Speciale riforma PA

Civile 10 febbraio 2012, 18:07

Cassazione, satira sì ma con garbo

Accolto il ricorso di Previti contro il gruppo editoriale l’Espresso. La satira è essenziale per controllare gli eccessi del potere, ma deve avere dei limiti.


La satira ha una “funzione essenziale di controllo sociale e di protezione contro gli eccessi del potere”. Tuttavia ad essa non è permesso fare accostamenti tanto ripugnanti da suscitare il disprezzo dell’opinione pubblica verso chi ne è oggetto.  Per questo la satira deve essere sottoposta a dei limiti e “deve arrestarsi rispetto a valori e beni fondamentali tutelati in via costituzionale”.

E’ quanto afferma la terza sezione civile della Corte di Cassazione, con la sentenza 1753 depositata lo scorso 8 febbraio. In essa la Suprema Corte accoglie il ricorso dell’ex ministro della Difesa Cesare Previti, al quale era stato negato un risarcimento per diffamazione in relazione ad alcuni articoli pubblicati sul quotidiano “La Repubblica” o nel supplemento “Il Venerdi” nel giugno 1995, considerati diffamatori e lesivi della sua immagine.

In primo grado infatti il Tribunale di Roma aveva accolto parzialmente la domanda dell’attore, ma la Corte d’Appello aveva ribaltato il verdetto, respingendo la domanda di risarcimento danni in quanto l’articolo in questione mostrava un chiaro intento satirico e non diffamatorio.

La Corte di Cassazione si dimostra dunque di tutt’altro avviso. Ad attirare l’attenzione della Cassazione è stato in particolare un articolo intitolato “L’era dello scarabeo stercorario“. Gli Ermellini ribadiscono che alla satira non si applicano le restrizioni previste per il diritto di cronaca, non avendo tra le proprie peculiarità l’obbligo della verità; tuttavia essi affermano come la satira abbia anche il dovere di non oltrepassare il limite della continenza e della funzionalità delle espressioni o delle immagini rispetto allo scopo di denuncia sociale o politica perseguito.

La Suprema Corte cassa così la sentenza impugnata e rinvia il procedimento alla stessa Corte d’Appello in diversa composizione.

Qui il testo integrale della sentenza num. 1753/2012 della Corte di Cassazione

 


Pubblicato da il 10 febbraio 2012 alle 18:02 in Civile
Tags: , , ,


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Articoli dello stesso autore

Welfare 29 luglio 2014, 18:12

Riforma Pa, ritardo in Commissione: tremano i Quota 96

Commissione Bilancio, stop al decreto 90? La pensione si complica

Scuola 29 luglio 2014, 15:43

Secondo Ciclo Tfa 2014: errori, risultati e risposte corrette ai test

Chiude il test preselettivo del Secondo ciclo: polemiche ed errori

Salute 29 luglio 2014, 13:46

Manager Sanità in Sicilia. Perché Enna no

Parla il manager designato, Calogero Muscarnera

Cultura 29 luglio 2014, 12:14

Il decreto cultura è legge: agevolazioni fiscali e nuovi orari musei

Approvato in Senato il decreto Franceschini. Il testo

Amministrativo 29 luglio 2014, 07:54

Riforma PA, voto di fiducia. Così sarà la pensione dei Quota 96

Testo blindato. Cosa troveranno i Quota 96 nell’assegno Inps


LeggiOggi.it

Ogni settimana il meglio di LeggiOggi.it nella tua E-mail



Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei dati



NOTA INFORMATIVA SULLA TUTELA DEI DATI PERSONALI EX ART 13 D.LGS. 196/2003 E RICHIESTA DI CONSENSO AL TRATTAMENTO

Maggioli SpA, titolare del trattamento, si propone di gestire il servizio nel rispetto della normativa vigente in materia di tutela dei dati personali. Al proposito intende con questa nota, fornire a tutti gli utenti un'informativa sulle modalità e finalità del trattamento dei dati personali in conformità a quanto previsto dall'art. 13 del D.Lgs n. 196 del 30.06.2003. I dati personali forniti dagli utenti verranno trattati elettronicamente e/o manualmente da Maggioli SpA, Via del Carpino 8 - 47822 Santarcangelo di Romagna (RN), titolare del trattamento, per tutte le finalità correlate alla prestazione del servizio. Inoltre, previo suo consenso, i suoi dati saranno trattati dalla nostra società e dalle società del Gruppo Maggioli per l'invio di materiale promozionale inerente i nostri prodotti o servizi o quelli di società clienti del Gruppo Maggioli. L'indicazione della email deve essere fatta con cura in quanto necessaria per ricevere il servizio, i dati a corredo vengono chiesti per targettizzare gli invii informativi. I suoi dati non saranno diffusi. I suddetti dati potranno essere comunicati a soggetti pubblici, in aderenza ad obblighi di legge e a soggetti privati per trattamenti, funzionali all'adempimento del contratto, quali: nostra rete agenti, società di informazioni commerciali, professionisti e consulenti. I suoi dati potranno essere comunicati a soggetti terzi nostri clienti, che li tratteranno in qualità di autonomi titolari del trattamento secondo la definizione contenuta nel D.lgs 196/2003. Tali dati saranno trattati dai nostri dipendenti e/o collaboratori, incaricati al trattamento, preposti ai seguenti settori aziendali: editoria elettronica, mailing, marketing, CED, servizi Internet, fiere e congressi. L'utente potrà esercitare ogni ulteriore diritto previsto dall'art. 7 del D.Lgs 196 del 30.06.2003 che di seguito integralmente si riporta: "1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5 comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione, in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettera a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di colori ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento di rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano ancorchà pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. "Compilare il form con i propri dati con conseguente dichiarazione espressa di aver letto e accettato questa informativa, autorizza la Maggioli spa e le società del Gruppo Maggioli al trattamento dei suoi dati per le finalità correlate alla prestazione del servizio e per l'invio di materiale promozionale, anche da parte di soggetti terzi nostri clienti, secondo le modalità illustrate nell'informativa. L'utente potrà esercitare ogni diritto previsto dal citato art. 7 con la semplice risposta alla e-mail ricevuta.

Chiudi questa finestra
Torna Su