Home Lavoro Contributi a fondo perduto 2021: consulta, scarica e compila il modulo

Contributi a fondo perduto 2021: consulta, scarica e compila il modulo

Elena Bucci

Il sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile il modulo di domanda per richiedere i nuovi Contributi a fondo perduto 2021, erogati grazie all’approvazione del Decreto Sostegni per fornire aiuti economici a favore delle imprese e delle partite Iva che hanno subito perdite significative a causa della pandemia di Covid-19.

Contributo a fondo perduto 2021, domanda dal 30 marzo

L’Agenzia delle entrate ha anche rilasciato un documento contenente tutte le istruzioni utili alla compilazione del modulo di domanda, da presentare a partire dal 30 marzo 2021 entro il 28 maggio 2021. 

Vediamo ora nel dettaglio tutti i passaggi per effettuare la compilazione dell’istanza per il riconoscimento del Contributi a fondo perduto 2021.

Contributi a fondo perduto 2021: requisiti

La nuova misura messa in atto dal Decreto Sostegni 2021 per garantire alle imprese e alle partite Iva che hanno subito ingenti perdite economiche durante l’emergenza Covid prevede in ogni caso la soddisfazione di specifici requisiti per poter essere erogata e distribuita ai cittadini. Esso può essere richiesto da può dai soggetti esercenti attività d’impresa, arte e professione e di reddito agrario e titolari di partita Iva che presentino due requisiti indispensabili per poter usufruire del bonus:

  • aver conseguito nel 2019 ricavi o compensi non superiori a 10 milioni di euro;
  • l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2020 sia inferiore almeno del 30% dell’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del 2019.

Come sottolinea anche l’Agenzia delle Entrate nel documento delle istruzioni per la compilazione della domanda, saranno esclusi dalla possibilità di ottenere i Contributi a fondo perduto 2021:

  • i soggetti che hanno attivato la partita IVA dopo il 23 marzo 2021;
  • i soggetti la cui attività risulti cessata alla data del 23 marzo 2021;
  • gli enti pubblici di cui all’art. 74 del TUIR;
  • gli intermediari finanziari e società di partecipazione di cui all’art. 162-bis del TUIR.

Contributi a fondo perduto 2021: fare domanda

La domanda per richiedere l’istanza a fondo perduto può essere inviata a partire da martedì 30 marzo al 28 maggio 2021  tramite i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate o mediante la piattaforma web messa a punto dal partner tecnologico Sogei, disponibile nell’area riservata del portale “Fatture e Corrispettivi” del sito. Per effettuare la procedura di domanda, il richiedente potrà avvalersi degli intermediari che ha già delegato per il suo Cassetto fiscale o per il servizio di consultazione delle fatture elettroniche e sarà possibile accedere alla procedura esclusivamente con le seguenti credenziali:

  • Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale),
  • Cie (Carta di Identità elettronica),
  • Cns (Carta Nazionale dei Servizi),
  • Entratel dell’Agenzia.

In caso di errore nella compilazione si può presentare una nuova istanza, in sostituzione dell’istanza precedentemente trasmessa. L’Agenzia, ai fini della valutazione, terrà conto unicamente dell’ultima domanda inviata.

Decreto Sostegni 2021: tutte le misure approvate

Contributi a fondo perduto 2021: compilazione domanda

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul portale ufficiale le istruzioni utili per guidare il contribuente alla corretta compilazione del modulo di domanda per ottenere i Contributi a fondo perduto 2021.

  • In primo luogo l’utente dovrà accedere al portale “Fatture e Corrispettivi” presente sul sito dell’Agenzia delle Entrate esclusivamente attraverso le credenziali Spid, Cie, Cns o Entratel:

contributi a fondo perduto 2021

  •  cliccare sul link “Servizi per compilare e trasmettere l’istanza” visualizzabile nella sezione “Contributo a Fondo Perduto”;
  • cliccare sul link “Compila e invia l’istanza per il contributo” o “Compila e invia la rinuncia all’istanza trasmessa”.

A questo punto sarà possibile per il richiedente iniziare la procedura di compilazione della domanda. Il modulo si configura in una serie di riquadri in cui l’utente dovrà inserire i dati in riferimento alla propria situazione:

contributi a fondo perduto 2021

  • nel riquadro “Soggetto richiedente” va indicato il codice fiscale del soggetto richiedente (persona fisica oppure un soggetto diverso da persona fisica, es. società di persone, società di capitali ecc.);
  • in “Rappresentante firmatario dell’istanza” l’utente dovrà indicare: se il richiedente è un soggetto diverso dalla persona fisica il codice fiscale della persona fisica che ne ha la rappresentanza legale e che firma l’istanza (es. rappresentante legale della società), inserendo il valore 1 nella casella denominata “Codice carica”; oppure se il richiedente è una persona fisica, il codice fiscale dell’eventuale rappresentante legale di minore /interdetto, inserendo il valore 2 nella casella denominata “Codice carica”.

Nel terzo riquadro contenente i “Requisiti” il richiedente dovrà:

  • dichiarare, barrando l’apposita casella, di essere un soggetto diverso da quelli a cui non spetta il contributo;
  • barrare la casella in riferimento ai propri ricavi/compensi complessivi dell’anno 2019;
  • dichiarare l’importo medio mensile del fatturato e dei corrispettivi riferiti alle operazioni effettuate nell’anno 2019;
  • dichiarare l‘importo medio mensile del fatturato e dei corrispettivi riferiti alle operazioni effettuate nell’anno 2020;
  • barrare l’ultima casella se si è un soggetto che ha attivato la partita IVA dopo il 31/12/2018.

contributi a fondo perduto 2021

  • nel riquadro “Modalità di fruizione del contributo” il richiedente dovrà indicare alternativamente se l’importo totale del contributo spettante venga erogato tramite accredito su conto corrente o intende optare per il riconoscimento dell’intero contributo sotto forma di credito d’imposta;
  • nella sezione “Iban“, nel caso in cui l’utente abbia scelto la modalità di accredito sul conto corrente, dovrà indicare il codice IBAN identificativo del conto corrente, bancario o postale, intestato (o cointestato) al soggetto richiedente;
  • il riquadro “Rinuncia al contributo” dovrà essere compilato solo se il richiedente, per qualsiasi motivo, voglia rinunciare al contributo richiesto con l’istanza, presentando una rinuncia utilizzando questo stesso modello nel quale deve barrare la casella relativa;
  • nella sezione “Sottoscrizione” il richiedente o il rappresentante firmatario devono apporre la firma e riportare nell’apposito campo la data di sottoscrizione;
  • l’ultimo riquadro di “Impegno alla presentazione telematica” va compilato solo nel caso in cui l’istanza sia trasmessa, per conto del richiedente, da parte di un intermediario.

Scarica e compila il modulo di domanda.

Per ogni domanda, il sistema dell’Agenzia effettuerà delle verifiche e rilascerà delle ricevute al soggetto che ha trasmesso l’istanza. In particolare, in caso di esito positivo, le Entrate comunicheranno l’avvenuto mandato di pagamento del contributo (o il riconoscimento dello stesso come credito d’imposta nel caso di tale scelta) nell’apposita area riservata del portale “Fatture e Corrispettivi” – sezione “Contributo a fondo perduto – Consultazione esito”, accessibile al soggetto richiedente o al suo intermediario delegato.

>> Resta aggiornato con la Newsletter di LeggiOggi <<

(Fonte Agenzia delle Entrate)

Per ulteriori approfondimenti:

Decreto Sostegni (eBook 2021)

Commento analitico di tutte le misure fiscali e sul lavoro del Decreto Sostegni, per aiutare imprese, lavoratori autonomi e famiglie in difficoltà.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome