esenzione canone rai

Scade oggi, 16 maggio, il tempo a disposizione dei contribuenti per poter inviare la dichiarazione sostitutiva con cui richiedere l’esenzione dal pagamento del canone Rai. Nonostante questo, sul capitolo addebito canone in bolletta torna a riaprirsi il caos.

PER APPROFONDIRE SI CONSIGLIA LO

SPECIALE SU CANONE RAI 2016: TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE

ESENZIONE CANONE RAI: ECCO I PUNTI DA CHIARIRE

La riforma del canone Rai prevista dalla legge di Stabilità 2016 (Legge n. 208/2015) è pronta a partire. Dal mese di luglio gli italiani vedranno recapitarsi direttamente in bolletta elettrica l’addebito del canone tv.

Nonostante scada oggi il termine ultimo per inviare all’Agenzia delle Entrate il modulo di richiesta di esenzione dal pagamento del canone Rai, sono sorti ulteriori dubbi a seguito dell’allarme lanciato dall’Aduc, l’Associazione per i diritti degli utenti e dei consumatori.

CANONE RAI, L’ALLARME LANCIATO DA ADUC

Dopo le problematiche sollevate dall’AD ENEL in merito alla gestione della tassa sulla tv in bolletta, ora è l’Associazione per i diritti degli utenti e dei consumatori ha lanciare un nuovo allarme. In che cosa consiste?

La questione, nello specifico, ha a che fare con l’autodichiarazione sostitutiva con cui il contribuente comunica la non detenzione dell’apparecchio televisivo, nonostante cada oggi, 16 maggio, la scadenza per la trasmissione del modulo.

I contribuenti, infatti, possono ancora rischiare di trovarsi alle prese con addebiti del canone Rai duplicati in bolletta, nel caso possiedano più abitazioni o più utenze elettriche intestate.

Secondo quanto disposto dalla legge n. 208/2015, che ha introdotto il canone Rai nella bolletta della luce, diventa automatica la presunzione di detenzione dell’apparecchio televisivo quando si parla di utenza per la fornitura di energia elettrica intestata al soggetto risiedente in quel determinato immobile.

Quando invece sorgono casistiche particolari (PER CONOSCERE TUTTI I CASI DI ESENZIONE DAL CANONE RAI CLICCA QUI), spetta allo stesso contribuente comunicare al rispettiva posizione al Fisco con apposita comunicazione.

PER SCARICARE IL MODULO DI ESENZIONE CLICCA QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA


3 COMMENTI

  1. Fanno schifo l Italia e un paese di merda estorsori all 100% usuari fate schifo un paese libero del cazzo giuro io nn pago la Rai xk mi sa di estorsione fate qualcosa che lo renda facoltativo chi paga lo guardo chi nn paga nn guarda nn credo che con la tecnologia di oggi sia così difficili e ca ce il mangia mangia

  2. idem come sopra,mai che si possano fare cose più semplici.Come si può fare? Si dovrebbe dare anche una proroga,inoltre non è giusto per chi ha un’altra utenza e quindi non dovrebbe pagare, che gli vengano addebitati due acconti,ma è mai possibile?? Perchè non si viene incontro al contribuente che già è oberato da una miriade di tasse ?

  3. Non riesco ad entrare nel sito dell’Agenzia delle entrate per inviare l’esenzione al pagamento del canone rai. ma non e’ oggi 16/5 il termine per l’invio? come posso fare?

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome