IMU TASI 2016

Per poter fruire delle agevolazioni su IMU e TASI per le abitazioni date in comodato bisogna fare attenzione alle corrette modalità.

per tutti gli approfondimenti si consiglia lo SPECIALE SU TASI 2016: TUTTE LE NOVITÀ

AGEVOLAZIONI IMU-TASI 2016: COSA CAMBIA?

Per il 2016, la principale novità riguardo alle tanto temute tasse sulla casa è la previsione di una riduzione della base imponibile pari al 50% con attinenza alle abitazioni concesse in comodato a parenti linea retta di primo grado (genitori o figli).


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: TASI e IMU 2016, ecco cosa sapere prima della scadenza del 16 giugno

Per una visione completa in materia di tasse sugli immobili SI CONSIGLIA IL SEGUENTE VOLUME:

AGEVOLAZIONE IMU E TASI: CASE IN COMODATO A FIGLI O GENITORI

La questione più annosa, adesso, si concentra sulla prima scadenza in programma, quella relativa al versamento dell’acconto IMU e TASI 2016 da effettuare improrogabilmente entro il 16 giugno. Va ricordato che nel 2015 i sindaci, a determinate condizioni, avevano la possibilità di parificare le case date in prestito ai parenti in 1° grado. Tale scelta è stata fatta da circa 1700 Comuni.

La legge di Stabilità 2016, tuttavia, ha cancellato questa opzione introducendo lo sconto generale a livello nazionale del 50%. Seguendo questa impostazione, per legge devono essere utilizzate “l’aliquota e le detrazioni dei 12 mesi dell’anno precedente”.

Ne consegue che nel caso in cui l’aliquota 2015 sia rimasta invariata non c’è alcun problema: ciò nonostante i soggetti che hanno diritto allo sconto “nazionale” possono già considerarlo.

Più complicato, invece, comprendere la modalità con cui chi ha perso la possibilità dell’assimilazione è tenuto a pagare: in tal senso la soluzione più a portata di mano sembrerebbe quella di versare con l’aliquota “ordinaria” 2015, tuttavia sarebbe una mossa sensata non applicare sanzioni nei confronti di chi dovesse sbagliare.

Per tutte le novità degli ultimi mesi su abitazioni, capannoni industriali e terreni agricoli si rimanda allo speciale IMU su Ediltecnico.it

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE IL SEGUENTE VOLUME A PREZZO SPECIALE

Guida completa all’imu - tasi 2016

Guida completa all’imu - tasi 2016

Saverio Cinieri, 2016, Maggioli Editore

Negli ultimi anni, la tassazione degli immobili, a livello locale, ha conosciuto un continuo susseguirsi di modifiche, di nuove regole e di ritorno alle vecchie: le ultime modifiche, in ordine cronologico, sono contenute nella Legge di stabilità 2016 (Legge n. 208/2015).Il manuale...




CONDIVIDI
Articolo precedenteEuropa e immigrazione clandestina: non abbastanza forte per combatterla? Ecco cosa servirebbe
Articolo successivoRimborso IVA 2016: come ottenerlo in via prioritaria. Chi sono i nuovi ammessi

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here