E’ calato il velo sui nuovi innesti della scuola. Dopo la conferma del prossimo Concorso scuola 2014-2015, previsto per l’inizio del prossimo anno, arrivano conferme anche sul nuovo bando Tfa, che dovrebbe essere pubblicato online sul sito del Miur domani 9 maggio 2014.

Nell’attesa, però, arrivano le prime, importanti indiscrezioni su posti, modalità d’iscrizione e previsioni di recupero per coloro che abbiano trovato ostacoli nell’ingresso in graduatoria o nell’ottenimento dell’abilitazione.

QUI TUTTO QUELLO CHE OCCORRE SAPERE PER SUPERARE I TFA

Il bando Tfa 2014, inizialmente annunciato a febbraio, è slittato per l’avvicendamento al Ministero della Pubblica Istruzione. Ad annunciare il nuovo testo che avrebbe aperto le porte dei Tirocini Formativi Attivi a migliaia di aspiranti docenti anche per l’anno in corso, infatti, lo scorso mese di gennaio, fu l’ex ministro Maria Chiara Carrozza. 

Quindi, il mese successivo, l’arrivo di Matteo Renzi a palazzo Chigi ha prodotto anche la formazione di un nuovo governo, con la sostituzione di alcuni ministri, tra cui, proprio il responsabile del Miur, diventata, nel frattempo, Stefania Giannini, segretario di Scelta civica.

Quest’ultima, nel corso della prima audizione in parlamento, aveva confermato di non essere una grande fan dei Tfa, ma tranquillizzando tutti gli interessati che, per l’anno in corso, la procedura sarebbe rimasta quella anticipata.

Così, furono gli esperti del ramo scuola nel MoVimento 5 Stelle a preannunciare l’avvento del nuovo Bando Tfa 2014 per il mese di giugno 2014, dunque appena prima dell’estate, per l’avvio dei corsi preparatori. Anticipazione sbagliata, ma per eccesso: il bando, infatti, è pronto per essere pubblicato con i seguenti dettagli.

22.450 i posti disponibili

6630 i posti per docenti già abilitati interessati al sostegno

La scadenza già nota per la presentazione delle domande di partecipazione ai Tfa 2014 è il 10 giugno prossimo, dunque saranno concessi 30 giorni esatti dall’indizione dei corsi per iscriversi.

La prova preselettiva del Tfa II 2014 si svolgerà nel mese di luglio prossimo, mentre i corsi partiranno a novembre sotto l’occhio vigile dell’Anvur, l’Agenzia di valutazione del sistema universitario. Sarà necessario maturare almeno 21 punti su 30 per accedere all’esame vero e proprio, in programma per il prossimo ottobre. Quindi, i corsi frontali si svolgeranno nell’ultima parte dell’anno, con il via a novembre.

Ai Tfa potranno partecipare senza dover sostenere alcun test, tutti coloro che si trovano in stand-by a seguito di partecipazione ai corsi Ssis, con abilitazione mai conclusa, sia agli idonei 2013 esclusi per mancanza di posti, così come tutti quelli che abbiano superato la prova l’anno passato, ma poi si siano visti obbligati a scegliere solo un corso abilitante.

 

Tirocinio Formativo Attivo - I test per la prova di valutazione delle competenze in ingresso

Tirocinio Formativo Attivo - I test per la prova di valutazione delle competenze in ingresso

Giuseppe Cotruvo, 2014, Maggioli Editore

Il volume è indirizzato a quanti intendono accedere al Tirocinio Formativo Attivo ed intendono prepararsi alla prova di valutazione delle competenze in ingresso. Seguendo fedelmente le indicazioni del Decreto 10 settembre 2010, n. 249, il testo si focalizza sui quesiti volti a verificare le...




CONDIVIDI
Articolo precedenteNomine pubbliche: contro i “soliti noti”, più merito e trasparenza. La petizione
Articolo successivoEsuberi e riforma della PA: come andare in pensione coi vecchi requisiti

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here