Bando Tfa 2014, questa volta ci siamo davvero. Il Ministero della Pubblica Istruzione si è preso un weekend di riflessione prima di divulgare il testo ufficiale del bando sul secondo ciclo di tirocini per l’abilitazione. Ma, oggi, non ci sono più scuse: il bando deve uscire in giornata.

Sono migliaia gli aspiranti insegnanti che attendono di conoscere in via ufficiale l’indizione dei Tirocini formativi attivi per l’anno in corso, dopo mesi di rimpalli tra un governo e l’altro, con l’avvicendamento dei ministri al vertice del Miur, che ha ritardato, in primo luogo, la conferma della messa a bando dei Tfa, e poi il testo finale della loro apertura anche per il 2014.

QUI TUTTO QUELLO CHE OCCORRE SAPERE PER SUPERARE I TFA

Nei giorni scorsi, le dichiarazioni del ministro Giannini avevano riportato il sereno, malgrado la bocciatura della politica dei Tfa, che non ha però tolto dal calendario la sessione già annunciata da Maria Chiara Carrozza nel mese di gennaio, prima di cedere il passo al segretario di Scelta civica con l’arrivo di Matteo Renzi a capo del governo. In seguito, sul sito del Miur www.istruzione.it è uscita la nota che ha confermato non solo l’apertura imminente dei Tfa 2’014, ma anche i particolari delle date.

Nello specifico:

domande entro il 10 giugno, 

test preselettivo a luglio,

corsi a partire da novembre

Oltre a queste coordinate temporali, il Miur ha confermato anche i posti disponibili per l’abilitazione ai Tfa in arrivo, con la quota di 29mila precedentemente annunciata, ripartita in 22.450 posizioni per l’insegnamento ordinario, più 6630 per chi desidera raggiungere la certificazione di docente per il sostegno di alunni in difficoltà.

Ora, in attesa della pubblicazione ufficiale del bando, veniamo a conoscenza anche della ripartizione regionale dei posti: un altro tassello,dunque, fino al completamento del puzzle Tfa 2014, che verrà a compiersi con la pubblicazione online del bando più atteso nel mondo della scuola.

Come si denota dal grafico, il primato per le posizioni disponibili spetta agli insegnanti di materie letterarie nella scuola secondaria – medie ed ex superiori – subito tallonati, però, dai prof di matematica e da quelli di lingua inglese. Per le aree geografiche più calde, naturalmente precedenza alle regioni più estese e popolate: Lombardia, Lazio, Campania, Sicilia, Piemonte, Emilia-Romagna e così via.

Nel grafico, tutti i posti per l’abilitazione disponibili con il Tfa suddivisi per disciplina, classe di insegnamento, regione e livello scolastico di destinazione. Tutte sfumature che ritroveremo nel bando in pubblicazione dai tecnici del Miur.

Vai allo speciale Tfa 2014

Vai al testo della bozza del bando Tfa 2014

Vai alla suddivisione dei posti regione per regione

Tirocinio Formativo Attivo - I test per la prova di valutazione delle competenze in ingresso

Tirocinio Formativo Attivo - I test per la prova di valutazione delle competenze in ingresso

Giuseppe Cotruvo, 2014, Maggioli Editore

Il volume è indirizzato a quanti intendono accedere al Tirocinio Formativo Attivo ed intendono prepararsi alla prova di valutazione delle competenze in ingresso. Seguendo fedelmente le indicazioni del Decreto 10 settembre 2010, n. 249, il testo si focalizza sui quesiti volti a verificare le...



 


CONDIVIDI
Articolo precedenteTest di ingresso università: ecco la pubblicazione delle graduatorie
Articolo successivoPapa Francesco, omelia e Angelus: testo e video 11 maggio 2014

1 COOMENTO

  1. può partecipare chi è in possesso della laurea quinquennale all’accademia di Brera?

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here