Home Fisco Dichiarazione 730 precompilata: online dal 23 maggio, istruzioni e scadenze

Dichiarazione 730 precompilata: online dal 23 maggio, istruzioni e scadenze

Chiara Arroi
dichiarazione redditi precompilata 2022

E’ online dal 23 maggio, la dichiarazione 730 precompilata 2022, dopo che la scadenza originaria del 30 aprile è stata modificata dalla conversione in legge del Decreto Sostegni ter.

Lo spostamento a maggio, di fatto, ha fatto slittare anche i termini per poter modificare e inviare il proprio 730 precompilato dalla propria area riservata del sito dell’Agenzia. Rimane invece invariata la data entro la quale presentare la dichiarazione, ossia il 30 settembre 2022.

Vediamo in dettaglio cosa cambia con le modifiche approvate al Sostegni Ter e quali sono le scadenze da tenere a mente per quest’anno.

730 precompilato 2022: modifica e invio dal 31 maggio. Istruzioni

Dichiarazione 730 precompilata: cosa cambia nel 2022

Le principali modifiche sulla precompilata 730 di quest’anno riguardano le scadenze e il tema collegato delle comunicazioni per l’esercizio delle opzioni per la cessione e/o per lo sconto sul corrispettivo dei bonus edilizi, relativamente alle spese del 2021 e alle rate residue del 2020.

In dettaglio, con l’articolo 10-quater del decreto legge n. 4/2022 sono arrivate due novità importanti, che impattano sulla stagione del 730 precompilato:

  • Dichiarazione 730 precompilata – sarà messa a disposizione del contribuente, da parte dell’Agenzia delle entrate, entro il 23 maggio, anziché il 30 aprile.

Su questo punto è doveroso ricordare che il 16 marzo era la data entro la quale i sostituti d’imposta avrebbero dovuto inviare tutti i dati all’Agenzia delle entrate, al fine di predisporre la dichiarazione dei redditi precompilata. Si devono inviare non solo le Cu 2022, ma anche i dati sulle spese detraibili, come quelle per i bonus edilizi, le polizze assicurative, le spese per scuola e università, per l’asilo nido e per le donazioni a favore di onlus e organizzazioni del terzo settore.

Tutto questo per far sì che poi l’Agenzia abbia il tempo di elaborare e mettere a disposizione del contribuente (tramite l’Area riservata del sito) il 730 precompilato. Solitamente deve farlo entro il 30 aprile di ogni anno. Quest’anno però questa scadenza slitta al 23 maggio.

> Precompilata 2022: come visualizzare, scaricare e inviare il 730 precompilato <

Questo ricollega alla seconda novità approvata:

  • lo slittamento al 29 aprile 2022 (anziché il 7 aprile) del termine per effettuare le comunicazioni per l’esercizio delle opzioni per la cessione e/o per lo sconto sul corrispettivo dei bonus edilizi, relativamente alle spese del 2021 e alle rate residue del 2020.

Modello 730 precompilato: tutte le date da ricordare

Come abbiamo visto, la dichiarazione redditi precompilata 730/2022 sarà disponibile a partire dal 23 maggio. Le altre scadenze da tenere a mente sono:

  • 31 maggio 2022, data a partire dalla quale sarà possibile modificare e inviare la dichiarazione (730 e Redditi) o accettare senza modifiche il modello 730 precompilato dall’Agenzia;
  • 6 giugno 2022, data a partire dalla quale si può inviare il modello Redditi correttivo per integrare e sostituire il 730 o il modello Redditi già inviato o annullare il 730 già inviato e presentare una nuova dichiarazione tramite l’applicazione web;
  • 20 giugno 2022, l’ultimo giorno in cui è possibile annullare il 730 già inviato;
  • 30 settembre 2022, l’ultimo giorno utile per la presentazione del modello 730 precompilato;
  • 30 novembre 2022 è l’ultimo giorno utile per la presentazione del modello Redditi precompilato e per inviare il modello Redditi correttivo del 730.

> Dichiarazione 730/2022: tutte le spese detraibili e deducibili <

Cos’è la Dichiarazione redditi precompilata

L’Agenzia delle Entrate ogni anno mette a disposizione dei contribuenti una dichiarazione dei redditi precompilata con diversi dati già inseriti al suo interno, per velocizzare l’iter dichiarativo, come ad esempio:

  • spese sanitarie,
  • spese universitarie,
  • spese funebri,
  • premi assicurativi
  • contributi previdenziali,
  • bonifici per interventi di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione energetica.

Chi accetta online il 730 precompilato senza apportare modifiche non dovrà più esibire le ricevute che attestano oneri detraibili e deducibili e non sarà sottoposto a controlli documentali. Chi vorrà invece, potrà modificare la precompilata.

> Scarica la guida in pdf dell’Agenzia delle Entrate <

Dichiarazione precompilata 2022: come visualizzarla

Detto ciò, a partire da lunedì 23 maggio l’utente può consultare il proprio 730 precompilato online, accedendo all’area riservata del sito Agenzia delle entrate.

Il documento può essere visualizzato accedendo alla propria Area riservata del sito Agenzia delle entrate. Per farlo però occorre essere in possesso di:

  • credenziali del Sistema Pubblico di Identità Digitale (Spid)
  • Carta d’identità elettronica (CIE)
  • Carta nazionale dei servizi (CNS)

All’interno del servizio è possibile visualizzare, modificare e/o integrare la propria dichiarazione e infine inviarla all’Agenzia. Una volta effettuato l’invio, la dichiarazione con il protocollo dell’invio resta visualizzabile e scaricabile all’interno della propria area autenticata.

La dichiarazione dei redditi precompilata deve essere trasmessa:

  • entro il 30 settembre (modello 730)
  • entro il 30 novembre (modello Redditi Persone Fisiche).

>> Qui il link per accedere alla precompilata 2022

 

(Foto di copertina: iStock/shih-wei)




© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome