Canone RAI seconda casa, come non pagare

Al fine di evitare di pagare il canone Rai 2016 (Leggi anche: Modulo Esenzione Canone Rai, invio in ritardo? Ecco le istruzioni per non pagare) gli utenti hanno tempo fino al 30 aprile, o al massimo entro il 10 maggio, per presentare l’autocertificazione, vale a dire il modello di dichiarazione sostitutiva.

LE ULTIME NEWS LE TROVI QUI: Canone Rai, come ottenere l’esenzione nel 2017. Modulo e domanda

PER TUTTI GLI APPROFONDIMENTI SULLE ESENZIONI PREVISTE SI CONSIGLIA LO SPECIALE SU CANONE RAI 2016

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA: COME RICHIEDERE L’ESONERO? TUTTE LE ISTRUZIONI PUNTO PER PUNTO LE TROVI NELLA CIRCOLARE DEL GIORNO N. 66 DEL 06.04.2016

COME NON PAGARE IL CANONE RAI? ECCO IL MODELLO DA PRESENTARE

SCARICA QUI IL MODELLO PER OTTENERE L’ESENZIONE DEL CANONE RAI 2016

La nostra Redazione mette a disposizione il modello dell’Agenzia delle Entrate volto appunto ad effettuare l’autodichiarazione del mancato possesso dei requisiti richiesti per il versamento del canone Rai in bolletta, così come previsto quest’anno dalla legge di Stabilità.

Il modello è stato pubblicato unitamente al provvedimento di approvazione datato 24 marzo 2016, contenente tutte le indicazioni sulle modalità di compilazione, disponibile sul sito web delle Entrate, su quello del ministero delle Finanze e infine anche sul sito della RAI, nelle pagine appositamente dedicate al versamento 2016 del canone.

CANONE RAI: CHI DEVE COMPILARE IL MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE?

Possono compilare il suddetto modello dichiarativo sostitutivo tutti gli utenti che non possiedono una televisione, o viceversa che hanno un altro membro familiare che già versa il canone. Come anticipato sopra, il termine di scadenza per la presentazione del modello cartaceo cade il prossimo 30 aprile 2016, mentre per la modalità telematica c’è tempo sino al 10 maggio 2016.

Al fine di presentare l’apposita autocertificazione al Fisco per non ricevere l’addebito del canone Rai in bolletta elettrica, sono previste le casistiche che riportiamo di seguito:

1) il contribuente che non possiede nessun apparecchio televisivo in nessuna delle abitazione per cui risulta essere il soggetto titolare dell’utenza elettrica;

2) il contribuente che non detiene un’ulteriore televisione in aggiunta a quella per la quale è stata precedentemente presentata una denuncia di cessazione dell’abbonamento per suggellamento;

3) il canone Rai, inoltre, non va addebitato in alcuna delle utenze elettriche intestate al soggetto dichiarante in quanto la bolletta della luce risulta intestata ad un altro componente del medesimo nucleo familiare anagrafico, che di conseguenza già versa la tassa sulla tv;

4) quando vengono meno i presupposti di una dichiarazione sostitutiva antecedente, quindi ad esempio, quando in seguito alla presentazione di una dichiarazione sostitutiva di mancata detenzione della tv, l’utente nel corso dell’anno acquista un televisore, questa dichiarazione va presentata.

Si ricorda, inoltre, che la dichiarazione sostitutiva può essere resa anche dall’erede.

Il contribuente che invece attiva nel corso dell’anno una nuova utenza elettrica, è tenuto a presentare la dichiarazione di esenzione dal canone entro il mese consecutivo a quello in cui viene attivata la fornitura.

CANONE RAI: CHI NON PUO’ PRESENTARE IL MODELLO PER L’ESENZIONE?

Dalla legge viene considerato un apparecchio televisivo, per cui è richiesto il conseguente versamento del canone Rai, una televisione atta a ricevere il digitale terrestre o il segnale satellitare. Un pc o un altro monitor quindi, anche se capaci di consentire la visione di programmi via Internet, oppure un vecchio televisore analogico, non fanno scattare l’obbligo del pagamento del canone, a patto che però non riceva il segnale radiotelevisivo via digitale terrestre o satellitare.

CANONE RAI: COME VA COMPILATO IL MODELLO PER L’ESENZIONE?

Il modello di autocertificazione contiene, da un lato, una sezione riservata all’inserimento dei dati anagrafici, e dall’altro una dichiarazione sostitutiva di mancata detenzione dell’apparecchio tv, in conformità a quanto sancito dalla legge di Stabilità 2016, che ha appunto diminuito a 100 euro il canone Rai, immettendone però il pagamento direttamente nella bolletta elettrica dell’utente.

Sulla base della diversa tipologia dichiarativa, il contribuente è tenuto a compilare il quadro A oppure quello B del modello.

Il Quadro A

Si tratta della dichiarazione di non detenzione di un apparecchio televisivo.

Il Quadro B

Si tratta della sezione riservata a tutti i contribuenti che non devono pagare in quanto il canone Rai è già versato da un altro componente della famiglia anagrafica, ad esempio quando due soggetti conviventi, appartenenti alla stessa famiglia anagrafica, sono intestatari di utenze elettriche distinte. In questo caso, il codice fiscale da riportare nel campo dichiarazione è quello del membro della famiglia che ovviamente paga il canone.

CANONE RAI: COME SI PRESENTA IL MODELLO PER L’ESENZIONE?

Entro il 30 aprile 2016

La dichiarazione sostitutiva va presentata attraverso il servizio postale entro e non oltre il 30 aprile prossimo, avendo comunque valore per tutto il 2016.

Entro il 10 maggio 2016

La dichiarazione sostitutiva va presentata attraverso il canale telematico entro e non oltre il 10 maggio prossimo, avendo comunque valore per tutto il 2016.

