Giuseppe Campanelli
Giuseppe Campanelli
Tarantino di nascita e laziale di adozione, muovo i primi passi nella professione forense dai primi anni ottanta, dopo avere frequentato il Liceo Archita e l’Università di Urbino. Ho aperto il mio studio legale in Roma nel 1993 e, da allora, ogni giorno affronto le sempre più procellose acque della professione con il conforto dei miei collaboratori e colleghi.
Penalista per vocazione, padre e marito per scelta, cerco di trovare uno spazio per l’altra mia passione, la musica.
Ho scritto numerosi articoli ed interventi per riviste giuridiche, ho partecipato a numerose pubblicazioni e manuali, ad una antologia di racconti sul calcio ma anche, come autore, alla realizzazione di due cd dei “Le Borg”.
Vinicius de Moraes scriveva che “la vita è l’arte dell’incontro” ed infatti il fatto che io sia regolarmente iscritto alla SIAE come autore non mi impedisce di fare contemporaneamente parte del collegio difensivo di The Pirate Bay, né di essere un sostenitore del software libero.
Sono attualmente segretario del Circolo dei Giuristi Telematici, partecipo alla redazione di “Penale.it” e, per il versante penalistico, sono il legale di riferimento di numerose associazioni antiusura.
Credo fermamente che il cd. “diritto vivente” sia una materia magmatica in perenne mutazione, ma sostengo che il rito procedurale, in quanto valore condiviso, debba essere consolidato nel tempo.
Per dirla con Cordero “una volta le leggi erano scritte nel marmo”.
Ritengo che la correttezza formale e sostanziale della informazione in materia giuridica sia un valore essenziale e non casualmente sono stanco di sentir ripetere dai media e dai miei assistiti che il processo è “una farsa”.
Articoli dell’autore

Il canto delle sirene e l’assoluzione dell’imprenditore che omette il versamento IVA

Un tempo, in Agosto, i giornalisti si affannavano ad rendere ridondanti anche le più insignificanti banalità, pur di riempire le colonne dei quotidiani. In questa tipologia potrebbe certamente rientra…

Giro di vite della Cassazione sull’esercizio abusivo della professione

Le attività “tipiche” sono riservate solo agli abilitati iscritti all'Albo. Questo il succo citrico della Sentenza Sezioni Unite Penali n. 11545 del 23 marzo 2012 in materia di esercizio abusivo di u…

Il caso dei marò “arrestati” in India

Quando si scrive attorno al “diritto” si ha sempre l’aspettativa di meritare una attenzione che possa rimanere perdurante ed attuale per molto tempo. In questo caso, invece, spero vivamente che quest…

Risarcimento per affollamento nelle carceri: tanto rumore per nulla?

La mai troppo vituperata prassi della “politica degli annunci” deve essere tracimata dagli avvilenti resoconti del teatrino della politica perché, purtroppo, sembra essersi impadronita anche dei comme…

Il bar è frequentato da pregiudicati e il Questore sospende la licenza…anche se il gestore non ha colpa

Commentiamo oggi una recente sentenza, emessa a metà febbraio dal TAR della Lombardia (n. 457 dell’11.02.11) in punto di applicazione dell’art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, …

Cassazione, incroci pericolosi tra la Bossi/Fini e il matrimonio gay

Le applicazioni del “Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina sulla emigrazione e norme sulla condizioni degli stranieri” più noto come legge “Bossi/Fini” continuano a destare non poch…