Iva del primo trimestre 2017, arrivano le lettere dell’Agenzia delle Entrate per i versamenti ancora da effettuare. In questi giorni i contribuenti che non hanno ancora versato la Liquidazione Iva del periodo tra gennaio e marzo 2017, o lo hanno fatto in maniera insufficiente, anche dopo l’avviso di luglio, si sono visti recapitare una nuova comunicazione da parte del Fisco.

Nella Lettera l’Agenzia delle Entrate invita il contribuente al pagamento entro 30 giorni dalla data di ricezione e allega il modello F24 pre compilato per procedere al versamento. La sanzione sarà ridotta a 1/3 se si procede entro 30 giorni, mentre è pari al 30% (riducibile al 10%) se il pagamento avviene dopo 90 giorni dalla scadenza. La riduzione vale anche per i pagamenti rateali con primo versamento entro i 30 giorni dalla ricezione della lettera e poi con rate trimestrali (al massimo 8 per importi fino a 5mila euro oppure al massimo 20 per importi maggiori).

Se il contribuente non effettuerà il versamento entro 30 giorni dalla comunicazione, riceverà la cartella di pagamento con le sanzioni intere del 30% e interessi, al quale vanno aggiunte le spese di notifica della cartella e dei relativi oneri di riscossione. Non sarà possibile fare ricorso o procedere con il ravvedimento.


Se per il contribuente l’Agenzia delle Entrate ha sbagliato i conti, potrà fornire i chiarimenti sempre entro 30 giorni recandosi presso un ufficio territoriale, attraverso il canale di assistenza online Civis, con la posta elettronica certificata (Pec) o contattare i centri di assistenza multicanale.

Volume consigliato

Manuale IVA 2017

Manuale IVA 2017

Nicola Forte, 2016, Maggioli Editore

Di notevole valore contenutistico per l’ampiezza dell’esposizione e l’analisi puntuale dei temi trattati, il Manuale IVA 2017 - integrato con le novità introdotte dalle disposizioni contenute nella Legge di bilancio 2017 e nel Decreto...




CONDIVIDI
Articolo precedenteCumulo gratuito, in arrivo la Circolare Inps per sbloccare le pensioni
Articolo successivoCatalogna: il referendum era illegale, ma ora Rajoy deve dimettersi

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here