Le nuove modalità di erogazione degli assegni previdenziali riguardano numerosi cittadini italiani: infatti, si stimano 18,1 milioni le pensioni esistenti ad oggi, e 3 milioni i contributi economici che ricevono gli invalidi civili.

SPECIALE PENSIONI: scopri qui l’eBook di 82 pagine in formato PDF con 1 anno di aggiornamenti inclusi inviati direttamente tramite email!

Calendario Pensioni 2017: che cosa cambia?

L’innovazione apportata è stata criticata da molti pensionati, che affermano a gran voce quanto sia fondamentale per loro ottenere tempestivamente l’assegno pensionistico ogni mese. Questo per far fronte alle consistenti, talvolta imprevedibili, spese che incombono sugli anziani.

Per tutte le novità, speciale RIFORMA PENSIONI

Tuttavia, la giustificazione della manovra è economica: posticipando di qualche giorno l’erogazione dei sostegni economici, infatti, lo Stato risparmierà in termini di interessi.

Ma scopriamo come si struttura, nel dettaglio, il nuovo calendario pensioni.

Calendario Pensioni 2017: i pagamenti avvengono dal secondo giorno bancabile

Da Gennaio 2017 i pagamenti di trattamenti pensionistici, assegni, pensioni e indennità di accompagnamento per gli invalidi civili e le rendite vitalizie Inail, saranno effettuati il secondo giorno bancabile, e non più il primo.

Fino allo scorso anno, infatti,  gli importi venivano accreditati il primo giorno di ogni mese, o il primo giorno successivo bancabile. A partire da domani, 3 gennaio 2017, i pagamenti saranno effettuati il secondo giorno bancabile di ogni mese.

Pagamento presso Banche o Poste Italiane: che differenza c’è?

Sempre salvo il diritto del pensionato di cambiare l’ente erogatore del proprio assegno pensionistico, è bene sottolineare che la nuova previsione di legge creerà una differenza di trattamento tra coloro che ricevono il pagamento dalla posta, e coloro che lo ottengono tramite banca. Infatti, in virtù del calendario 2017, nei prossimi giungo, settembre e dicembre, il secondo giorno bancabile cade di sabato: questo è un giorno utile all’erogazione degli assegni solo per la Posta, che come è noto, lavora mezza giornata, ma non per le Banche. In questo caso si dovrà attendere il lunedì successivo, con un posticipo di ben 3 giorni.

In ogni caso, resta intatto l’ammontare economico del trattamento erogato.

Calendario Pensioni 2017: ecco tutte le date utili al ritiro della pensione

Leggi anche: Pensioni e Contributi, dal 2017 il cumulo è gratuito. Chi sono i beneficiari?

Riportato qui di seguito, è il Calendario 2017 dei giorni in cui sarà possibile ritirare il proprio assegno pensionistico o di sostegno economico, che ci si debba recare presso Poste Italiane o presso un Istituto Bancario.

  • Gennaio: da martedì 3;
  • Febbraio: da giovedì 2;
  • Marzo: da giovedì 2;
  • Aprile: da lunedì 3 per Poste Italiane, da martedì 4 per banche;
  • Maggio: da martedì 3;
  • Giugno: da sabato 3 per Poste Italiane, da lunedì 5 per banche;
  • Luglio: da lunedì 3 per le Poste, da martedì 4 per banche;
  • Agosto: da mercoledì 2;
  • Settembre: da sabato 2 per Poste Italiane, da lunedì 4 per banche;
  • Ottobre: da martedì 3;
  • Novembre: da venerdì 3;
  • Dicembre: da sabato 2 per Poste Italiane, da lunedì 4 per banche.

SCRIVI UN COMMENTO