Concorso Coadiutori Amministrativi, 39 posti Ausl Romagna: calendario prove e convocazioni

Alice Lottici 24/01/20
Scarica PDF Stampa
Dopo una serie di rinvii, avviata la selezione del Concorso Coadiutori Amminsitrativi Ausl Romagna: dal 25 al 28 Febbraio 2020 si terranno le prove pratiche.

La procedura, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 76 del 24 settembre 2019, comporterà l’assunzione di 39 posti a tempo indeterminato in categoria B e livello economico super Bs presso l’Azienda Unità Sanitaria Locale Romagna di Rimini.

Vediamo assieme tutte le informazioni sul concorso Ausl Romagna e, in particolare, sulle prove e il relativo calendario.

Tutti gli aggiornamenti sui Concorsi Pubblici 2020

Concorso Coadiutori Amministrativi: riserve di posti

Al fine di stabilizzare il personale già in servizio nell’Azienda Usl Romagna è applicata riserva al 20% dei posti a concorso a favore dei candidati che abbiano maturato 3 anni a tempo indeterminato nel medesimo profilo.

I soggetti che rientrano nelle categorie di cui alla L. 68/1999 “Norme per il diritto al lavoro dei disabili” e al D.Lgs. 15 Marzo 2010 n.66 e successive modificazioni e integrazioni in materia di riserva per i Volontari delle Forze Armate, per accedere alle riserve/precedenze previste devono far esplicita dichiarazione e allegare la documentazione richiesta in fase di domanda.

Concorso Coadiutori Amministrativi: requisiti di partecipazione

Per partecipare al Concorso 39 Coadiutori Amministrativi Ausl Romagna i candidati devono essere in linea con i requisiti generali e specifici richiesti dal bando:

  • età non inferiore ai 18 anni e non superiore a quella prevista dalle norme relative al collocamento a riposo obbligatorio;
  • cittadinanza italiana, di uno degli Stati Membri dell’Ue o possesso di uno dei requisiti di cui all’art. 38, commi 1 e 3 bis del D.Lgs. 165/2001 e s.m.i;
  • idoneità lavorativa alle mansioni specifiche, che verrà accertata da un medico competente;
  • diploma di scuola secondaria di I grado e 2 anni di scolarità successivi;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato attivo;
  • non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso Pubbliche Amministrazioni.

Nel caso in cui il titolo di studio sia stato conseguito all’estero deve essere riconosciuto equiparato a quello richiesto ai sensi della normativa vigente.

I suddetti requisiti devono essere posseduti alla data ultima di presentazione delle domande.

Leggi il bando

Concorso Coadiutori Amministrativi: invio domanda

La domanda di partecipazione e la relativa documentazione dovevano essere trasmesse entro le ore 12 del 24 Ottobre 2019 a mezzo della procedura telematica sul sito dell’Ausl Romagna.

Candidati qui

Concorso Coadiutori Amministrativi: prove di selezione

La procedura selettiva prevede:

  • prova preselettiva, eventuale in relazione alle domande pervenute;
  • prova pratica, esecuzione/illustrazione di tecniche specifiche connesse alla qualifica o prova scritta con quesiti a risposta sintetica/multipla;
  • prova orale, sugli argomenti attinenti al profilo professionale.

Non saranno inseriti nella graduatoria, a validità triennale, i candidati che non abbiano raggiunto la sufficienza nelle prove.

Argomenti delle prove

Le prove di selezione previste per il Concorso Coadiutori Amministrativi Ausl Romagna mirano a verificare:

  • conoscenze di base sulle attività delle Aziende Sanitarie Pubbliche e le principali disposizioni normative;
  • conoscenze sulla configurazione organizzativa e i ruoli di responsabilità nella Ausl Romagna, facendo riferimento all’Atto aziendale e il manuale dell’assetto organizzativo;
  • attività di front office, segreteria, supporto alle strutture amministrative tecniche e sanitarie, gestione documenti e testi;
  • conoscenze e competenze sull’utilizzo degli strumenti informatici più diffusi.

Concorso Coadiutori Amministrativi Romagna: diario prove

Nella Gazzetta Ufficiale del 17 Gennaio è stato reso noto il diario delle prove d’esame. La preselettiva non verrà attivata, quindi i candidati dovranno affrontare esclusivamente prova pratica e prova orale.

La prima prova si terrà al Pala De Andrè di viale Europa n.1 di Ravenna nelle seguenti giornate:

  • martedi’ 25 febbraio 2020;
  • mercoledi’ 26 febbraio 2020;
  • giovedi’ 27 febbraio 2020;
  • venerdi’ 28 febbraio 2020.

Per le convocazioni giornaliere rimandiamo all’apposita sezione sul sito.

Scopri le convocazioni

Come risorse per lo studio consigliamo:

Legislazione e organizzazione del servizio sanitario

Al confine tra un manuale didattico e un volume di aggiornamento specifico, il testo è uno strumento pratico per conoscere cambiamenti ed evoluzione del Servizio sanitario, dalla sua istituzione alle ultime tendenze in atto. Con oltre 570 norme trattate, suddivise in 57 argomenti, offre un quadro completo dell’organizzazione in sanità, analizzata in modo trasversale e accurato.Utile a chi vuole conoscere la storia dell’organizzazione sanitaria passo dopo passo, approfondire particolari tematiche in un unico quadro d’insieme, restare aggiornato sulle novità che coinvolgono amministrazioni centrali e locali.Parte integrante dell’opera sono le APPENDICI ON LINE disponibili su https://www.maggiolieditore.it/approfondimenti, grazie al codice riportato in fondo al volume: › Principali competenze dell’amministrazione centrale, degli organi collegiali e degli enti a rilevanza nazionale; › Testo integrale del d.lgs. 502/1992 e successivi aggiornamenti;› Legislazione completa di riferimento;› Riforma sanità in Lombardia.TUTTI GLI AGGIORNAMENTIORGANIZZAZIONE SANITARIA› Dirigenza sanitaria (d.lgs. n. 126/2017; d.l. n. 35/2019, c.d. decreto “Calabria”)› I criteri per i nuovi decreti sulle sperimentazioni cliniche (l. n. 3/2018) e relativo decreto attuativo (d.lgs. n. 52/2019)PROGRAMMAZIONE e PIANI SANITARI› Obiettivi del Piano sanitario nazionale 2018 (Accordo 1° agosto 2018) e 2019 (Accordo 6 giugno 2019)› Piano nazionale di governo delle liste di attesa 2019-2021 (Intesa 21 febbraio 2019) › Piano per l’applicazione e diffusione della medicina di genere (d.m. 13 giugno 2019)› Linee prioritarie per il Piano nazionale prevenzione 2020-2025 PRIVACY› Adeguamento al Regolamento UE (d.lgs. n.101/2018)› Chiarimenti del Garante sul trattamento dei dati in ambito sanitario (Provvedimento 7 marzo 2019) SANITÀ DIGITALE› Patto per la sanità digitale (Intesa 7 luglio 2016) › Fascicolo sanitario elettronico e Agenda digitale (agg. fino a d.l. 14 dicembre 2018) ECM› Riorganizzazione della formazione continua nel settore salute (nuovi Manuali in vigore dal 1° gennaio 2019)SICUREZZA DELLE CURE E RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE› Legge “Gelli” (l. n. 24/2017) e successive attuazioni (d.m. 27 febbraio 2018)COMPETENZE DELL’AMMINISTRAZIONE CENTRALE e LOCALE› AGENAS, nuovo regolamento e statuto (d.m. 16 maggio e d.m. 18 maggio 2018)› Riordino dell’ISS (d.m. 2 marzo 2016; d.m. 27 febbraio 2018)› Riordino dei comitati etici (l. 11 gennaio 2018, n. 3 e d.m. 19 aprile 2018).

Raffaella Giorgetti | 2019 Maggioli Editore

42.00 €  39.90 €

Tag