La presentazione della dichiarazione può essere effettuata con le seguenti modalità:

1) per posta, via raccomandata, trasmettendo il modello cartaceo all’indirizzo: Agenzia delle Entrate, Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti  TV – Casella Postale 22 – 10121 Torino. A far fede, in questo caso, è la data di spedizione;

2) tramite modalità telematica sfruttando l’applicazione web dell’Agenzia delle Entrate mediante le credenziali Fisconline o Entratel;

3) mediante intermediario entro la data del 30 aprile: in questo caso è lo stesso provvedimento dell’Agenzia delle Entrate a precisare tutti gli obblighi del professionista, come copia al dichiarante, delega e ricevuta.

CANONE RAI: COME RICHIEDERE L’ESENZIONE NEL 2017?

A partire dal 2017, la dichiarazione va presentata invece entro il 31 gennaio.

CANONE RAI: COME FARE SE SI PRESENTA IL MODELLO PER L’ESENZIONE IN RITARDO?

Se si presenta il modello di dichiarazione sostitutiva in ritardo la stessa non verrà conseguentemente considerata valida, venendo quindi a ripristinarsi a carica dell’utente l’obbligo di effettuare il versamento del canone Rai, anche se tuttavia non necessariamente per tutto l’anno.

Infatti, un ritardo fino al 30 giugno non comporta un impatto effetto su l’intero anno bensì soltanto sul secondo semestre. Si dovrà, quindi, pagare il canone dal mese di gennaio a quello di giungo, non scattando invece l’obbligo per il periodo che va da luglio a dicembre.

Le rate arrivano comunque a partire da luglio, quando cioè verranno immesse le prime 6 rate dell’anno, quindi 60 euro. A partire dal prossimo anno, invece, la dichiarazione sostitutiva andrà presentata dal 1° luglio dell’anno precedente al 31 gennaio.

In questo caso, l’effettuazione in ritardo del modello dichiarativo, effettuata però comunque entro il 30 giugno, comporterà sempre l’esenzione per il secondo semestre.

Si ricorda, tuttavia, che diversamente a quanto accadeva precedentemente, la dichiarazione ha validità annuale, perciò andrà presentata ogni anno nel caso in cui ovviamente si ripresentino i requisiti.

 

 

99 COMMENTI

  1. INVECE CHE I MODULI , SAREBBE BENE SPEDIRE DEI PACCHI BOMBA … BASTA CON QUESTE USURE… IO NON POSSEGGO NESSUNA TV E DELLA RAI ME NE SBATTO ALTAMENTE LE PALLE ,

  2. Abito all’estero e in Italia non ho il televisore. Devo compilare lo stesso il modulo della “DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA RELATIVA AL CANONE DI ABBONAMENTO ALLA TV PER USO PRIVATO”????

  3. Per coloro che abitano all’estero e non posseggono il televisore, bisogna lo stesso compilare la dichiarazione sostitutiva al canone di abbonamento alla TV per uso privato?

  4. abbiamo um appartamento in calabria dove si va solo due ho tre settimane l´anno e sono residente in germania mia moglie ha un contratto di utenza elettrica , perhe pagare il canone se lo pago in germania

  5. Buongiorno io sono residente a l`estero da circa 40 anni e nel marzo o fatto la disdetta a ENEL. E dopo un anno mi vedo recapitare il canone RAI ma dico io nn si vergognano sti ladroni a mandare bollette a c…o di cane piu passa il tempo e piu in basso si scende

  6. Be visto che non si trova un c… e che il modulo non è assolutamente chiaro e che non copre tutti i casi io direi che l’unica soluzione sarebbe di scrivere una lettera di proprio pugno all agenzia delle entrate e spiegare i c… propri con tanto di documento allegato! Io sono sposata mio marito naviga, ha sede in liguria ,ma siamo pugliesi, abbiamo una casa a testa intestata lui in liguria io in puglia ,un contatore io un contatore lui , per parecchi mesi mio marito è fuori e quando è fuori io scendo in puglia la casa su in liguria è chiusa per molto tempo (verificabile dai consumi elettrici che non ci sn)… perchè io devo pagare due canoni se in pratica se sn in puglia non guardo la tv in liguria e viceversa ? Questo è un furto bello è buono e non è possibile che noi cittadini non possiamo in nessun modo difenderci! Ma perchè siamo cosi stupidi? perche nessuno sciopera? non capite che se nessuno di noi guarda la tv loro possono andare a zappare la terra?

  7. ACCADE SOLO IN ITALIA….
    Pago da anni il canone TV , da quest’anno in virtu delle nuove modalita il CANONE l’ho pagato anzi mi sara addebitato per ben 2 volte e solo perche nella residenza c’e’ anche altra UTENZE ELETTRICA intestata a mia moglie….adesso? per riavere l’importo non dovuto dovro di sicuro effettuare una serie di comuniocazioni da capogirop e perche? non so darmi una mera spiegazione, scusatemi ma non riescono ad incrociare i dati esistenti?
    Cose assurde……
    E adesso? mi devo rivolgere ad un PATRONATO? Ad un AVVOCATO? assurdità ITALIANE

  8. questa e democrazia italiana ? ti obbligano a pagare un servizio televisivo rai che ti propone programmi obsoleti e stracolmi di pubblicità x i loro guadagni ,con programmi assurdi per vincere tanti euro,vergogna ,perchè non mettono un sistema come skai infiniti…o altre compagnie televisive,un abbonamento facoltativo non imposto e obbligare a pagare ciò che non interessa a molte persone che già di tasse inutili ne paga in abbastanza,.pensateci unpo.grazie signor renzi

  9. Mia madre 90 anni, vive da sola, gli è arrivata la bolletta Enel con inserito il pagamento di 80,00 Euro per il canone Rai. Ma siccome hanno tutti i dati anagrafici di ognuno, possibile che non si pongano il problema a chi inviano i pagamenti? Adesso che cosa mi consigliate di fare, grazie

  10. mio fratello residente in USA non ha il televisore, in bolletta c’è il canone; posso non pagare il canone, come faccio a riempire il bollettino per pagare l’enel senza il canone tv? Vi sembra normale che bisogna ogni anno ricertificare il mancato possesso??? è come se facessimo pagare l’abbonamento autobus perché risiedi in un certo posto e “presumi” che prenda l’autobus!!!

    Pago io le bollette per mio fratello, le bollette peraltro sono bassissime perché nessuno vi abita, io non voglio pagare il canone RAI e nemmeno voglio rompermi le scatole a richiedere una esenzione tutti gli anni!!!! Ma con tutti i cavoli che abbiamo da fare ci manca pure questo!
    Hanno rotto i c*****i

  11. Non si capisce per quale motivo si debba pagare una tassa per un disservizio, anzi per una molestia continuata nel tempo come la tv. Come accendi subito sei assediato dalla pubblicità in ogni ora del giorno notte compresa, con spot sempre uguali e continuati, anzi a volume più elevato perchè cosi li hanno codificati, programmi di una una non qualità assoluta, con pentole e padelle che friggono cibi a non finire con qualcuno che chiede i tempi di cottura e con le domande più sciocche che il nostro vocabolario possa fornire, queste cose in tv, ma andassero a fare un corso di cucina, no lo fanno vedere a milioni di italiani (già è vero non hanno mai visto del pentolame sul fuoco che cuoce) possibile che non esistano programmi normali? Per non parlare dei quiz infiniti, o delle storie di vita di personaggi televisivi , che poco hanno del personaggio per quello che dicono. In altri paesi la pubblicità è regolata da orari , la sera dopo le 20 o 21 fine. Ma perchè non si proiettano film anche vecchi, commedie, sceneggiati eventi particolari, ricerche storiche, personaggi di cultura, scienza, ovvero di ciò che puo riempire i nostri valori (non questi vip, che vedo solo dei vuoti contenitori di non idee) pagare il canone in queste condizioni sarebbe una cosa dovuta, invece…poi abbiamo i sommi capi di questo ente che percepiscono somme stellari, e il cittadino sta a guardare perchè impotente a ribellarsi. non ho altro da aggiungere, grazie a chi mi legge!!….

  12. Salve, io sono sposato e vivo e sono residente nella casa di proprietà di mia moglie, quindi l’utenza enel è intestata a lei e qui pagheremo il canone Rai.
    Però io sono proprietario di una casa sulla quale sono ancora in corso lavori di completamento e in questo caso il contatore è intestato a me (utilizzo non residente) .
    In questi giorni ci è stata recapitata la bolletta ENEL con il canone RAI sia a nome di mia moglie per la casa dove abitiamo e a nome mio per la casa dove il contatore Enel è di uso non residente.
    Devo pagare anche in questa casa intestata a me il canone rai anche se non sono residente ma solo perché sono intestatario di una utenza elettrica? Oppure cosa posso fare per bloccare il pagamento del canone. Grazie

  13. io sono sola,lavoro prendo 500 euro al mese,470 pago affitto,pago le bolette ,non mi restono i soldi per mangiare,e adesso devo pagare anche questo canone tv?come faccio?
    io cello bonus per electricità,per il gas.allora mi butto dal balcone che altra cosa non si può fare.

  14. Mia madre è deceduta nel 2013 ho presentato alla rai la disdetta dell`abbonamento tanto che non mi sono mai più arrivati avvisi di pagamento, perchè ora devo presentare ogni anno la domanda di esenzione?

  15. Come sempre le cose stupite che succede in questa nazione, cose non chiare, date di scadenza non pubblicate, così si fa ritardo, €100.00 da pagare in 10 rate, ma si parla di semestre quindi 12 rate, si dovrebbe iniziare il 1° luglio ma dobbiamo pagare i sei mesi precedente da Gennaio, poi non ho capito perché si deve presentare la domanda di esenzione sei mesi prima dal mese di luglio 2016 per l’anno 2017. Ma come sempre si parla, parla ma non si fa niente.

  16. Io sono molto confusa a riguardo.
    Non ho mai pagato il canone perche’ non ho mai posseduto un televisore. La RAI questo lo spaeva gia’ perche’ gli lo avevo comunicato molti anni fa a seguito di alcune verifiche. La situazione non e’ cambiata, inoltre vivo all’estero da moltissimi anni, ma sono titolare di bolletta di energia elettrica di una casa che e’ chiusa per la maggior parte dell’anno.
    Devo chiedere l’esonero per il pagamento oppurre no visto che le mie circostanze non sono cambiate?

  17. è uno schifo nel sito non si dice come fare esattamente .è fatto da pseudo cervelloni solo per spillare soldi,è confuso,non chiaro e non si capisce esattamente a chi e a che cosa e chi non deve o deve pagare.e come fare,parole parole parole.poco chiare anzi oscure per fare sbagliare,distra chi lo ha scritto confsione mentale o mlafede

  18. Prima abitazione intestata a mia moglie, io residente con lei, il canone RAI è intestato a me, abbiamo una seconda casa, non residenti, entrambi proprietari al 50%, l’utenza elettrica è intestata solo a me, come devo comportarmi? devo inoltrare l’autocertificazione? grazie

  19. mia mamma deceduta in luglio 2015 bolletta enel intestata ,noi figli ognuno casa propria e pagamento canone tv cosa devo fare per non pagare anche il canone di mia mamma?

  20. Ho effettuato l’autocertificazione per l’esenzione dal canone RAI nel 2007-2008, da allora non mi sono mai più giunte bollette o richieste di pagamento del canone. Domanda: devo effettuare ugualmente la richiesta di esenzione? Ho visitato diversi siti, alcuni dicono di no, altri di sì. Come regolarsi?

    Grazie in anticipo per il vs. interessamento,

    Roberto Arnolfo

  21. bolletta enel con dicitura “NON RESIDENTE” paga il canone RAI e se si cosa devo fare per evitare il pagamento visto che sono seconde case (che non riesco a vendere) e il canone già lo pago nella casa di residenza
    Grazie

  22. salve, vorrei chiedere perchè anche il mio caso non è presente nell’elenco.
    abito con mia moglie nella casa dei miei genitori,5 anni fà mio padre ha ristrutturato il rustico adiacente l’abitazione,unico ambiente con solo un cucinino ed un bagno e senza camere.nel fare il contratto enel ha pensato di intestarlo a me. quindi chiedo come comportarmi.grazie

  23. Sono un utente con due contratti Enel ma solo uno residenziale devo comunque fare una dichiarazione sostitutiva grazie

  24. MA QUESTI SIGNORI SONO DEI DEMENTI ROVINA ITALIA
    IL MIO CASO NON E DESCRITTO IN NESSUNO ESEMPIO
    E PER COMPILARE IL MODULO LO SPEDIREI AI SIGNORI CHE CI GOVERNANO PER VEDERE SE CI CAPISCONO QUALCOSA
    STANNO COMPLICANDO OGNI COSA DI QUESTO PAESE
    COSA CENTRA AGENZIA DELLE ENTRATE COME RISCOSSIONE
    SE NON VOGLIO VEDERE LA RAI NON PAGO NESSUNO ABBONAMENTO E BASTA
    AGENZIA DELLE ENTRATE E EQUITALIA SONO DIVENTATI I COLLABORATORI PIU FIDATI DI QUESTI SIGNORI CHE CI STANNO RIDUCEDENDO IN MISERIA E CON BARZELLI DI ANNI DI REPRESSIONE GIA PASSATI IN ALTRE EPOCHE

  25. RESIDENTE CON MARITO PRIMA CASA (BOLLETTA ENEL INTESTATA AL MARITO CANONE INTESTATO ALLA MOGLIE) SECONDA CASA (BOLLETTA ENEL INTESTATA ALLA MOGLIE CANONE GIA PAGATO DALLA MOGLIE)DEVO INVIARE QUALCHE AUTOCERTIFICAZIONE?

  26. sono straniera ho due utenze enel non residenziali, case quasi chiuse x i miei parenti devo pagare canone rain

  27. scusate signorie Rai , io non ho una televisione e neanche mi interessa . perche nelle mie bollette devro pagare il cannone rai , sono traniero e lavoro pure serale poi nottuno per arrotondare e di giorno dormo , saluti moustapha

  28. basterebbe che vi svegliate e nessuno pagherebbe più nulla…
    invece continuate a dormire e guardare la tv che va tutto bene!

  29. Angelo Di Naro è titolare del canone RAI ( cod.23290436) pagato da sempre con regolarità, ma non è intestatario del contratto elettrico. Il contratto elettrico stipulato -con Acea Energia .Roma- è intestato a mia moglie Provenzano Carmela Maria
    Nel modello esenzione non ho riscontrato il mio caso.
    Che fare?
    In attesa ringrazio anticipatamente.

  30. Sono una studentessa fuorisede con contratto Enel energia NON residente e residenza altrove: devo presentare la dichiarazione sostitutiva?
    Grazie mille a chiunque mi dia delucidazioni in merito.

  31. tutti gli SOS vertono su ipotesi pressoche simili.—–PIU UTENZE ELETTRICHE UBICATE IN LUOGHI DIVERSI O DA PERSONE DIVERSE PUR SE DELLA MEDESIMA FAMIGLIA. ,—— spesso in comuni diversi, se non in regioni differenti, Case al mare o altre.
    Premesso quanto sopra è mai possibile che la RAI non sviluppi una ipotesi che abbracci una casistica tipica di piu utenze, dando indicazioni chiare. I modelli di esonero li ho letti ma sono scarsamente chiari e spesso nebulosi….tanto da aggiungere altri dubbi invece di risolverli. L’Agenzia delle entrate che mi ha fornito i modelli , alle mie richieste di chiarimento …ha risposto: LEGGITI LE ISTRUZIONI !

  32. la casa paterna è chiusa e mia madre, vedova, di 86 anni vive con me. debbo pagare? sono anch’io erede della casa in quanto figlio unico,
    grazie

  33. Bandirali Sergio Io e mia moglie abbiamo due case intestate a tutte e due e viviamo in una sola casa l’altra è vuota mai abitata ne ammobiliata e abbiamo i contatori della corrente intestati uno a me e uno a mia moglie e non trovo la documentazione per non pagare per la seconda casa fatemi sapere casa devo fare. Distinti saluti.

  34. scusate ancora non ho capito dove si trovano questi documenti per fare domanda per la seconda casa di non pagare il canone rai sulla bolleta , qui solo una soluzione ci sarebbe non pagare nessuno la bolletta luce con il canone rai cosi si svegliano a semplificare le cose , lo fanno a posta per poterci fregare un’altra volta , se qualcuno mi puo indicare dove si trovano questi documenti da compilare grazie .

