Cerca un avvocato

Sono sempre di più i casi in cui, per qualsiasi motivo, si ha necessità di assistenza legale: dall’ambito lavorativo a quello familiare, in moltissime situazioni del vivere quotidiano si rende indispensabile l’intervento di un avvocato.

Il termine maggiormente utilizzato per definire il modo con cui il cliente si rapporta al suo legale è il verbo “affidarsi”; questo non è casuale. Il cliente, infatti, impreparato ed inesperto nel campo giuridico, si affida completamente all’avvocato scelto, conferendogli l’incarico di rappresentarlo in tutte le sedi al fine di difendere la sua posizione. È intuitivo quindi come la scelta di un avvocato (soprattutto di un buon avvocato) anziché un altro, possa davvero essere decisiva per risolvere al meglio le proprie problematiche.

Ma come fare? Come si può decidere con consapevolezza quale sia l’avvocato più giusto in relazione al problema da affrontare?

Sul territorio nazionale sono operativi 246.000 avvocati circa. Si tratta di un numero molto elevato, soprattutto in relazione agli altri stati europei. Solo Spagna e Liechtenstein, infatti, contano in proporzione più legali dell’Italia.

L’inadeguatezza del “passaparola”

Un tempo, la scelta dell’avvocato era guidata da fattori relazionali e sociali (il più delle volte ci si rivolgeva all’amico del parente, al parente dell’amico, etc.). Questo meccanismo era reso possibile da una serie di condizioni che ne favorivano il funzionamento. La figura dell’avvocato, oggi, è sensibilmente mutata: conoscere il proprio avvocato attraverso un amico o un conoscente non può più rappresentare una certezza circa le sue doti professionali.

Gli Studi Legali ed i professionisti del diritto in generale hanno abbandonato il ruolo di factotum della legge, per prenderne uno completamente diverso. Essi sono ormaiprofessionisti specializzati che, una volta conclusa la loro preparazione di base, hanno continuato a studiare e ad approfondire solo determinate e specifiche materie. Se da un lato, quindi, possono offrire servizi di alta qualità e spessore tecnico in un settore ben preciso e delineato, dall’altro sono certamente meno versatili. Lo stesso avvocato può rivelarsi quindi eccellente professionista in un campo, ma non altrettanto in altri.

Questo importante cambiamento rende abbastanza rischiosa la scelta dell’avvocato effettuata tramite il metodo del “passaparola”, infatti:

Vi sarebbe il pericolo di affidare il proprio problema ad un avvocato inesperto in materia;

  1. Si dovrebbe quindi pagare la parcella del professionista senza aver risolto la questione legale;
  2. Questa perdita di tempo (e denaro) pregiudicherebbe irrimediabilmente le possibilità di ottenere la tutela desiderata.

I metodi attraverso i quali tradizionalmente si cercava un avvocato, quindi, si rivelano del tutto inadeguati nella realtà odierna. Il “passaparola”, il consiglio del parente o dell’amico sono tutti criteri non validi per scegliere il professionista adatto al caso concreto.

La soluzione

Se non è più consigliabile cercare il proprio avvocato con i vecchi metodi, significa forse che è giunto il momento di allargare lo sguardo anche alle novità.

I professionisti di ogni settore hanno notevolmente mutato il loro modo di approcciare ai potenziali interlocutori, così come il modo di farsi conoscere dai clienti. Questo cambiamento è avvenuto in primo luogo grazie ad una grande apertura al mondo tecnologico ed informatico. Il virtuoso sfruttamento di internet, con l’utilizzo di e-mail, social network e piattaforme web, è l’elemento che più di tutti determina oggi le possibilità di collegare domanda ed offerta.

Per l’utente, quindi, il web può essere quel raccoglitore di dati ed informazioni utile a scegliere l’avvocato che meglio si adatta al caso concreto.

I professionisti che, in campi diversi da quello legale (ad esempio medici e dentisti), sono riusciti a sfruttare questa tendenza, che hanno colto con tempestività quanto preziosa potesse rivelarsi l’apertura al mondo di internet, hanno giovato della loro intuizione. Tutte le realtà economiche (professionali come commerciali) che hanno registrato uno sviluppo considerevole negli ultimi anni sono in qualche modo connesse allo sfruttamento del web.

In questa prospettiva, un’apertura all’utilizzo delle piattaforme su internet finalizzata anche alla ricerca degli operatori del legale sarebbe auspicabile e, soprattutto, largamente vantaggiosa per i clienti.

Vi sono molti fattori a confortare quest’idea, ad esempio:

  1. le statistiche dimostrano che oggi il 50% delle persone bisognose di assistenza legale cerca il proprio avvocato su internet;
  2. questa percentuale è in fortissima crescita, ogni anno c’è un incremento del 26% delle persone che cercano l’avvocato sul web;
  3. all’estero, anche in Europa, sono già nate e cresciute con buoni risultati piattaforme web dedicate alla connessione tra avvocati e clienti.

Anche per gli utenti del mondo legale, quindi, lo sfruttamento di internet e delle nuove tecnologie risulterebbe utile a risparmiare tempo e denaro, ottenendo una prestazione di alta qualità.

Una nuova possibilità per trovare l’avvocato giusto: AvvocatoFlash

Attiva dal mese di febbraio 2017, AvvocatoFlash.it è una piattaforma web che si rivolge al mercato con una formula snella e trasparente, offrendo un servizio comodo e vantaggioso per chi è alla ricerca di un avvocato.

Perché AvvocatoFlash?

Perché AvvocatoFlash offre affidabilità, libertà di scelta, rapidità e convenienza per le tasche di tutti i clienti. La sua struttura dà inoltre all’utente la certezza di trovare il professionista che fa proprio al caso suo.

Chi decide di trovare il suo avvocato con AvvocatoFlash, infatti, deve solo descrivere il proprio problema legale, inserendolo sulla piattaforma. Così facendo, egli gode di diversi vantaggi:

  1. Scelta tra legali selezionati

Il caso, una volta analizzato dal team di AvvocatoFlash, viene inoltrato ai legali del network sulla base delle specializzazioni di riferimento e può essere preso in carico solo dai tre avvocati più idonei ad affrontarlo.

  1. Risposta in meno di 24H

Entro 24h dalla richiesta l’utente riceve tre diversi preventivi da parte di tre legali specializzati che si sono proposti per offrire la loro prestazione: sarà egli stesso a valutare qual è più idoneo alla soluzione del problema.

  1. Appuntamento gratuito

Scelto il legale, il cliente può quindi fissare un primo colloquio a costo zero.

Hai bisogno di un avvocato o di uno Studio Legale a Milano? Hai bisogno di un legale penalistacivilistatributaristaamministrativistainternazionalefallimentarista, commerciale e societario, del lavoro o per divorzio? Esponci il tuo caso.

AvvocatoFlash ti metterà in contatto con tre professionisti, che ti invieranno un preventivo gratuitamente. Sarai tu a scegliere il migliore tra loro.


CONDIVIDI
Articolo precedenteLegge 107 scuola: favorevole il parere delle regioni
Articolo successivoConcorso Cancellieri: Date Rinviate al 4 Aprile, è Ufficiale

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here