canone rai novità

Per quanto riguarda pagamento, scadenze e richieste di esenzione del canone Rai, sono in arrivo alcune novità.

Per approfondire si consiglia lo speciale su CANONE RAI 2016: ESENZIONI, SCONTI, SCADENZE

Canone Rai: le nuove scadenze

Anzitutto, si avvicina la scadenza  per il versamento del canone tv 2016 per i contribuenti che non ricevono l’addebito in bolletta elettrica e pagano mediante il modello F24 la somma intera, pari a 100 euro; l’ultimo termine utile per effettuare il versamento, infatti, è lunedì 31 ottobre.


Il premier Matteo Renzi ha, tuttavia, confermato che l’importo del canone verrà ridotto a partire dal prossimo anno.

Già da quest’anno, l’importo del canone Rai è sceso a 100 euro, da 113,50 che era nell’anno precedente, per il 2017 l’intento è di ridurlo ulteriormente portandolo  a 95 euro.

Quali novità per chi riceve il canone Rai in bolletta

Sempre in tema di scadenze, per i contribuenti che hanno ricevuto le prime rate del canone tv direttamente nella bolletta di luglio, non cambierà nulla. Gli stessi continueranno, infatti, a vedersi addebitare le altre rate del 2016 dell’importo di 10 euro.

Quali novità per chi paga il canone Rai con modello F24

Diversamente, i contribuenti che non ricevono l’addebito del canone Rai in bolletta (come chi non ha un’utenza elettrica intestata o chi abita nelle isole minori in cui non è presente l’allacciamento alla rete nazionale, sono chiamati ad pagare tramite il modello F24, come anticipato sopra, entro il 31 ottobre 2016.

Canone Rai e rimborso: cosa cambia dal 15 settembre?

A partire da giovedì 15 settembre, però, se ci si è visti recapitare l’addebito del canone in bolletta non dovuto, perché magari l’abbonamento viene pagato su una diversa utenza elettrica, oppure perché si era presentato entro i tempi il modulo di richiesta di esenzione, si potrà utilizzare il sistema telematico dell’Agenzia delle Entrate per inviare le apposite domande per richiedere il rimborso.

SCARICA QUI IL MODULO PER CHIEDERE IL RIMBORSO

Si ricorda che sono già aperti i termini per il ricorso con la sola presentazione cartacea, questo però, come detto, fino al 15 settembre.

Esenzione canone Rai: come richiederla per il 2017

Già da ora si può richiedere l’esenzione per il 2017 (SCARICA QUI IL MODULO PER CHIEDERE L’ESENZIONE NEL 2017). Ovviamente l’adempimento è soltanto per coloro che non possiedono un apparecchio televisivo.

Il termine ultimo per presentare la richiesta di esenzione, in questo caso, è il 31 gennaio, ma attenzione: la richiesta deve essere rinnovata tutti gli anni.

Invece, qualora nel 2016 sia stata presentata la dichiarazione compilando l’apposito quadro B del modulo (ossi abbonamento pagato da altro membro della famiglia anagrafica), la richiesta non va rinnovata.


CONDIVIDI
Articolo precedenteAtti osceni in luogo pubblico depenalizzato: non è più reato masturbarsi in pubblico
Articolo successivoTARI 2016: in arrivo nuovi sconti? Quando e per chi

3 COMMENTI

  1. E neppure un telefono o computer per poter commentare! E neppure una connessione ad internet magari

  2. Vorrei capire per chi è disoccupato con famiglia a carico a reddito zero perchè non viene esentato dal pagamento del canone rai? ( GOVERNO LADRO DELLA POVERA GENTE) CHE DIO VI MALEDICA!!!

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here