Antonio Ruggeri
Antonio Ruggeri
Sono nato ( ahimè, 51 anni orsono! ), cresciuto, vivo e lavoro a Firenze; città che amo visceralmente, ed a cui sono grato per avermi donato ( con le sue note architetture e con i suoi capolavori artistici ) il senso insopprimibile del bello, dell’armonia, e – se mi è consentita un’espressione apparentemente pretenziosa – dell’Umanesimo. Qui, ovviamente, ho anche studiato; e ricordo che, quando mi si aprì davanti l’ampio ventaglio di scelte inerenti alla scuola secondaria superiore, non ebbi dubbi di sorta, e mi iscrissi al liceo classico. Il motivo determinante fu quello di volere penetrare, attraverso quegli studi umanistici, i misteri dell’essere da me più amato: l’Uomo, appunto. Esso catturava la mia attenzione da tutte le proprie miriadi di sfaccettature: da quella squisitamente antropologica, fino a quella scientifica, filosofica, teologica, morale, politica, sociale. Però, terminata la formazione liceale, fui obbligato a concentrarmi su una soltanto delle discipline che dell’Uomo parlavano. Pensai bene di scegliere il Diritto: un po’ perchè mi sembrava che il su citato Uomo possa al meglio realizzarsi quando le leggi gli garantiscano la libertà ( non il libertarismo! ) nei rapporti coi propri simili e con lo Stato; un po’ perchè una laurea in Legge mi avrebbe probabilmente procurato di che vivere ( in realtà, oggi svolgo anche consulenza giuridica nel campo del turismo ). Subentrò, però, un immancabile neo: giunsi ben presto alla scoperta che, nel mondo ( e la nostra dolce Italia non fa eccezione ) non sempre si riscontra una perfetta coincidenza tra la sfera del Diritto e quella della Giustizia. Così, sentii improvvisamente la necessità di non fermarmi, con le mie curiose indagini, al solo settore giuridico, ma di estenderle con maggiore precisione al campo filosofico e morale. Così, ancora una volta – e, credo, con maggiore completezza – potevo riabbracciare quell’Uomo tanto amato, per poterlo riproporre agli altri col maggiore ed energico slancio possibile. La mia collaborazione col quotidiano giuridico “ www.leggioggi.it “ si inquadra, appunto, in questo tipo di slancio.
Articoli dell’autore

Cassazione: diniego di onorario all’avvocato negligente

IL CASO: Un soggetto privato si trovava impossibilitato a vendere alcuni beni immobili di sua proprietà alla ditta che in quel momento li occupava, nonostante la stessa parte conduttrice avesse, nel …

Unione europea e assicurazioni italiane

IL CASO: L'infortunato a seguito di un incidente stradale lieve aveva richiesto, alla compagnìa assicuratrice del veicolo responsabile, il risarcimento dei propri danni non patrimoniali. Tale questio…

Gennaio 2014: novità in campo di responsabilità mediche

LA NORMATIVA ATTUALE SULLE RESPONSABILITA' MEDICHE: Secondo il DECRETO BALDUZZI ( Legge 189/2012 ), l'esercente una professione medica, qualora si attenga, nello svolgimento della propria attività, a…

Bioetica. Di nuovo problemi in materia di fecondazione eterologa

Fecondazione eterologa. L'attuale stallo della consulta. Il tribunale civile milanese, con la propria ordinanza depositata il giorno 29 dello scorso mese, ha invitato la Consulta ad esprimersi circa …

Cellule staminali: l’odissea della piccola Sofia

L'ANTEFATTO: Secondo il percorso già seguìto da altre famiglie italiane, i genitori della piccola Sofia erano giunti presso gli Spedali Civili di Brescia, dove la bambina aveva iniziato la terapia ch…

Le recenti moderate aperture della Chiesa cattolica verso la pillola del giorno dopo

PILLOLA DEL GIORNO DOPO: E' CONTRACCETTIVA OPPURE ABORTIVA? Come riferito (nell'anno 2005) dalla PONTIFICIA ACCADEMIA PER LA VITA, la cosiddetta "pillola del giorno dopo" è un preparato a base di orm…

Dimissioni di Benedetto XVI. Cosa accadrà da questo momento in poi?

Le modalità di elezione del nuovo Pontefice: Il collegio che il mese entrante procederà all'elezione del nuovo Pontefice si presenterà esattamente costituito da un totale di 117 Cardinali. La forma e…

Alta Corte di Londra: riconosciuto, ai donatori di sperma, il diritto di frequentare i propri figli

E' di pochi giorni fa la sentenza con cui il giudice della Sezione Famiglia dell'Alta Corte di Londra ha stabilito il diritto, per i donatori di sperma a donne che non siano le proprie compagne ( nell…

Pagina 1 di 5