In tempo reale, e naturalmente in esclusiva, il testo aggiornato della Manovra Monti come modificato pochi minuti fa prima di essere presentato alla Camera.

. . .

Decreto Legge recante “Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici”


 

Titolo I – Sviluppo ed equità

Art. 1 Aiuto alla crescita economica (Ace)

Art. 2 – Deduzione dall’IRES e dall’IRPEF della quota di IRAP riferita analiticamente al costo del lavoro

Art. 3 – Programmi regionali cofinanziati dai fondi strutturali

Art. 4 – Detrazioni per interventi di ristrutturazione, di efficientamento energetico e per spese conseguenti a calamità naturali

Art. 5 – Introduzione dell’ISEE per la concessione di agevolazioni fiscali e benefici assistenziali, con destinazione dei relativi risparmi a favore delle famiglie

Art. 6 – Equo indennizzo e pensioni privilegiate

Titolo II – Rafforzamento del sistema finanziario nazionale e internazionale

Art. 7 – Partecipazione italiana a banche e fondi

Art. 8 – Misure per la stabilità del sistema creditizio

Art. 9 – DTA

Titolo III – Consolidamento dei conti pubblici

Capo I Misure per l’emersione della base imponibile e la trasparenza fiscale

Art. 10 – Regime premiale per favorire la trasparenza

Art. 11 – Emersione di base imponibile

Art. 12 – Riduzione del limite per la tracciabilità dei pagamenti a 1.000 euro e contrasto all’uso del contante

Capo II Disposizioni in materia di maggiori entrate

Art. 13 – Anticipazione sperimentale dell’imposta municipale propria e rivalutazione delle rendite

Art. 14 – Istituzione del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi

Art. 15 – Disposizioni in materia di accise

Art. 16 – Disposizioni per la tassazione di auto di lusso, imbarcazioni ed aerei

Art. 17 – Canone RAI

Art. 18 – Clausola di salvaguardia

Art. 19 Disposizioni in materia di imposta di bollo su titoli, strumenti e prodotti finanziari

Art. 20 – Riallineamento partecipazioni

Capo III Riduzioni di spesa. Costi degli apparati

Art. 21 – Soppressione enti e organismi

Art. 22 – Altre disposizioni in materia di enti e organismi pubblici

Art.23 – Riduzione dei costi di funzionamento di Autorità indipendenti e Province

Capo IV Riduzioni di spesa. Pensioni

Art.24 – Disposizioni in materia di trattamenti pensionistici

Capo V Misure per la riduzione del debito pubblico

Art.25 – Riduzione del debito pubblico

Art.26 – Prescrizione anticipata delle lire in circolazione

Art.27 – Dismissioni immobili

Capo VI Concorso alla manovra degli Enti territoriali

Art.28 – Concorso alla manovra degli Enti territoriali e ulteriori riduzioni di spese

Capo VII Ulteriori riduzioni di spese

Art.29 – Acquisizione di beni e servizi attraverso il ricorso alla centrale di committenza nazionale e interventi per l’editoria

Capo VIII Esigenze indifferibili

Art.30 Esigenze indifferibili   


CONDIVIDI
Articolo precedenteImu e aggiornamento delle rendite catastali serviranno a salvare l’Italia?
Articolo successivoEntro fine aprile 2012 sciolte le “vecchie” province

3 COMMENTI

  1. […] suo insediamento, il governo del professore ha varato decreti in successione – dal salva-Italia alla riforma del lavoro, dalla spending review al decreto sviluppo – che necessitano, oggi, […]

  2. Questa manovra aiuterà sicuramente tutte le personone che hanno perso il lavoro, per colpa degli altri, non aspettavano altro che gli venissero aumentate le tasse………
    Peccato, ingenuamente ci aspettavamo qualcos’altro……….rimaniamo sempre fregati; pensiamo sempre che qualcuno possa fare qualcosa per i meno fortunati.
    A noi basta poco, vorremmo solo lavorare, onestamente.

  3. non sembra che la manovra tocchi i grandi capitali pagheremo sempre noi che lavoriamo onestamente e poi chi se ne frega se mettono super bolli sulle auto e le barche tanto non le pagano perchè sono tutte in lesing o intestate a società io ho 48 anni e non andrò mai in pensione ma il peggio è che se noi lavoriamo fino a 70 anni i ragazzi chi li assume

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here