Spesometro 2017 scadenze

È disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate la bozza di provvedimento che modifica le specifiche tecniche per la trasmissione dello Spesometro, a seguito delle modifiche introdotte dal Decreto Fiscale, collegato alla Legge di Bilancio 2018.

Ecco le semplificazioni introdotte dal d.l. 148/2017 sulla comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute:

  • possibilità di fare la comunicazione con cadenza semestrale,
  • possibilità di compilare facoltativamente i dati anagrafici di dettaglio delle controparti,
  • facoltà di compilare solo i dati del documento riepilogativo per le fatture al di sotto dei 300 euro.

Vediamo, quindi a seguito delle novità di semplificazione, quali sono i dati da inviare:

  • per la fatture emesse:
    • il numero e la data di registrazione del documento,
    • la partita Iva del cedente/prestatore,
    • la base imponibile,
    • l’aliquota Iva applicata e l’imposta,
  • per le fatture ricevute:
    • il numero e la data di registrazione del documento,
    • la partita Iva del cessionario/committente,
    • la base imponibile,
    • l’aliquota Iva applicata e l’imposta.

Le nuove specifiche tecniche hanno validità anche per i contribuenti che hanno scelto la trasmissione telematica dello Spesometro secondo il provvedimento n. 182070 del 28 ottobre 2016 (anche con possibilità di invio con cadenza semestrale) per l’integrazione delle comunicazioni relative al primo semestre 2017.

Scadenza per la presentazione dello Spesometro

È fissata al 28 febbraio la scadenza per la presentazione dello Spesometro relativo al secondo semestre 2017 con le integrazioni, senza sanzioni, delle comunicazioni relative al primo semestre dello scorso anno, per correggere degli errori.

Il termine di fine febbraio è destinato a slittare verso fine marzo o inizio aprile: il nuovo provvedimento stabilisce che la scadenza della comunicazione relativa al secondo semestre 2017 slitta al sessantesimo giorno successivo alla data di adozione della versione definitiva del provvedimento.

L’Agenzia delle Entrate ha comunicato anche la disponibilità sul proprio sito web di  due pacchetti software, per il controllo della comunicazione dei dati delle fatture e per la compilazione dello Spesometro.

Segnaliamo la lettura di

Manuale delle scritture contabili 2018

Manuale delle scritture contabili 2018

Salvatore Giordano , 2018, Maggioli Editore

Il Manuale, giunto alla sua tredicesima edizione, nasce dall’esigenza di dare all’operatore contabile un quadro completo relativo a più di 300 voci che si è soliti incontrare nella stesura delle scritture contabili aziendali. Per comodità di consultazione, le voci sono state sistemate in...




SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here