CONDIVIDI
Articolo precedenteL’adattamento ragionevole nel diritto al lavoro delle persone con disabilità
Articolo successivoIl Parlamento torna dalle ferie: decreto precari, femminicidio e Porcellum

1 COOMENTO

  1. Articoli come questo mi fanno ben sperare che esistano ancora persone – e in particolare in Italia che è cosa assai più difficile – dotate di buon senso e con il gusto per quella ironia garbata ma sagace capace di gettare una luce sul lato oscuro dei legislatori.

    La verità è che i legislatori di questa Nazione, che se ne dica, sono estremamente efficienti e i loro colleghi tedeschi, per citarne qualcuno, hanno solo da imparare. Peccato che l’obiettivo della politica sia la complicazione delle procedure fino alla paralisi e alla distruzione dello Stato.

    Circa la materia di cui si parla, a margine una semplice nota.

    Applicando la seconda soluzione prospettata – che purtroppo è anche quella più lineare e meno attaccabile (a parte la terza) – la norma si riflette su un aumento di spesa per le stazioni appaltanti. Il ribasso d’asta, infatti, sarà eseguo perché l’importo posto a base di gara sarà ridotto grossolanamente all’osso.

    Tutto ciò in barba al contenimento della spesa.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here