  35. HO ACQUISTATO UN MONOLOCALE A MARZO, HO FATTO LA VOTURE DELL’ENERGIA ELETTRICA AD APRILE.
    L’APPARTAMENTO E’ DA RISTRUTTURARE SICURAMENTE NON CI POTRO ANDARE AD ABITARE PER QUEST’ANNO. VORREI EVITARE DI PAGARE IL CANONE PER IL 2016 COME DEVO FARE? CREDO CHE SIA UN MIO DIRITTO VISTO CHE NON USUFRUISCO DELLA RAI (ALMENO PER IL 2016) HO SCARICATO IL MODULO PER L’AUTOCERTIFICAZIONE MA NON PREVEDE QUESTA OPZIONE.
    MI DATE UN CONSIGLIO

  36. MIA MADRE DI OLTRE 75 ANNI IN PASSATO AVEVA RICHIESTO E SUCCESSIVAMENTE HA RICEVUTO L’ESENZIONE DEL CANONE RAI. PER IL 2016 COSA DEVE FARE O PRESENTARE PER NON PAGARE IL CANONE.

  37. Scusate mia madre ha più di 75 anni e possiede due case come si deve comportare? Lo deve compilare il modulo o meno ho sentito che chi ha più di 75 anni non lo deve pagare è vero?
    Grazie

  38. oramai siamo abituati alle cose semplici di questi politici fanno in modo che tu possa sbagliare x poterti
    sottrarre denari come il 730 semplificato hanno fatto col canone che devi anche se abiti con tua moglie che intestato a te mentre l’enel testato a lei non specificando l’mail

  39. è possibile che quei dementi che siedono nei posti statali pagati da noi non sanno far altro che complicare la vita alla povera gente? Pur di non lavorare mettono tutto sulle spalle di chi fatica a vivere, con tutti i mezzi telematici non sono capaci di trovarseli da soli gli evasori? che schifo questa Italia menomale che sono vecchia e forse non vedrò il peggio che deve arrivare

  40. Scusate, ma io l’ultima notizia che avevo ricevuto, considerato che non ho una televisione da sempre, è che la corte dei conti (credo di aver capito) aveva fermato tutto. Ora leggo qui che la data entro cui mandare la raccomandata ( ma con scritto cosa poi? “io non ho la televisione?” Se è per questo non ho neanche una moto, o una bicicletta, o una lavastoviglie, una bilancia, una ferrari, o una barca… Non ancora almeno. Quindi siccome io non avrei mandato questa misteriosa raccomandata di cui sulla mia bolletta dell’Enea non mi sembra se ne parli in alcun modo, ora dovrei pagare il canone?
    No, scusate, al di là delle polemiche e dell’assurdità della cosa… ci deve essere un modo semplice per non pagarlo dato che non ho mai posseduto un televisore. Ma è mai possibile che non si sono neanche degnati di mandare una comunicazione per posta che dica questa cosa? Vi prego, ditemi cosa devo fare.

  41. la mia seconda abitazione ha un contratto enel intestato a me ma mia figlia ne ha la residenza. tuttavia non c’e apparecchi tv. come ci dobbiamo comportare per la esenzione?
    devo allacciare una nuova utenza verso la fine del mese. come mi devo comportare per nn pagare arretrati?

  42. sono intestatario di tre utenze elettriche tutti e tre ad uso RESIDENZIALE, due di queste tre abitazioni sono di mia proprietà nella nella regione Sicilia e in un di queste ho la residenza anagrafica.

    faccio presente che nella terza abitazione in affitto che si trova in altra città dove vivo con il mio nucleo famigliare tutti residenti io solo ho il domicilio fiscale ed ho intestato un contratto enel a mio nome uso RESIDENZIALE.

    quanti canone devo pagare?

    grazie

  43. Se fossimo in un paese civile, democratico ed evoluto, si sarebbe chiesto di inviare una lettera o una mail dichiarativa della propria situazione! Sia l’esattore a risolvere i problemi e a far punire eventuali false dichiarazioni. Ma non è così!
    Il mio caso: nella mia seconda casa il papà è morto da tempo e ho quindi pagato un unico canone (con abbonamento al canone della mia casa di residenza). L’utenza elettrica è rimasta intestata a papà, che risulta residente, (per l’inutile ed esosa spesa chiesta per il cambio del nominativo). In aprile 2016 ho alla fine cessato l’utenza elettrica del mio defunto papà e trasferita a nome mio. Domanda: per il periodo gennaio-aprile 2016 mi addebiteranno il canone TV? e pagherà il papà dalla tomba?
    Adolfo.

  44. Io e mia moglie siamo titolari di prima casa con utenza energia elettrica intestata a mia moglie.
    Sempre io e mia moglie siamo usufruttuari di altro appartamento (seconda casa) con utenza energia elettrica intestata a me, come appare dalla dichiarazione dei redditi.
    Ovviamente dobbiamo pagare il canone Rai una sola volta.
    Nella situazione in cui mi trovo devo fare qualche dichiarazione oppure l’Enel, fornitore dell’energia sulla seconda casa, sarà in grado di provvedere autonomamente risalendo ai dati catastali?

  45. Aiutooooooo non ci capisco più niente.
    mi potete aiutare?
    sono titolare di tre utenze in tre citta diverse di cui una residenziale due non residenziali.
    devo comunque fare la dichiarazione sostitutiva?
    grazie.

  46. sono titolare di tre utenze una residenziale altre due non residenziali.
    devo comunque fare la dichiarazione sostitutiva?

  47. che devo fare: ho una seconda casa con abbonamento enel ,e quella di residenza con eni sempre a mio nome devo mandare una dichiarazione con i chiarimenti….A chi …maledetti per complicarci la vita le trovano tutte.

  48. coloro che sono intestatari (stesso nome e stesso codice fiscale) di due contratti di utenze non devono inviare alcun MoDULo poichè il sistema dell’agenzia delle entrate riesce ad individuare l’utenete e ad escludere in automatico il secondo addebito E’ giusta la mia interpretazione? Chi mi sa rispondere?

  49. sono proprietaria di una seconda casaa mia disposizione in cui l’utenza elettrica è intestata a mio figlio che la deteneva in comodato, e che ora vive all’estero, regolarmente iscritto all’AIRE. sono titolare di utenza elettrica nella casa di residenza in altro comune e titolare di abbonamento canone tv. Che devo fare per la seconda casa?

