Speciale riforma PA

Lavoro 3 settembre 2011, 11:23

Manovra-bis, dietrofront sulle pensioni, e ora?

Tra le proposte, modifiche al contributo di solidarietà…


La misura decisa dal Governo sulle pensioni è stata, almeno per il momento, soppressa. Le dure critiche manifestate dai Sindacati, dall’opposizione ma anche da parte della stessa maggioranza, hanno imposto un doveroso dietrofront.

E’ stato eliminato dalla Manovra – bis l’intervento in base al quale si sarebbe mantenuto l’attuale regime previdenziale già previsto per coloro che hanno maturato quarant’anni di contributi, con esclusione dei periodi relativi agli studi universitari e al servizio militare dal conteggio degli anni contributivi per accedere alla pensione.

Il Governo dovrà individuare, a questo punto, un’altra soluzione per pareggiare i conti e rispettare le richieste della BCE. La Commissione Europea ha, infatti, ribadito la necessità di mantenere invariato l’obiettivo di anticipare al 2013 il pareggio di bilancio chiedendo che, nella versione definitiva del provvedimento, dovranno essere previste misure strutturali in grado di rilanciare e sostenere la crescita economica.

Una possibile alternativa secondo il Governo sarebbe quella di innalzare da 60 a 65 gli anni necessari per aver diritto alla pensione di vecchiaia per le donne che lavorano nel settore privato, portando la pensionabilità dei privati a livelli pari alle dipendenti e ai dipendenti che lavorano negli uffici pubblici. Così facendo dovrebbero recuperarsi circa 3 miliardi e mezzo entro il triennio 2013-2015.

Le misure potrebbero, inoltre, prevedere un coinvolgimento dei Comuni nella lotta all’evasione fiscale,una stretta sulle società di comodo e sulle agevolazioni per le cooperative (recupero di circa 1,5 miliardi).

Si discute, ancora, sui piani da attuare contro l’evasione (si potrebbe scongiurare l’ aumento dell’Iva), nonché sulla possibilità di reintrodurre il contributo di solidarietà non solo per la classe dirigente statale, ma anche per quella privata.

Molte parole, poche concretezze. Speriamo di arrivare presto e senza troppe rinunce al traguardo.


Pubblicato da il 3 settembre 2011 alle 11:09 in Lavoro
Tags: , ,


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Renata Carrieri

dottore commercialista,docente di economia aziendale, pubblicista

Rss Feed Facebook LinkedIn


Articoli dello stesso autore

Fisco Social Network 8 agosto 2013, 09:00

Anche nel web si elude il fisco. I social network pagano le tasse dove più conviene

Facebook e gli altri social network praticano il trucco di Google, cioè pagano le tasse dove più gli conviene e lasciano il fisco del nostro Paese o della Francia o della Germania con un pugno un mosche

Economia 12 dicembre 2012, 07:35

Lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali

Dal 1° gennaio 2013 la pubblica amministrazione dovrà pagare i propri fornitori al massimo entro trenta giorni; si potrà arrivare a sessanta in alcuni casi

Mediazione 25 ottobre 2012, 17:34

Mediazione… un sogno infranto?

Fare un passo “indietro” sulla mediazione non significa certamente una scomparsa della stessa, rimanendo immutate le altre tipologie, vale a dire, la mediazione volontaria, quella delegata e quella nascente da clausola contrattuale

Fisco 5 ottobre 2012, 10:24

Decreto Sviluppo, ecco il nuovo regime Iva per cassa

Il decreto sviluppo introduce una nuova disciplina dell’Iva per cassa, che consente di differire l’esigibilità dell’imposta al momento dell’incasso del corrispettivo

Economia Fisco 26 settembre 2012, 09:54

Tracciabilità dei pagamenti: novità dal Governo

L’introduzione di norme e sanzioni più severe in tema di tracciabilità dei pagamenti e di riciclaggio del denaro, renderanno sempre più necessario l’utilizzo dei sistemi di pagamento elettronici


LeggiOggi.it

Ogni settimana il meglio di LeggiOggi.it nella tua E-mail



Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei dati



NOTA INFORMATIVA SULLA TUTELA DEI DATI PERSONALI EX ART 13 D.LGS. 196/2003 E RICHIESTA DI CONSENSO AL TRATTAMENTO

Maggioli SpA, titolare del trattamento, si propone di gestire il servizio nel rispetto della normativa vigente in materia di tutela dei dati personali. Al proposito intende con questa nota, fornire a tutti gli utenti un'informativa sulle modalità e finalità del trattamento dei dati personali in conformità a quanto previsto dall'art. 13 del D.Lgs n. 196 del 30.06.2003. I dati personali forniti dagli utenti verranno trattati elettronicamente e/o manualmente da Maggioli SpA, Via del Carpino 8 - 47822 Santarcangelo di Romagna (RN), titolare del trattamento, per tutte le finalità correlate alla prestazione del servizio. Inoltre, previo suo consenso, i suoi dati saranno trattati dalla nostra società e dalle società del Gruppo Maggioli per l'invio di materiale promozionale inerente i nostri prodotti o servizi o quelli di società clienti del Gruppo Maggioli. L'indicazione della email deve essere fatta con cura in quanto necessaria per ricevere il servizio, i dati a corredo vengono chiesti per targettizzare gli invii informativi. I suoi dati non saranno diffusi. I suddetti dati potranno essere comunicati a soggetti pubblici, in aderenza ad obblighi di legge e a soggetti privati per trattamenti, funzionali all'adempimento del contratto, quali: nostra rete agenti, società di informazioni commerciali, professionisti e consulenti. I suoi dati potranno essere comunicati a soggetti terzi nostri clienti, che li tratteranno in qualità di autonomi titolari del trattamento secondo la definizione contenuta nel D.lgs 196/2003. Tali dati saranno trattati dai nostri dipendenti e/o collaboratori, incaricati al trattamento, preposti ai seguenti settori aziendali: editoria elettronica, mailing, marketing, CED, servizi Internet, fiere e congressi. L'utente potrà esercitare ogni ulteriore diritto previsto dall'art. 7 del D.Lgs 196 del 30.06.2003 che di seguito integralmente si riporta: "1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5 comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione, in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettera a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di colori ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento di rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano ancorchà pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. "Compilare il form con i propri dati con conseguente dichiarazione espressa di aver letto e accettato questa informativa, autorizza la Maggioli spa e le società del Gruppo Maggioli al trattamento dei suoi dati per le finalità correlate alla prestazione del servizio e per l'invio di materiale promozionale, anche da parte di soggetti terzi nostri clienti, secondo le modalità illustrate nell'informativa. L'utente potrà esercitare ogni diritto previsto dal citato art. 7 con la semplice risposta alla e-mail ricevuta.

Chiudi questa finestra
Torna Su