Laureato in Giurisprudenza? Puoi insegnare nelle scuole: gli istituti ricercano supplenti

Redazione 31/01/22
Scarica PDF Stampa
Il panorama di pandemia che tutt’ora persiste sta costringendo molti docenti in quarantena, chiusi nelle loro abitazioni e impossibilitati a tornare al lavoro.

Per questo motivo, le scuole stanno convocando urgentemente supplenti che vadano a sopperire alle cattedre mancanti.

E in che modo avvengono le convocazioni?

Dalle domande di Messa a Disposizione che pervengono agli istituti.

Messa a Disposizione: che cos’è e come sfruttarla

 La domanda di Messa a Disposizione (MAD) è un curriculum, un’istanza informale che un candidato può inviare agli istituti per lavorare nel mondo scuola.

Solitamente, per candidarsi con una MAD sono necessari determinati requisiti (un diploma o una laurea Magistrale/Specialistica o Vecchio ordinamento che dia accesso ad almeno una Classe di Concorso), ma in questo momento storico di forte necessità gli istituti stanno convocando anche supplenti sprovvisti di requisiti.

Attualmente le scuole stanno convocando anche i laureandi, che non sono ancora in possesso del titolo per insegnare.

Laureato in Giurisprudenza: cosa posso insegnare?

Ogni anno, sono moltissimi i laureati in Giurisprudenza che si candidano con le domande di Messa a Disposizione, per ottenere una convocazione.

La Laurea in Giurisprudenza conferisce la possibilità di insegnare solo alle scuole superiori e per una sola Classe di Concorso (che definisce le materie che il docente potrà insegnare).

La Classe in questione è la A-46 (Scienze giuridico-economiche).

Stiamo parlando di una Classe ormai satura, in quanto sono moltissimi i laureati in Giurisprudenza che ogni anno provano a candidarsi per insegnare queste materie nelle scuole.
Il problema risiede anche nel fatto che le ore settimanali di insegnamento su queste materie sono veramente minime: per questo la richiesta di docenti su questa Classe di Concorso non è molto alta.

Per questo motivo, se sei un laureato in Giurisprudenza, è consigliabile inviare la tua MAD su questa Classe di Concorso nelle province minori, evitando di candidarsi in quelle molto grandi (come Milano, Roma, Firenze). Candidandoti nelle province minori potrai avere maggiori possibilità di una convocazione, a differenza di quelle più grandi, dove la presenza di docenti è molto più elevata.

L’ideale sarebbe candidarsi anche per il sostegno, che rappresenta la seconda strada percorribile per poter avere maggiori possibilità di ottenere incarichi.

Candidandoti con una Messa a Disposizione sul sostegno su qualsiasi grado di istruzione, per le scuole superiori.

Se sei un laureato in Giurisprudenza e invii la tua MAD sul sostegno puoi ottenere maggiori possibilità di una convocazione, in quanto le scuole hanno costantemente bisogno di docenti di sostegno.

Questo perché mancano moltissimi insegnanti che possiedono l’abilitazione sul sostegno: per questo motivo, la scuola deve cercare docenti che ricoprano quel ruolo, anche se non possiedono il titolo specifico.

Sei un laureato in Giurisprudenza e vorresti insegnare?

Docenti.it invia la tua MAD a tutti gli istituti della provincia da te scelta.
Con oltre 6 anni di esperienza nel settore, Docenti.it ha già aiutato milioni di docenti e aspiranti ad entrare nel mondo scuola.

Con un team di consulenti esperti, verrai assistito da una persona competente del settore, che ti ricontatterà entro 48h lavorative, dopo aver compilato la tua MAD sulla piattaforma.
Il consulente si occuperà di riepilogare i dati della tua domanda e inviarla a tutti gli istituti della provincia da te selezionata.

Hai una Laurea in Giurisprudenza?

La scuola ha bisogno urgente di supplenti.

INVIA LA TUA MAD ORA

 

 

 

 

 

 

 

 

Redazione