese civile le tasse devono essere graduali al livello di reddito. In questo Paese l’uguaglianza non viene applicata nella giustizia e nemmeno all’economia e chi ci guadagna sono sempre i ricchi e i criminali.

  13. Il significato di questa tassa è ricercabile molto al dilà della sua valenza economica,ed assume inquietanti connotazioni politiche.
    .Difatti non esiste pericolo più grande per una democrazia di quello di una informazione di Stato e che di Stato è per l’essere economicamente dipendente patrocinata e garantita da introiti di Stato.
    E’ una tassa anticostituzionale, di chiara marca “statalcomunistoidestrafottentista” che vede luce in un paese rappresentato, guarda caso, da una personalità godente fama di valente costituzionalista.
    Le aziende italiane fornitrici di energia dovrebbero tutte vergognarsi di ospitare nelle proprie bollette un così vergognoso bottino di Stato!
    E mi chiedo:cos’hanno avuto in cambio tali aziende per scendere così in basso?
    Chiamatela pure democrazia questa che vige in Italia! questa democrazia d’un Renzi non voluto da un popolo ma imposto ad un popolo alla stessa stregua con cui si impongono i governanti ai popoli più stupidi, più imbelcilli,più idioti,più ignoranti fra quelli esistenti sulla terra!…questa democrazia che della democrazia ha solo le cinque vocali e le cinque consonanti che ne compongono il nome e niente più…

    .

  14. FATE LA RAI ON DEMAND !!!!!!! SE VOGLIO VEDERLA PAGO STOP A ME LA RAI FA SCHIFO !!!!!! E NON PAGO UNA TV GESTITA DALLA POLITICA CHE NE FA UN USO PERSONALE E PROPAGANDISTICO 24 SU 24 .

  15. Nn farebbero prima ad oscurare i canali rai e metterli a pagamento come fanno gli altri anziché farci pagare una cosa che alla maggior parte delle persone nn interessa questa che stanno facendo x me si chiama truffa

  16. nel caso in cui il contratto della luce è intestato al coniuge (ad esempio il marito) ed il canone rai intestato all’altro coniuge, bisogna comunicarlo con un’autocertificazione?

  17. Buongiorno io vivo in un appartamento sprovvisto di Televisore o qualsiasi apparecchio atto a ricevere un segnale radio .
    Sono 20 anni che non pago il canone perché non sono mai a casa e come ripeto non ho nessun televisore , ora mi capita questa legge ma non si riesce a capire dove trovare i moduli per non pagare in bolletta questo canone.
    Come energia elettrica io non pago Enel ma una altra società che mi invia le fatture mensilmente.
    Devo comunicare alla agenzia delle entrate di Torino o quella di residenza…..
    Devo comunicare anche alla mia compagnia che mi fornisce sia la luce che il gas…..
    Dove trovo il modulo o autocertificazione. Grazie mille.

  18. Dove si può trovare un fac-simile dell’autocertificazione di non possesso del televisore? Entro quando bisogna inviarla e a chi? Su qualche sito ho trovato che deve essere inviata senza busta, è vero? Devo dare comunicazione anche all’Enel?
    Le domande insomma sono tante.. Premetto che ho letto nell’articolo che l’autocertificazione si può portare a mano all’Agenzia delle Entrate più vicina ma, per quanto riguarda Rimini, questo non è corretto perchè, come mi è stato detto da una dipendente allo sportello, loro non se ne occupano.
    Vorrei qualche chiarimento, grazie mille

  19. Dove è possibile trovare un testo completo dell’autocertificazione da inviare nel caso in cui non si disponga del tutto di televisori o apparecchi atti alla ricezione di programmi televisivi? Alcuni siti poi sostengono addirittura che per essere obbligati al pagamento basta avere in casa una normale connessione internet o una semplice presa condominiale dell’antenna! E’ solo pura disinformazione o c’è qualcosa di vero? Grazie

  20. La tassa sui mezzi audiovisivi e’ una porcheria perché è un oggetto di comunicazione di massa e propagatore di pubblicità che aiuta le vendite e pieno di pubblicità che prende i soldi su ogni prodotto che compriamo quindi e’ una truffa tassare ciò che stimola la ricchezza. Poi oggi se si vuole far pagare tutti esiste la tecnologia “i decoder”, e in questo caso chi vuole vedere la RAI paga il canone e questo anche per tutti i canali in chiaro codificati. Ma no vogliono fare una nuova truffa fiscale

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here