  50. Aiuto!!!! se qualcuno riesce a rispondermi , vi prego fatelo.
    sono proprietaria di due appartamenti, di cui una risulta seconda casa, ma in entrambi non ho nessun televisore . Cosa devo fare per non pagare?

  51. Mi chiamo Francesco Aprigliano Residente a Milano con Mia Moglie Curcio Maria mi trovo anch’io in una situazione come tante Cioè abitando a Milano io ho il contratto A2A energia (luce) come prima Casa mentre mia moglie a un contratto ENEL intestato a lei ma non la RESIDENZA Pertanto 2’CASA come mi devo comportare a riguardo?devo defalcare eventualmente la cifra €100 canone Rai dalla Bolletta ? Oppure qualcuno mi farà sapere qualcosa . Grazie Francesco Aprigliano .

  52. Congratulazioni a quella mente contorta che ha partorito un tale modello! Un pizzico di saggezza non sarebbe stato male, ma forse è morta da tempo!!!

  53. Nella mia casa in campagna ho tre contatori. Uno è per la casa ed effettivamente devo pagare. Un altro serve per l’approvvigionamento da pozzo; il terzo è per una casa accanto alla mia (sempre di mia proprietà) che è vuota e non abitata. Come faccio a non pagare per questi ultimi?
    E per lo studio (altra utenza nello stesso comune, però non c’è la TV (ci sono computer).

  54. L’Agenzia delle Entrate del mio paese, non risponde più al telefono, io non posso andare da loro, perché, causa trapianto, devo stare in isolamento, a mia moglie non danno informazioni, questo è un vero e proprio SCHIFO !!!!

    Sono titolare di 2 utenze elettriche, 1 dove ho la residenza, l’altra in una casa a disposizione.

    Dovrei pagare 1 solo canone.

    A questo punto non so più se devo o non devo fare l’esenzione per l’utenza a disposizione.

  55. E’ Vergognoso… per quasi 4 mesi ci hanno tartassato con pubblicità, anche all’interno dei TG, che inneggiavano alla semplicità con cui si sarebbe pagato il canone col nuovo metodo. Facevano vedere un bambino che accendeva la luce spingendo col suo ditino un interruttore. Semplicissimo. E invece c’è una confusione incredibile. In questo momento nessuno informa il contribuente su come muoversi, dove trovare i moduli, quali sono le casistiche ecc. Forse non vogliono perdere la faccia ammettendo che è stata un’idea poco felice, o forse sperano che tanti sbaglino e non vengano a conoscenza della necessità di inviare il modello. Perché nessun mezzo di comunicazione informa il contribuente che DEVE inviare il modello? Molti sono convinti che chi non è residente non riceverà l’addebito per il canone, ma non è così!!! Perché nessuno lo dice? E’ vergognoso!

  56. MIA MADRE DI ANNI 96 NON PIU’ TITOLARE DI ABBONAMAENTO RAI IN QUANTO, TRE ANNI FA HA FATTO DOMANDA DI DISDETTA DELL’ABBONAMENTO PERCHE’ DOMICILIATA IN UNA CASA DI RIPOSO,DISDETTA CHE E’ STATA ACCETTATA , MA E’ RIMASTA TITOLARE DI UTENZA ELETTRICA NELLA CASA DI RESIDENZA. DOMANDA: DEVE INVIARE L’AUTOCERTIFICAZIONE? LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA NON CONTEMPLA TALE CONDIZIONE.GRAZIE.

  57. non si capisce niente in proposito sono titolare di una casa al 50% con mia moglie la bolletta della luce e intestata a me ,mentre mia moglie a ereditato una casa e la bolletta della luce e intestata lei
    come devo fare per compilare il modulo che non riesco a trovare in internet o meglio dire il modulo che o trovato non mi e chiaro se devo mettere il nome di mia moglie oppure il mio come faccio a spiegare

  58. Sono titolare di due utenze elettriche, una a Roma e una in Calabria (con gestori diversi). Il modello di esenzione non prevede questa situazione, sono tenuta/costretta a pagare due volte il canone? Fra l’altro in Calabria non ho un apparecchio TV, ma il modulo prevede la dichiarazione di non possesso in tutti gli appartamenti…
    Grazie

  59. sono maria mio padre non pagava la t.v. limiti di età attualmente è deceduto a gennaio 2016 la bolletta della luce è intestata a mio padre cosa devo fare che l’immobile è rimasto vuoto.

  60. I L CANONE DELLA RAI (4809624) E’ INTESTATO A MIA MOGLIE, LA BOLLETTA DELLA LUCE E’

    INTESTATA A ME ED ANCHE DELLA SECONDA CASA. COME MI DEVO COMPORTARE.

    GRAZIE GIANFRANCO

  61. UN QUESITO CHE NON TROVO . MIA MADRE ULTRA 85 TITOLARE DI ABBONAMAENTO RAI E UTENZA ELETTRICA NELLA CASA DI RESIDENZA, DA 2 ANNI E’ DOMICILIATA IN UNA CASA DI RIPOSO. IN PASSATO HO INOLTRATO DOMANDA DI DISTETTA. NESSUNA RISPOSTA AD OGGI RICEVUTA. LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA NON CONTEMPLA TALE CONDIZIONE.

  62. Angelo Massa è titolare del canone RAI, pagato da sempre con regolarità, ma non è intestatario del contratto elettrico. Il contratto elettrico stipulato con Enel Servizio Elettrico è intestato a mia moglie Romano Rosa.
    Nel modello esenzione non ho riscontrato il mio caso.
    Che fare?
    In attesa ringrazio anticipatamente.

  63. Vivo all’estero. Ho una casa in Italia dove vive mia madre. L’abbonamento RAI è intestato a lei. La bolletta elettrica a me. Non è importante chi dei due paga, l’importante è di non pagare due volte. Uno dei due deve fare qualche comunicazione per evitare di pagare due volte?

  64. HO UN’UTENZA ELETTRICA A ME INTESTATA PER UNA SECONDA CASA NON ABITATA MA DI PROPRIETA’ DI MIO PAPA’ – HO POI L’UTENZA ELETTRICA A ME INTESTATA PER LA CASA DI RESIDENZA IN CUI ABITO REGOLARMENTE
    COME MI DEVO COMPORTARE?

  65. Sono proprietario di una casa per civile abitazio0ne in un paese della provincia di Vibo Valentia dove viveva fino al 30/04/2011 (data di decesso) mia madre, intestataria anche della bolletta ENEL. Detta abitazioe risulta essere chiusa, viene utilizzata solamente d’estate solo per qualche giorno, la bolletta elettricaè ancora intestata a mia madre. I figli sonos residenti in altro comune dove pagano regolarmente il canone RAI. cosa bisogna fare?. grazie.
    MARIO SCUGLIA

  66. Sono residente insieme a mio marito che è anche il titolare di una bolletta ” domestica residenziale”. Io sono titolare di un’utenza ” NON RESIDENZIALE”. La seconda casa è a mio nome ma non ho alcuna utenza residenziale intestata. Come mi devo comportare? Mi devo attivare o la RAI avrà capito la situazione.

  67. Quale documento devo presentare per non pagare il canone nella seconda casa disabitata ma con utenza elettrica a me intestata , mentre io pagherò il canone sulla utenza della prima casa dove abito con la famiglia ?
    Grazie.
    Gianfranco Giorni

  68. vivo in affitto in un appartamento in cui risulto residente.

    il proprietario dell’appartamento risulta intestatario del contratto di fornitura di energia elettrica, di tipo domestico non residente.

    io non possiedo alcun apparecchio televisivo, pertanto non sussistono presupposti perchè paghi il canone RAI.

    il proprietario dell’appartamento afferma di non poter presentare la dichiarazione sostitutiva per evitare che io paghi il canone, poichè questa può essere redatta solo da intestatari di contratti di tipo domestico residente.

    mi suggerite come procedere?
    grazie anticipatamente_saluti
    marcellino sabidussi, piacenza

  69. Possediamo una seconda casa ceduta in comodato d’uso gratuito a mio padre novantacinquenne che dobbiamo accudire in quanto totalmente invalido. L’utenza elettrica di questa casetta è intestata a me, mentre il canone lo paga mio marito intestatario dell’utenza della prima casa….devo pagare il canone anche per questa seconda abitazione? Grazie

  70. il titolare di seconda casa con utenza elettrica di uso domestico non residente deve presentare lo stesso la dichiarazione sostitutiva di non detenzione

  71. io e mia moglie viviamo in una abitazione ove abbiamo la residenza e paghiamo l’abbonamento rai a nome mio. Nel paese di origine sia io che mia moglie abbiamo un appartamento, intestato come 2^ casa, la cui bolletta elettrica viene inviata direttamenta dove abbiamo la residenzame viviamo. Habbiamo qualche obbligho? Sul sito i moduli non mi sembrano adatti a questa evenienza.Grazie

  72. sono sposato nell’abitazione dove viviamo l’utenza elettrica è intestata a me, mentre nella seconda casa
    l’utenza elettrica è intestata a mia moglie, devo pagare ? se no devo compilare qualche modulo?

  73. Mio figlio è intestatario di bolletta luce.
    E in affitto.
    Convive con una ragazza che a differenza sua non ha la residenza nella casa in cui vivono
    (ha solo il domicilio e la residenza ancora presso la sua famiglia d’origine in altra città).
    Domanda:
    deve pagare solo lui o ANCHE LEI?

  74. dove trovo i modulo da compilare per non pagare il canone della seconda casa???? ho girato il sito dell’agenzia delle entrate ma ho trovato solo quello del non possesso

  75. Possiedo una 2a casa, dove sono titolare di contratto di utenza per energia elettrica intestata a me come, tipologia utenza non residente, per non pagare il canone Rai devo comunque comunicarlo all’agenzia delle entrate tramite modulo, o posso stare tranquillo, in quanto non pagherò, visto che un abbonamento Lo paga la mia convivente per la casa in cui abitiamo, dove entrambi abbiamo la residenza?

  76. buona sera, mio figlio è iscritto A:I:R:E: dal 03.02.2015 . risiede all’estero. In Italia ha mantenuto il suo
    appartamento dove “non” c’è alcun televisore o altro strumento. Oggi mi ha inviato via MAIL la dichiarazione sostitutiva da inviare all’Uff Entrate. e la spedirò con copia del passaporto e del doc del comune che attesta l’iscrizione all’AIRE. Verrà accettato ??? Non posso inviare l’origina della dichiarazione essendo arrivata per mail. Attendo fiducioso una risposta. Renzo

  77. buona sera, mio figlio è iscritto all’A.I.R.E dal 03.02.2015 e ha un appartamento in Italia dove per ora non abita e non ha apparecchi TV o altro. Mi ha inviato la dichiarazione sostitutiva da spedire a Ufficio Entrate. E’ valida questa segnalazione che io come padre spedirò come richiesto oppure è un tentativo inutile .Non riesco a spedire la dichiarazione in originale avendola ricevuta per mail . E’ regolarmente firmata e accompagnata dalla fotocopia del passaporto e del documento del comune che attesta l’iscrizione all’AIRE. Attendo risposta grazie Renzo

  78. Moglie e marito hanno la stessa residenza ove il contratto ENEL è intestato al marito. La moglie possiede una seconda casa con contratto ENEL ” Domestico non residente” intestato a lei. Deve essere presentata l’autocertificazione per evitare dopio pagamento?

  79. Cerco di rispondere alle diverse domande di chiarimento, per quanto ho capito della nuova normativa del canone RAI.
    Nel caso in cui uno dei due coniugi sia intestatario dell’utenza elettrica residenziale (abitazione dove entrambi hanno la residenza) e l’altro sia intestatario di un’utenza elettrica presso una seconda casa, che risulterà quindi di “uso domestico non residente”, non si deve inviare alcuna autocertificazione. Il canone verrà addebitato solo sulla bolletta dell’utenza residenziale. Ovviamente non va inviata l’autocertificazione nel caso di utenze per uso diverso dall’abitazione(esempio box, magazzini ecc.).
    L’autocertificazione (quadro B) deve essere inviata solo se più persone della stessa famiglia sono titolari di utenze domestiche residenziali. E’ il caso, ad esempio, di due contatori distinti installati nella stessa abitazione e intestati, come utenze domestiche residenziali, a due membri della stessa famiglia.
    Se il canone veniva pagato in passato da un dei due coniugi mentre l’utenza elettrica residenziale è intestata all’altro coniuge, l’Agenzia delle Entrate effettuerà voltura automatica sulla bolletta del titolare dell’utenza residenziale.
    Ho contatta sia il call center della RAI che quello dell’Agenzia delle Entrate ed ho avuto conferma di quanto ho scritto.

  80. vivo all’estero e quindi non devo pagare il canone del mio appartamento in Italia. Risulta seconda casa?

  81. L’ABBONAMENTO RAI E INTESTATO AL MARITO E LA BOLLLETTA ELETRICA ALLA MOGLIE DEBBO FARE. L’AUTO DICHIARAZIONE

  82. il titolare di seconda casa con utenza elettrica di uso domestico non residente deve presentare lo stesso la dichiarazione sostitutiva di non detenzione?

  83. l’utenza elettrica e’ intestata a me, il canone rai e’ intestato a mia moglie mi conviene inviare una lettera alla rai per effettuare il cambio intestazione? oppure lasciare che mi addebitino il canone sulla bolletta telefonica? cosa succedera’ per l’intestazione di mia moglie?

  84. La bolletta per l’energia elettrica è intestata a me ed anche il canone rai. Mio marito ha intestato la fornitura dell’energia elettrica per l’area di manovra del garage del condominio. Sulla bolletta risulta questa dicitura: “Uso Diverso dall’Abitazione con Tariffa BTA1 multioraria”.
    In questi casi occorre ugualmente l’autocertificazione?
    Grazie.

  85. Confermio pure io… non c’è traccia dell’applicazione web. La cosa che lascia amarezza è, oltre alla scarsa professionalità dell’Agenzia Entrate, si affianca quella di chi fa informazione: nei numerosi siti che titolano trionfalmente come dichiarare, tutti copincollano la frase “specifica applicazione web” senza controllarne l’effettiva esistenza.

  86. Salve, io sono sposato, e vivo nella casa di mia moglie, quindi l’utenza enel è intestata a lei e qui pagheremo il canone Rai.
    Però io sono proprietario di una casa che uso per le vacanze, e in questo caso il contatore è intestato a me ma non sono residente perché appunto sono residente dove vivo tutto l’anno e cioè con mia moglie.
    Devo pagare anche in questa seconda casa il canone rai anche se non sono residente ma solo perché sono intestatario di una utenza elettrica?

  87. il titolare di seconda casa con utenza elettrica so domestico non residente deve presentare lo stesso la dichiarazione sostitutiva di non detenzione?

  88. Il sito dell’agenzia delle entrate è pessimo, sembra fatto apposta per rendere difficile la vita al cittadino. Meglio spedire una raccomandata. Solo trovare l’area di login è un’impresa. Inoltre, la password dell’agenzia delle entrate scade ogni 90 giorni, poi per ripristinarla bisogna andare a recuperare ben altri due codici (il pin e la prima password), senza i quali bisognerebbe andare a riabilitarsi addirittura presso un Ufficio fisico dell’Agenzia delle Entrate…
    I politici/burocrati che hanno messo su questo nuovo sistema giocano sulla stanchezza e sulla rassegnazione degli italiani… Di nuovo tentano di prenderci per i fondelli… E’ proprio questo tipo di comportamento scorretto a suscitare avversione e giudizi pessimi a carico della classe politica.
    E quindi… alle prossime elezioni… avanti un altro… speriamo sia quello buono…

  89. Io sono residente in un appartamento ad uso abitazione categoria catastale A/2.
    Possiedo, in altra città, un magazzino (Categ. Catastale C/3) di cui sono intestatario dell’utenza Enel, ma dove non esiste apparecchio TV. (e, ovviamente, non sono residente).
    Dal momento che entrambe le utenze sono a me intestate come faccio a non pagare due canoni TV ?

    nello

  90. Anch’io ho passato al setaccio il sito senza trovare nessuna applicazione per inviare la dichiarazione relativa al canone : temo che sia ancora in preparazione…..

  91. QUESITI:
    Come si deve comportare chi ha sottoscritto un nuovo contratto di utenza elettrica a fine febbraio 2016 per acquisto della sua 1^ casa di abitazione e ne diventi utilizzatore a partire da aprile 2016?
    E’ tenuto a presentare dichiarazione sostitutiva di cui al quadro B?
    Sarà chiamato a versare l’intero canone annuale del canone o la quota proporzionata al periodo decorrente dalla data di cambio residenza?
    Grazie.

  92. Quale sarebbe l’applicazione dell’Agenzia delle Entrate per inviare la dichiarazione in modalità telematica? Sul sito non si trova nulla

SCRIVI UN COMMENTO