Dichiarazione dei redditi precompilata, ancora pochi giorni e poi il 730 precompilato sarà finalmente disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Siamo al rush finale per quello che sarà un debutto molto atteso per l’Agenzia, a seguito delle disposizioni attuate con l’ok alla delega fiscale e al relativo decreto di attuazione.

Le dichiarazioni dei redditi 2014, infatti, saranno le prime ad avvalersi del nuovo metodo finalizzato a risparmiare la carta, ma che sta facendo molto discutere sia i professionisti che i contribuenti in senso stretto.


Esentati per il momento i titolari di partita Iva, chiamati a redigere il modello Unico lo scorso anno e nel 2015 inseriti nel 730 precompilato, ma con tempistiche più dilatate, a trovare la propria dichiarazione dei redditi a partire da mercoledì 15 saranno principalmente lavoratori dipendenti e pensionati, cioè quanti, fino allo scorso anno, erano ricorsi alla stesura cartacea del Cud per la rendicontazione del reddito maturato nei dodici mesi precedenti. Quest’anno, invece, come noto è stata la volta della Certificazione unica, che i sostituti d’imposta o l’Inps dovrebbero aver inoltrato direttamente al database dell’ente guidato da Rossella Orlandi.

Quest’anno invece, arriva la rivoluzione digitale, che le fanfare del fisco stanno annunciando da ormai diverso tempo, compresi gli ultimi aggiornamenti che danno ai blocchi di partenza oltre sette milioni di contribuenti pronti a effettuare il download della propria dichiarazione 2014.

Secondo i dati diffusi nei giorni scorsi, infatti, sono oltre 7 milioni i cittadini già in possesso del fatidico codice Pin, necessario per entrare nella propria area del sistema web messo a disposizione degli utenti per il 730.

Sono mezzo milione quelli che da inizio 2015 avrebbero fatto richiesta, mentre già 4,5 milioni sono dotati di codice Inps – che potrà ugualmente essere utilizzato in sostituzione di quello delle Entrate – per un totale di 2,5 milioni di nuovi iscritti e 7 in totale.

Come ottenere il Pin dal sito del fisco

Esistono quattro modi per ottenere il codice necessario a scaricare il documento della propria denuncia dei redditi, la quale potrà poi essere modificata e sottoposta a verifica, oppure lasciata intatta per accettazione.

E’ possibile collegarsi al sito dell’Agenzia delle Entrate (digitando il reddito complessivo indicato nella dichiarazione presentata nel 2014 e il codice fiscale) oppure ricorrendo al call center 848.800.444, o, ancora tramte la Carta nazionale dei servizi e, da ultimo, in qualsiasi ufficio dell’amministrazione finanziaria.

Una volta richiesto il Pin, l’utente si vedrà recapitare le prime quattro cifre, password temporanea e numero domanda di abilitazione. Il Pin andrà così completato accedendo a Fisconline tramite il proprio codice fiscale e la password, che andrà modificata al primo accesso.  Quindi, si dovrà cliccar sul pulsante “Per coloro che hanno richiesto il Pin ad un ufficio” nella sezione “Profilo utente”, digitando il numero della domanda e premendo Invio.

Semplice. O forse no?


CONDIVIDI
Articolo precedenteImmobile ad uso abitativo può essere adibito a bed and breakfast?
Articolo successivoDirigenti illegittimi ed avvisi di accertamento e ruoli nulli

1 COOMENTO

  1. ho richiesto il codice pina all’agenzia delle entrate con domanda n.15040141693, ho fatto l’inserimeprime con le prime quattro cifre ma non ho ricevuto ne sms ne telefonata

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here