Speciale Jobs Act

Scuola 2 ottobre 2012, 12:28

Concorso scuola 2012: tutto sul test preselettivo

Ecco come si svolgerà la prova preselettiva “computer based”, vero sbarramento per i candidati


Ad una settimana esatta dall’uscita del bando ufficiale del concorso a cattedre, era il 25 settembre, analizziamo nel dettaglio la prova di preselezione che rappresenterà, oltre allabilitazione ed ai titoli richiesti, il vero sbarramento per gli oltre 160.000 candidati al concorso. Il test preselettivo è stato definito, in modo anche troppo anglofono, “computer based“, questo perché la prova si svolgerà ad una postazione informatica. Il ministero, infatti, ha già avviato una ricognizione per identificare quelle aule, tra università e scuole, disponibili ma soprattutto adatte ad ospitare una postazione informatica che verrà “settata” in modo diverso per ogni candidato a cui verrà fornita una password personale ed individuale.

Viste le previsioni oceaniche di partecipazione, la prova, uguale per tutti, è bene ricordarlo, verrà sostenuta in varie sessioni ed avrà valenza nazionale, ossia la batteria di quesiti a cui ciascuno candidato verrà sottoposto sarà uguale per tutti; che vi troviate a Bolzano o a Palermo non fa alcuna differenza così come non fa differenza stiate concorrendo per un posto da maestra d’asilo o da professore di lettere di un liceo.

La prova sullo schermo di ogni candidato consterà di 50 quesiti a risposta multipla con 4 opzioni di risposta, di cui una sola corretta; i quesiti sono divisi in queste quantità: 18 atti a testare le capacità logiche, 18 di comprensione del testo, 7 di competenze informatiche e 7 di competenze linguistiche in merito ad una lingua straniera comunitaria scelta, ovviamente, dal candidato.

I 50 quesiti da soddisfare saranno estratti da una banca dati che sarà messa on line sul sito del ministero 20 giorni prima della data d’esame, visto che le iscrizioni si chiuderanno il 7 novembre alle 14 e che solitamente dalla data di chiusura passano almeno 20 giorni è facile ipotizzare che il test si terrà nella prima metà di dicembre, ma è una supposizione che conviene controllare periodicamente onde evitare spiacevoli inconvenienti.

Il tempo a disposizione per ogni candidato, nonostante le prove saranno verosimilmente diverse per ciascuno dei partecipanti, sarà di 50 minuti, un minuto a quesito in pratica. Allo scoccare del cinquantesimo minuto il sistema interrompe la procedura indipendentemente da cosa stia facendo il candidato. Durante lo svolgimento della prova le risposte già fornite potranno essere corrette, fino all’acquisizione definitiva (è dunque necessario avere sempre idea del tempo ancora disponibile).

E’ stata redatta anche una tabella che rende nota la valutazione delle varie risposte possibili, sarà accordato nun punto alla risposta corretta, nessuno a quella non data, e un malus di – 0,5 per ogni risposta errata; la prova si ritiene superata solo con un punteggio pari o superiore ai 35/50 che, secondo una semplice equazione matematica, equivale ad un 6 abbondante, quindi bisognerà essere più che sufficienti se si vuol sperare di andare avanti. Il non raggiungimento della soglia richiesta comporta naturalmente l’esclusione dal concorso e quindi l’impossibilità di poter sostenere le prove successive al test. Chi invece supererà il test non si vedrà riconosciuto alcun merito, ossia il risultato conseguito nel test non andrà a concorrere alla media finale del voto che è costituito semplicemente dalla prova scritta e orale successive.

L’esito della prova è immediato, sarà visualizzato nella postazione informatica del candidato immediatamente dopo la conclusione della prova. Conclusa la prova preselettiva, il Cineca, l’ente che si occupa di mettere in opera il concorso, invierà agli USR, distinti per classi di concorso, gli elenchi del personale che hanno accesso alla prova scritta. Chi ha superato la prova avrà quindi diritto a partecipare alla successiva prova scritta che, esattamente come il test e il Tfa, si terrà nella stessa giornata in tutta Italia.

Dal momento che la prova è “computer based” i candidati non avranno la possibilità di portare con sé né carta né penna né qualsiasi altra cosa possa servire loro per fare ragionamenti o calcoli. Sono ovviamente esclusi tutti gli apparecchi elettronici, a partire dalle calcolatrici fino ai più moderni telefoni palmari, dopo gli scandali di copiatura del Tfa si cercherà di ridurre al massimo questa possibilità. La violazione di queste regole, oltre a quella fondamentale di comunicare con altri candidati, comporta l’immediata sospensione della prova e la conseguente espulsione del candidato.

 


Pubblicato da il 2 ottobre 2012 alle 12:10 in Scuola
Tags: , , , , , , , , , ,


2 Commenti per Concorso scuola 2012: tutto sul test preselettivo

  1. Pingback: Concorso scuola 2012: ecco come e dove compilare l'iscrizione

  2. Pingback: Concorso scuola 2012: ecco come superare il test preselettivo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Alessandro Camillini

filologo, storico

Rss Feed Facebook LinkedIn Twitter


concorsi a cattedre 2012

Articoli dello stesso autore

Scuola 7 febbraio 2014, 07:36

Concorso scuola 2014; ecco perché si può fare

Concorso scuola 2014; la speranza dei docenti precari dopo il comunicato del Miur

Auto e Fisco 7 ottobre 2013, 17:30

Leasing,flotte,fisco e mercato auto:Intervista al direttore vendite di Nissan

Intervista ad Alberto Sabatino, Direttore Corporate Sales di Nissan

Navigazione 16 settembre 2013, 09:35

Costa Concordia:la diretta streaming del recupero

Costa Concordia: la diretta streaming del salvataggio

Scuola 10 settembre 2013, 10:09

Decreto Scuola: Miracolo Carrozza. 85 mila assunti in 3 anni

85 mila assunzioni nella scuola nei prossimi 3 anni

Scuola 6 settembre 2013, 15:43

Scuola; previste assunzioni in ruolo ma mancano le coperture

Novità positive per il mondo della scuola, ma mancano i fondi


LeggiOggi.it

Ogni settimana il meglio di LeggiOggi.it nella tua E-mail



Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei dati



NOTA INFORMATIVA SULLA TUTELA DEI DATI PERSONALI EX ART 13 D.LGS. 196/2003 E RICHIESTA DI CONSENSO AL TRATTAMENTO

Maggioli SpA, titolare del trattamento, si propone di gestire il servizio nel rispetto della normativa vigente in materia di tutela dei dati personali. Al proposito intende con questa nota, fornire a tutti gli utenti un'informativa sulle modalità e finalità del trattamento dei dati personali in conformità a quanto previsto dall'art. 13 del D.Lgs n. 196 del 30.06.2003. I dati personali forniti dagli utenti verranno trattati elettronicamente e/o manualmente da Maggioli SpA, Via del Carpino 8 - 47822 Santarcangelo di Romagna (RN), titolare del trattamento, per tutte le finalità correlate alla prestazione del servizio. Inoltre, previo suo consenso, i suoi dati saranno trattati dalla nostra società e dalle società del Gruppo Maggioli per l'invio di materiale promozionale inerente i nostri prodotti o servizi o quelli di società clienti del Gruppo Maggioli. L'indicazione della email deve essere fatta con cura in quanto necessaria per ricevere il servizio, i dati a corredo vengono chiesti per targettizzare gli invii informativi. I suoi dati non saranno diffusi. I suddetti dati potranno essere comunicati a soggetti pubblici, in aderenza ad obblighi di legge e a soggetti privati per trattamenti, funzionali all'adempimento del contratto, quali: nostra rete agenti, società di informazioni commerciali, professionisti e consulenti. I suoi dati potranno essere comunicati a soggetti terzi nostri clienti, che li tratteranno in qualità di autonomi titolari del trattamento secondo la definizione contenuta nel D.lgs 196/2003. Tali dati saranno trattati dai nostri dipendenti e/o collaboratori, incaricati al trattamento, preposti ai seguenti settori aziendali: editoria elettronica, mailing, marketing, CED, servizi Internet, fiere e congressi. L'utente potrà esercitare ogni ulteriore diritto previsto dall'art. 7 del D.Lgs 196 del 30.06.2003 che di seguito integralmente si riporta: "1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5 comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione, in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettera a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di colori ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento di rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano ancorchà pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. "Compilare il form con i propri dati con conseguente dichiarazione espressa di aver letto e accettato questa informativa, autorizza la Maggioli spa e le società del Gruppo Maggioli al trattamento dei suoi dati per le finalità correlate alla prestazione del servizio e per l'invio di materiale promozionale, anche da parte di soggetti terzi nostri clienti, secondo le modalità illustrate nell'informativa. L'utente potrà esercitare ogni diritto previsto dal citato art. 7 con la semplice risposta alla e-mail ricevuta.

Chiudi questa finestra
Torna Su