IRAP PROFESSIONISTI

Quella dell’IRAP Professionisti è una tematica annosa.

Chi non deve pagare l’Imposta regionale sulle attività produttive? L’ultima sentenza della Corte di Cassazione (9451/2016) dice che i Professionisti che non gestiscono un’autonoma organizzazione non devono pagare l’IRAP. Per essere esente dall’imposta il dipendente deve svolgere attività generiche e non simili a quella del titolare.

PER APPROFONDIRE SI CONSIGLIA IL SEGUENTE VOLUME

L'IVA in edilizia 2016

L'IVA in edilizia 2016

Giorgio Confente, 2016, Maggioli Editore

Il volume affronta in modo operativo le problematiche relativealla gestione dell’IVA nel mondo dell’edilizia e degli immobili,sia nel settore pubblico che nel privato. Oltre al commento dellesingole fattispecie è presente, per maggiore supporto pratico,una sezione di casi...



IRAP PROFESSIONISTI: CHI LO PAGA E QUANDO?

Pagare o non pagare l’IRAP? Si tratta di un dibattito “antico”, al centro del quale emerge il significato di “autonoma organizzazione”. I giudici, con la sentenza 9451/2016, hanno aderito all’idea che sia necessario condurre dei controlli sull’attività svolta dal dipendente.

Quando si ha autonoma organizzazione? Essa si ha:

1) se il lavoro svolto dal dipendente potenzia l’attività produttiva;

2) se il dipendente non dà un contributo generico (come nel caso di una segretaria) ma è specifica e affine a quella del professionista titolare;

3) presenza di un solo dipendente non si può parlare di autonoma organizzazione. Dai due dipendenti in poi scatta invece l’IRAP.

La Cassazione, al contrario, il mese scorso aveva affermato che, se gli studi associati hanno una struttura tale da lasciare intravedere la presenza dell’autonoma organizzazione, anche se non hanno dipendenti, devono pagare l’IRAP.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE IL SEGUENTE MANUALE PRATICO:

Come tutelare il patrimonio da banche ed equitalia

Come tutelare il patrimonio da banche ed equitalia

Andrea Agnese, 2016, Maggioli Editore

Il testo, con TAVOLE SINOTTICHE e GIURISPRUDENZA, vuole essere una guida di ausilio a tutti i professionisti che si trovano a trattare questioni riguardanti il patrimonio del cliente aggredito da banche ed Equitalia.In tal senso, ci si sofferma sui limiti imposti all’Equitalia Esatri in...



IRAP PROFESSIONISTI: COSA CAMBIA?

La 9451/2016 è una sentenza in controtendenza rispetto alle precedenti. Infatti, in passato la Giurisprudenza ha dato risposte diverse sul concetto di autonoma organizzazione.

Il problema della soggettività ai fini IRPAP per i professionisti nasce dal D.Lgs 446/1997, che era molto poco chiaro.

In quel decreto (Istituzione dell’imposta regionale delle attività produttive), in particolare nell’art. 2, comma 1, si diceva che”Presupposto dell’imposta è l’esercizio abituale di una attività autonomamente organizzata diretta alla produzione o allo scambio di beni ovvero alla prestazione di servizi. L’attività esercitata dalle società e dagli enti, compresi gli organi e le amministrazioni dello Stato, costituisce in ogni caso presupposto di imposta”.

Secondo il D.Lgs 446/1997, si paga l’IRAP Professionisti quando l’attività:

– è esercitata abitualmente;

– è organizzata in modo autonomo con organizzazione stabile;

– è diretta alla produzione o allo scambio di beni o alla prestazione di servizi.

Chi è escluso dall’IRAP?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: 

730 Precompilato e Modello UNICO 2016: da oggi puoi correggerli, ecco come. Guida in 9 step

È escluso dall’ IRAP il professionista privo di qualunque apparato produttivo: bisogna quindi stabilire quando c’è autonoma organizzazione per i professionisti. Ed è qui che la giurisprudenza nonè sempre stata coerente. Un punto di partenza utile per capire se l’autonoma organizzazione sussiste e meno, è quello di fare riferimento al quadro RE del Modello Unico, in particolare ai valori esposti nei righi relativi ai costi inerenti, all’attività esercitata, ai compensi a terzi e alla dotazione di beni strumentali.

La 9451/2016 rappresenta una sentenza in controtendenza rispetto alle precedenti e aiuta a fare chiarezza sulla definizione di “organizzazione autonoma” perché chiede di verificare quale tipologia di attività svolge il dipendente: per essere esenti dall’imposta il dipendente deve svolgere attività generiche e non simili a quella del titolare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


3 COMMENTI

  1. Gli Extra comunitari non c’entrano nulla .
    E’ la politica che deve chiarire e la burocrazia non deve far conto di non capire .
    Una persona che per poter lavorare è obbligata a farsi una partita Iva , avere una automobile per spostarsi , un P.C. e
    una stampante . Una stanza di casa viene utilizzata come studio e per tenere la documentazione prodotta.
    E’ Giusto secondo voi che una persona così debba pagare l’IRAP . Invece di premiare o aiutare chi cerca di mandare
    avanti , come si sul dire , la baracca , viene invece penalizzato con tasse ingiuste e incomprensibili . Senza la Tassa che la delinquenza chiede ai commercianti per poter lavorare in modo tranquillo .

  2. Danilo, forse un extracomunitario scrive meglio di te.
    Comunque è mai possibile che su questa tassa non venga fatta chiarezza una volta per tutte. Dalla sua entrata in vigore si sono succeduti governi su governi ma nessuno, a parte la demagogia, ha mai fatto chiarezza. Anche perché sono soldi che entrano nelle casse dello Stato e che poi vengono mal impiegati.

  3. Politici di merda invece di aiutare gli estra comunitari,e farmi vedere se siete gentili e a noi cosa fate aumentate le tasse siete bastardi e figli di puttana,mandate cartelle e cose da pagare XK non mettete il lavoro,come fa una persona a pagare se non a i soldi x mangiare, bastardi tutti signor Rendi dei coglioni sei un gran figlio di puttana,se sei quello che dicevi prima di essere nella politica,che dovevi fare delle cose che cazzo ai fatto aumentare le tasse,ora dici che devi togliere il bollo delle macchina a che serve pagare il bollo quando le strade fanno schifo,e si vede bastardo ora che fai aumenti là benzina ,devi capare come fanno gli altri con 1200 chi li prende,e i pensionati cosa prendono 500 ki li prende e voi 20000 al mese bastardi,dovete morire tutti avete rovinato quel poco che e rimasto dell’iralia ,Salvino a ragione e la Santanche che vogliono che gli extracomunitari se ne vanno al loro paese XK con loro non si può andare avanti,x aiutare a loro tra soccorsi e mangiare e alloggi ci inculate a noi,ora quel pezzo di merda di Renzo vuole fare il g7 in Sicilia fallì a casa tua e li ospiti tutti tu

SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome