concorso scuola

Se, come da più parti confermato, il concorso a cattedra dovrà essere bandito entro il 1° dicembre 2015 diventa sempre più tangibile il problema della mancanza di tempo per avere le nuove classi di concorso, attualmente ancora abbozzate. Anche per il prossimo concorso, le cui graduatorie verranno utilizzate per i prossimi tre anni scolastici, pertanto si rischia che lo scenario rimanga immutato.

Con questa opzione, però, il rischio che si palesa è quello di escludere alcuni docenti abilitati, in primis gli insegnanti di A23, Lingua italiana per studenti stranieri e gli insegnanti di Scienze Politiche vecchio ordinamento che si sono laureati dopo l’anno accademico 2000/2001, e che soltanto nell’a.a. 2014/15 hanno avuto accesso, per la prima volta, ai TFA. Un concorso quindi che, già in partenza, rivelerebbe delle lacune.

A confermare che l’intenzione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca rimane quella di bandirlo per tutte le classi di concorso, a prescindere da classi di concorso esaurite o aventi iscritti in GaE (nei confronti dei quali sarebbero riservati 30mila posti), è intervenuto ieri anche Marco Campione, uno dei responsabili degli Uffici di Diretta Collaborazione con il Miur.


Il Sottosegretario di Stato del ministero, Davide Faraone, ha poi dichiarato che i posti per classe di concorso potrebbero conseguire anche dalle opzioni scelte in questi giorni dai collegi docenti per l’organico di potenziamento.  Novità, invece, potrebbero derivare dalle prove.

Sono diverse, infatti, le voci che da tempo parlano di voler dare più peso ai contenuti didattici, metodologici e pedagogici. Si tratterebbe, in pratica, di attribuire maggiore rilevanza alla capacità mostrata dal candidato di stare in classe, sia durante l’esame scritto, con la risoluzione dei casi concreti, che nel corso della prova orale, di cui dovrebbe sempre far parte la lezione simulata.


CONDIVIDI
Articolo precedenteAuto: foglio proprietà digitale,verso libretto unico
Articolo successivoModello Unico 2015: oggi ultimo giorno per inviare la dichiarazione

1 COOMENTO

  1. Buonasera, come mai nessuno parla mai della CL di c C220. La b. Di tecnologia tessile eppure in tutta Italia siamo non più di cinque gli abilitati pas C220 .vuoi vedere che alla fine ci lasciano fuori anche dal concorso!!! Pensateci ,perché esistono anche noi . Per favore non confondere la CL di c C220 con la classe di con c.C070 sono due classi completamente diverse con percorsi di studi totalmente diversi. Grazie

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here