Appalti e contratti

Entro il 19 aprile sarà approvato il Decreto che prevede numerose e significative modifiche al Codice degli appalti.

Le novità avranno un forte impatto sulle imprese che partecipano alle gare di appalto di beni, servizi e lavori.

Parliamo di oltre 250 modifiche che interverranno su tutte le fasi dell’appalto.

Quelle di maggiore interesse per le imprese riguardano:

  • le ATI
  • i requisiti generali di partecipazione
  • il soccorso istruttorio
  • il subappalto
  • la verifica di anomalia
  • lo scorporo del costo della manodopera
  • le modifiche al regime di qualificazione dei consorzi stabili
  • l’appalto integrato e le concessioni
  • la nuova disciplina delle clausole sociali.

La videoconferenza offre alle imprese le prime indicazioni operative per adeguarsi correttamente alle nuove regole.

Docente:

Dario Capotorto, Avvocato esperto in contrattualistica pubblica – Studio legale Vinti & Associati. Insegna “Diritto dei contratti e dei servizi pubblici” presso l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale (Professore a contratto di Diritto Amministrativo presso il Dipartimento di Economia e Giurisprudenza del medesimo Ateneo). Autore di diversi saggi e monografie in tema di contrattualistica pubblica, regolazione e concorrenza

La videoconferenza è gratuita.
Per iscriverti clicca qui:

http://www.formazione.maggioli.it/corso/3818/il-decreto-correttivo-al-codice-dei-contratti-pubblici-le-principali-novita-per-le-imprese/

Volume consigliato:

Il Correttivo al Codice degli Appalti: cosa cambia per i professionisti

Il Correttivo al Codice degli Appalti: cosa cambia per i professionisti

Laura Porporato, 2017, Maggioli Editore

Dopo un anno di sperimentazione del Nuovo Codice dei Contratti pubblici, l’emanazione di alcune
linee guida e decreti attuativi, dopo che si sono raccolte le istanze sollevate da parte di più attori
della filiera delle costruzioni, a seguito delle esperienze sviluppate,…


CONDIVIDI
Articolo precedenteVoucher in Parlamento: arriva la proposta del M5S
Articolo successivoConcorso Cancellieri: date finalmente in Gazzetta, si parte l’8 maggio 2017

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here