Speciale Jobs Act

Fisco 30 aprile 2012, 09:30

Adempimenti fiscali, la Camera fa chiarezza

L’introduzione di misure di semplificazione degli adempimenti fiscali ha interessato sia la generalità dei contribuenti sia specifiche categorie, quali i soggetti titolari di partita IVA


Riportiamo di seguito un dossier della Camera dei Deputati in tema di adempimenti fiscali, utile per fare un po’ di chiarezza sull’argomento e sulle ultime novità.

“L’esigenza di semplificazione dei rapporti tra fisco e contribuente è stata perseguita lungo l’arco della presente legislatura; tale intento si è manifestato, in particolare, nelle modifiche operate alla normativa che concerne gli adempimenti.

In primo luogo, specifici interventi hanno eliminato alcuni obblighi in precedenza posti a carico dei contribuenti, tra cui l’obbligo di indicare il codice fiscale nelle girate degli assegni bancari (articolo 32, comma 1 del D. L. n. 112 del 2008) e quello, posto a carico delle imprese della grande distribuzione e del commercio al minuto, di inviare per via telematica i corrispettivi giornalieri – con la conseguente immissione in commercio esclusivamente di misuratori fiscali idonei alla trasmissione telematica (articolo 16, comma 2 del D. L. 185 del 2008).

Altre modifiche hanno interessato  la disciplina, contenuta nel codice civile, relativa al libro soci e alla registrazione del passaggio di quote nelle società a responsabilità limitata. In particolare, con l’articolo 16 del D.L. 185/2008 è stato soppresso l’obbligo di tenuta del libro soci per le s.r.l. Pertanto, ai fini della iscrizione nel Registro delle imprese degli atti di trasferimento di quote societarie si applica la disciplina – precedentemente introdotta in via opzionale dall’articolo 36 del D.L. 112/2008 - che consente l’iscrizione in via telematica, con sottoscrizione in firma digitale da parte di dottori commercialisti ed esperti contabili. Ulteriori semplificazioni in materia di adempimenti civilistici riguardano la vidimazione, la numerazione e la bollatura dei registri contabili.

Successivamente, il decreto-legge n. 40/2010 (decreto incentivi) ha introdotto nuovi adempimenti al fine di potenziare l’attività di contrasto all’evasione fiscale in materia di imposta sul valore aggiunto. In particolare, l’articolo 1 dispone l’obbligo, a carico dei contribuenti che effettuano scambi commerciali con soggetti aventi sede, residenza o domicilio nei paradisi fiscali, di inviare una comunicazione telematica relativa alle operazioni effettuate (contrasto alle cosiddette “operazioni carosello”). IlD. L. 16 del 2012, con lo scopo di alleggerire gli adempimenti delle imprese, ha limitato l’obbligo di comunicazione delle operazioni ai soli casi in cui esse siano di importo superiore a 500 euro.

L’articolo 21 del D. n. 78 del 2010 aveva introdotto il cd. “spesometro”, ovvero l’obbligo di comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini IVA, di importo non inferiore a 3.000 euro, all’Agenzia delle entrate. Per effetto delle modifiche apportate con il D.L. 16 del 2012 (articolo 2), a decorrere dal 1° gennaio 2012, per le operazioni rilevanti a fini IVA soggette all’obbligo di fatturazione, gli operatori dovranno solo comunicare telematicamente l’importo  complessivo delle operazioni attive e passive effettuate nei confronti di ciascun cliente o fornitore. Per le operazioni per cui non è previsto l’obbligo di emissione della fattura, la comunicazione deve essere effettuata solo per le operazioni di importo non inferiore a 3.600 euro, IVA inclusa.

Anche il cd. “decreto sviluppo” (D.L. 70/2011) ha introdotto numerose misure volte a semplificare gli adempimenti dei contribuenti. Si ricordano tra l’altro:

  • l’elevazione degli importi delle fatture emesse che possono essere annotate in un unico documento riepilogativo;
  • la semplificazione degli adempimenti dichiarativi relativi alle detrazioni IRPEF per redditi da lavoro dipendente e carichi di famiglia;
  • la proroga dei termini per i versamenti e gli adempimenti che scadono di sabato o di giorno festivo al primo giorno lavorativo successivo;
  • la semplificazione delle comunicazioni necessarie per usufruire delle detrazioni IRPEF per le ristrutturazioni edilizie.

Si ricorda inoltre che il D.P.C.M. 21 novembre 2011 ha disposto la riduzione dell’acconto IRPEF 2011 di 17 punti percentuali, differendo il versamento di tale quota alla data di versamento, per il medesimo periodo di imposta, del relativo saldo. Il suddetto provvedimento riduce anche l’acconto dovuto per il 2012 di tre punti percentuali, con analoga tempistica per i versamenti.

Specifiche misure di semplificazione degli adempimenti sono state introdotte, da ultimo, col citato il decreto-legge n. 16 del 2012. Per approfondimenti si rinvia al relativo tema web.

Tra le principali misure introdotte col suddetto provvedimento, si ricordano in primo luogo le disposizioni di salvaguardia per i contribuenti che abbiano tardivamente effettuato gli adempimenti e le comunicazioni richiesti dalla legge per accedere ad agevolazioni o a regimi fiscali speciali. E’ stato inoltre stabilito che gli adempimenti fiscali e i versamenti delle imposte aventi scadenza calendarizzata in uno dei primi 20 giorni del mese di agosto possono essere effettuati entro il giorno 20 dello stesso mese.

Con finalità di coordinamento della disciplina vigente, nel corso dell’esame del decreto in sede referente  le soglie per essere considerati contribuenti “minori” – ai fini delle semplificazioni di obblighi di fatturazione e registrazione – sono state allineate a quelle previste per accedere alla contabilità semplificata.

Allo scopo di alleggerire gli adempimenti delle imprese, è stata esonerata dall’obbligo di emissione della fattura l’attività di organizzazione di escursioni, visite della città, giri turistici, gite ed eventi similari, effettuate dalle agenzie di viaggi e turismo.

Sotto il profilo degli adempimenti IRPEF, da ultimo l’Agenzia delle Entrate ha comunicato la proroga dei termini per presentare il modello 730: si ha tempo fino al prossimo 16 maggio, in caso di consegna al sostituto d’imposta, oppure fino al 20 giugno, in caso di presentazione a un Caf o a un professionista abilitato. Inoltre, è prorogato anche il termine per inviare la denuncia dell’imposta sulle assicurazioni dovuta sui premi e sugli accessori incassati nel periodo d’imposta precedente, che slitta dal 31 maggio al 2 luglio”.

 


Pubblicato da il 30 aprile 2012 alle 09:04 in Fisco
Tags: , , , , , , ,


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Articoli dello stesso autore

Economia 17 aprile 2014, 17:35

Def 2014, storico sì in Parlamento: rinviato il pareggio di bilancio

Sì al Def 2014 del Parlamento: rinviato al 2016 il pareggio di bilancio

Social Network 17 aprile 2014, 13:02

Cassazione: diffamazione su Facebook anche se non si scrive il nome

Condannato un utente di Facebook per offese in un commento

Welfare 17 aprile 2014, 10:11

Decreto esodati 2014, in Gazzetta il testo ufficiale. Posti e requisiti

Via libera a 17mila nuove salvaguardie per gli esodati

Economia 17 aprile 2014, 08:11

Def 2014 oggi alla Camera: a caccia di coperture per i Quota 96

Licenziato il testo del Def 2014 dalla Commissione Bilancio

Penale 16 aprile 2014, 17:13

Voto di scambio, cambia il 416-ter del Codice penale. Il nuovo testo

Polemiche al Senato, cambia il testo: pene ridotte da 4 a 10 anni


LeggiOggi.it

Ogni settimana il meglio di LeggiOggi.it nella tua E-mail



Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei dati



NOTA INFORMATIVA SULLA TUTELA DEI DATI PERSONALI EX ART 13 D.LGS. 196/2003 E RICHIESTA DI CONSENSO AL TRATTAMENTO

Maggioli SpA, titolare del trattamento, si propone di gestire il servizio nel rispetto della normativa vigente in materia di tutela dei dati personali. Al proposito intende con questa nota, fornire a tutti gli utenti un'informativa sulle modalità e finalità del trattamento dei dati personali in conformità a quanto previsto dall'art. 13 del D.Lgs n. 196 del 30.06.2003. I dati personali forniti dagli utenti verranno trattati elettronicamente e/o manualmente da Maggioli SpA, Via del Carpino 8 - 47822 Santarcangelo di Romagna (RN), titolare del trattamento, per tutte le finalità correlate alla prestazione del servizio. Inoltre, previo suo consenso, i suoi dati saranno trattati dalla nostra società e dalle società del Gruppo Maggioli per l'invio di materiale promozionale inerente i nostri prodotti o servizi o quelli di società clienti del Gruppo Maggioli. L'indicazione della email deve essere fatta con cura in quanto necessaria per ricevere il servizio, i dati a corredo vengono chiesti per targettizzare gli invii informativi. I suoi dati non saranno diffusi. I suddetti dati potranno essere comunicati a soggetti pubblici, in aderenza ad obblighi di legge e a soggetti privati per trattamenti, funzionali all'adempimento del contratto, quali: nostra rete agenti, società di informazioni commerciali, professionisti e consulenti. I suoi dati potranno essere comunicati a soggetti terzi nostri clienti, che li tratteranno in qualità di autonomi titolari del trattamento secondo la definizione contenuta nel D.lgs 196/2003. Tali dati saranno trattati dai nostri dipendenti e/o collaboratori, incaricati al trattamento, preposti ai seguenti settori aziendali: editoria elettronica, mailing, marketing, CED, servizi Internet, fiere e congressi. L'utente potrà esercitare ogni ulteriore diritto previsto dall'art. 7 del D.Lgs 196 del 30.06.2003 che di seguito integralmente si riporta: "1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5 comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione, in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettera a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di colori ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento di rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano ancorchà pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. "Compilare il form con i propri dati con conseguente dichiarazione espressa di aver letto e accettato questa informativa, autorizza la Maggioli spa e le società del Gruppo Maggioli al trattamento dei suoi dati per le finalità correlate alla prestazione del servizio e per l'invio di materiale promozionale, anche da parte di soggetti terzi nostri clienti, secondo le modalità illustrate nell'informativa. L'utente potrà esercitare ogni diritto previsto dal citato art. 7 con la semplice risposta alla e-mail ricevuta.

Chiudi questa finestra
Torna Su