Speciale riforma PA

Welfare 1 agosto 2013, 10:45

Pensione e esodati: via alle procedure di salvaguardia per il 3°gruppo

Il 3° provvedimento di salvaguardia prevede l’ammissione alla pensione per 10.130 lavoratori


L’Inps si prepara per la terza operazione di salvaguardia prevista dall’articolo 1, comma 231, della legge 228/2012. E’ stato comunicato ieri (messaggio 12305) che la procedura informatica WebDom è stata aggiornata attraverso l’immissione di due innovativi prodotti riguardanti le richieste di verifica del diritto in applicazione della salvaguardia, in base alla presentazione della domanda alla direzione territoriale del lavoro o, viceversa, direttamente all’Istituto di previdenza. L’intervento annuncia l’ammissione alla pensione di 10.130 esodati mediante le norme previgenti alla riforma Fornero. In applicazione del decreto ministeriale 22 aprile 2013, l’ammissione al beneficio viene a dipendere dalla presentazione dell’istanza da parte dei soggetti interessati a partire dal 28 maggio, ossia dal giorno della pubblicazione del Dm in Gazzetta Ufficiale, e non oltre il 25 settembre 2013.

L’Istituto di previdenza, riservandosi la facoltà di diffondere un’apposita comunicazione per illustrare gli elementi più rilevanti del decreto ministeriale, offre delucidazioni in merito alle modalità di presentazione delle richieste presso la Direzione territoriale del lavoro. In questo caso, spiega l’Inps, i lavoratori in mobilità devono trasmettere l’istanza alla Dtl competente territorialmente, accompagnata dall’accordo tramite cui sono stati messi in mobilità, e altresì provvedendo a segnalare la data d’interruzione del rapporto di lavoro. Entro un periodo di 45 giorni dalla ricezione dell’istanza inoltrata dal soggetto interessato, ovviamente corredata da tutta la documentazione necessaria, la Direzione territoriale del lavoro ha il compito di inviare la domanda direttamente all’Inps. In questa precisa categoria sono ricompresi tutti quei soggetti cessati dal lavoro entro il 30 settembre 2012 e collocati in mobilità ordinaria o in deroga a seguito di accordi governativi o non, sottoscritti entro il 31 dicembre 2011, e che abbiano perfezionato i requisiti utili alla pensione entro il periodo di fruizione dell’indennità di mobilità, o durante il periodo di godimento dell’indennità di mobilità in deroga e in ogni caso entro il 13 dicembre 2014.

I lavoratori cessati, ossia quelli che hanno risolto il rapporto lavorativo entro il 30 giugno 2012, sulla base di accordi individuali firmati anche ai sensi degli articoli 410, 411 e 412 del Codice di procedura civile o in applicazione di accordi collettivi d’incentivo all’esodo stipulati dalle organizzazioni nazionali che a livello comparativo sono le più rappresentative entro il 31 dicembre 2011, sono tenuti a presentare domanda corredata dall’accordo che ha originato la cessazione del rapporto di lavoro alla Dtl dove sono stati sottoscritti gli accordi per le cessazioni “individuali” e, negli altri casi, alla Direzione competente in riferimento al luogo di residenza del lavoratore. Chi appartiene, invece, alle altre due categorie di lavoratori deve presentare richiesta direttamente all’Inps. In questo caso si parla delle persone che sono state autorizzate ai versamenti volontari entro il 4 dicembre 2011 e di quelle che sono state collocate in mobilità ordinaria alla medesima data. Gli assicurati potranno visionare le proprie domande attraverso l’apposita opzione “richieste presentate” direttamente sul sito internet, sotto il menù “prestazioni” del “fascicolo previdenziale del cittadino”. I patronati, invece, potranno essere consultabili nella sezione dedicata presso il menù “fascicolo”.


Pubblicato da il 1 agosto 2013 alle 10:08 in Welfare
Tags: , , , , ,


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Articoli dello stesso autore

Giustizia 19 settembre 2014, 15:31

Divorzio breve e processo civile, le novità in arrivo della riforma

Disciplina transitoria e cosa è in vigore: le novità del decreto 132

Fisco 19 settembre 2014, 12:35

Tasi 2014, l’elenco ufficiale dei Comuni dove si pagherà a ottobre

Ecco dove si pagherà il 16 ottobre la rata della Tasi con le nuove aliquote

Welfare 19 settembre 2014, 11:06

Pensioni, zero tracce nel Jobs Act. Nuove promesse ai Quota 96

Approvate le novità nel welfare, ma i requisiti non cambiano

Lavoro 19 settembre 2014, 09:27

Jobs Act, sì al nuovo testo. Cosa cambia per contratti e controlli

Con il contratto nei primi tre anni licenziamenti selvaggi. Le altre novità

Edilizia 18 settembre 2014, 15:18

Decreto sblocca Italia, le novità in materia edilizia e urbanistica

Dia, Scia, autorizzazioni, permessi, destinazioni degli edifici: la guida


LeggiOggi.it

Ogni settimana il meglio di LeggiOggi.it nella tua E-mail



Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei dati



NOTA INFORMATIVA SULLA TUTELA DEI DATI PERSONALI EX ART 13 D.LGS. 196/2003 E RICHIESTA DI CONSENSO AL TRATTAMENTO

Maggioli SpA, titolare del trattamento, si propone di gestire il servizio nel rispetto della normativa vigente in materia di tutela dei dati personali. Al proposito intende con questa nota, fornire a tutti gli utenti un'informativa sulle modalità e finalità del trattamento dei dati personali in conformità a quanto previsto dall'art. 13 del D.Lgs n. 196 del 30.06.2003. I dati personali forniti dagli utenti verranno trattati elettronicamente e/o manualmente da Maggioli SpA, Via del Carpino 8 - 47822 Santarcangelo di Romagna (RN), titolare del trattamento, per tutte le finalità correlate alla prestazione del servizio. Inoltre, previo suo consenso, i suoi dati saranno trattati dalla nostra società e dalle società del Gruppo Maggioli per l'invio di materiale promozionale inerente i nostri prodotti o servizi o quelli di società clienti del Gruppo Maggioli. L'indicazione della email deve essere fatta con cura in quanto necessaria per ricevere il servizio, i dati a corredo vengono chiesti per targettizzare gli invii informativi. I suoi dati non saranno diffusi. I suddetti dati potranno essere comunicati a soggetti pubblici, in aderenza ad obblighi di legge e a soggetti privati per trattamenti, funzionali all'adempimento del contratto, quali: nostra rete agenti, società di informazioni commerciali, professionisti e consulenti. I suoi dati potranno essere comunicati a soggetti terzi nostri clienti, che li tratteranno in qualità di autonomi titolari del trattamento secondo la definizione contenuta nel D.lgs 196/2003. Tali dati saranno trattati dai nostri dipendenti e/o collaboratori, incaricati al trattamento, preposti ai seguenti settori aziendali: editoria elettronica, mailing, marketing, CED, servizi Internet, fiere e congressi. L'utente potrà esercitare ogni ulteriore diritto previsto dall'art. 7 del D.Lgs 196 del 30.06.2003 che di seguito integralmente si riporta: "1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5 comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione, in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettera a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di colori ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento di rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano ancorchà pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. "Compilare il form con i propri dati con conseguente dichiarazione espressa di aver letto e accettato questa informativa, autorizza la Maggioli spa e le società del Gruppo Maggioli al trattamento dei suoi dati per le finalità correlate alla prestazione del servizio e per l'invio di materiale promozionale, anche da parte di soggetti terzi nostri clienti, secondo le modalità illustrate nell'informativa. L'utente potrà esercitare ogni diritto previsto dal citato art. 7 con la semplice risposta alla e-mail ricevuta.

Chiudi questa finestra
Torna Su