Ministro Pubblica amministrazione e semplificazione: Gianpiero D’Alia

Redazione 29/04/13
Scarica PDF Stampa

Pubblica amministrazione e semplificazione

Gianpiero D’Alia, 46 anni, Udc

Vanta una lunga esperienza politica, classe 1966, Gianpiero D’Alia, deputato eletto alla Camera con l’Udc nel febbraio 2013 e vicepresidente del gruppo Scelta Civica per l’Italia. Con l’Udc era già stato eletto alla Camera nel 2001 e nel 2006. Ha ricoperto prima il ruolo di segretario per la legislazione e della Giunta per le elezioni, e poi è stato nominato sottosegretario all’Interno nel terzo Governo Berlusconi, sempre in quota Udc. Nel 2008 era stato eletto al Senato e all’ultima tornata politica è tornato alla Camera con Scelta Civica essendo vice capo gruppo vicario.

Priorità

Il primo cruccio da affrontare riguarda i circa 150mila precari della Pa, in proroga fino a luglio grazie ad una norma-ponte della legge di Stabilità. Bisogna poi gestire la questione inerente gli esuberi, a seguito dei vari dei decreti attuativi sulle nuove dotazioni organiche determinate dalla spending review mancano infatti gli accordi operativi sui prepensionamenti e la mobilità. Per quanto attiene alle semplificazioni bisogna invece seguire il cantiere attuativo che promette risparmi per oltre 9 miliardi annui su oneri amministrativi che attualmente pesano 31 miliardi sulle spalle di imprese e singoli cittadini.

Redazione