Slitta al 9 marzo il termine per la comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati utili per la Dichiarazione redditi precompilata relativi alle rette per l’asilo nido, agli interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica effettuati su parti comuni di edifici residenziali e alle spese sanitarie.

Il termine, inizialmente previsto per la giornata di ieri è stato prorogato dall’Agenzia delle Entrate d’intesa con la Ragioneria generale dello Stato, con il provvedimento 27 febbraio 2018, a seguito delle richieste avanzate da diverse associazioni di categoria con l’obiettivo di assicurare l’invio di informazioni il più possibile corrette e complete per la corretta compilazione della Dichiarazione redditi precompilata.

Chi è interessato dalla proroga dell’invio dei dati

Avranno tempo fino al 9 marzo per l’invio dei dati:

  • gli asili nido, pubblici e privati per comunicare i dati delle spese sostenute nel 2017 dai genitori, per ogni figlio, per il pagamento di rette relative alla frequenza dell’asilo nido e di rette per i servizi formativi infantili. La stessa data riguarda anche la comunicazione dei dati relativi agli eventuali rimborsi erogati,
  • amministratori di condominio per comunicare i dati relativi alle spese sostenute nel 2017 dal condominio per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica, effettuati sulle parti comuni, e il bonus mobili,
  • enti, casse e società di mutuo soccorso e altri fondi per la trasmissione all’Agenzia delle entrate i dati relativi alle spese sanitarie rimborsate per effetto dei contributi versati, nonché i dati relativi alle spese sanitarie rimborsate, che comunque non sono rimaste a carico del contribuente.

Sull’argomento segnaliamo

Bonus casa 2018

Bonus casa 2018

Gianmaria Gavelli, 2018, Maggioli Editore

Questo nuovissimo volume esamina gli aspetti civilistici, procedurali e fiscali del Bonus Casa 2018, tenuto conto delle novità normative introdotte dalla Legge di Bilancio (Legge 27 dicembre 2017, n. 205) su ristrutturazioni edilizie, riqualificazione energetica (ecobonus),...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome