Home Lavoro Human Marketing: togliere i panni aziendali per indossare quelli emozionali

Human Marketing: togliere i panni aziendali per indossare quelli emozionali

human marketing

A cura di Samantha Visentin

Dalla comunicazione interna all’identità visiva e verbale on e off line: tutto diventa più semplice e chiaro per far fronte alle mutevoli necessità di un’audience sempre più attenta ed esigente. 

Ma come differenziarsi in questo mercato sempre più competitivo? Applicando una strategia di umanizzazione del brand che punti a instaurare una relazione con le persone prima ancora di concludere una vendita.

A tal proposito, emerge che il 59% delle aziende è pronta a modificare il proprio approccio strategico con un’ottica sempre più volta al lato umano.

Il motivo di questo successo è legato al fatto che un contenuto scritto in tono amichevole, sincero e meno formale, riesce ad arrivare dritto al cuore delle persone che si rendono più disponibili all’ascolto, una cosa da non sottovalutare se pensiamo al numero elevato di informazioni che riceviamo ogni giorno e la conseguente poca attenzione durante la lettura di esse.


Per stilare un “vademecum” per una performante umanizzazione della comunicazione, ecco 5 principi alla base di una comunicazione Human utili a ottenere un’identità forte che rende un brand davvero emozionale:

  • Empatia: la capacità di immedesimarsi in maniera totalizzante negli altri
  • Ascolto: interagire con il proprio target ti porta a conoscere i reali bisogni latenti da soddisfare
  • Correttezza: gli utenti che riconoscono caratteristiche umane nel prodotto saranno meno inclini a dare un giudizio negativo
  • Affidabilità: essere sinceri in ciò che si racconta spinge le persone a fidarsi di te
  • Personalità: trovare la propria proposta unica di valore e comunicarla facendo vivere una vera esperienza emozionale a chi legge.

Questa tendenza si fa largo, giorno dopo giorno, all’interno delle strategie di marketing e comunicazione non solo nelle aziende leader di mercato, ma anche nelle piccole imprese locali. 

Comunicare con empatia è il modo migliore per farsi conoscere e apprezzare dalle persone che decidono di seguirti. Individuare e valorizzare il potenziale human dell’azienda o del libero professionista significa aumentare la notorietà del brand, individuando strategicamente i canali e le modalità più adatte per farlo, dando così vita a una relazione solida che duri nel tempo.

Articolo a cura di Samantha Visentin

L’argomento viene approfondito nel volume:

Digital Human Marketing

Costruire da zero una strategia e declinarla per gli esseri umani.

17,10 € Prezzo speciale

SCONTO 5%

Anziché 18,00 €




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome