CASO N. 9 – USUFRUTTO

 CALCOLO DELLA TASI DEL NUDO PROPRIETARIO E DELL’USUFRUTTUARIO

 

SUSANNA SCARPINI E’ LA NUDA PROPRIETARIA DELL’ABITAZIONE DESTINATA ALLA VECCHIA ZIA FIORINA PEROTTI IN USUFRUTTO

Rendita Euro 350,00
Tipologia di immobile A2
Proprietà 100% nuda proprietà Susanna Scarpini

100% usufrutto Fiorina Perotti

Detrazioni
  • Per abitazione principale: in questo caso euro 50,00 per rendite comprese fra i 300 e i 600 euro
Aliquota 3,3 per mille

Calcolo

(350+350*5%) = 367,50×160 = 58.800×365/365 = 58.800 x 3,30/1000 = 194,04

Applicazione della detrazione per rendite catastali fra 300 e 600 euro (50,00): 194,04 – 50,00 = 144,04

Nel caso di usufrutto il solo titolare dello stesso è tenuto al versamento, quindi tenuta ad esso sarà l’usufruttuaria Zia Fiorina Perotti per un importo di euro 144,04

 

 

Elementi importanti da verificare se cambia il comune:

  • Aliquote TASI,
  • Detrazioni per abitazione principale (se prevista anche per gli inquilini)
  • Versamento minimo previsto.
  • Si richiama l’attenzione sul fatto che quanto illustrato nell’esempio ricalca la legge, tuttavia alcuni comuni, e si invita alla verifica di ciò, hanno disposto che nudo proprietario o usufruttuario possono versare indistintamente il totale di quanto dovuto, comunicando poi al comune competente, quale dei due soggetti ha provveduto ad adempiere al versamento stesso.

 

 

 

 

 

CASO N. 10 – DIRITTO DI ABITAZIONE

CALCOLO DELLA TASI IN CASO DI DIRITTO DI ABITAZIONE (CONIUGE DEFUNTO)

 

ADELE MONELLI E’ VEDOVA E VIVE NELLA CASA CONIUGALE DOPO LA MORTEDEL MARITO. I FIGLI BRUNELLA E GINO VIVONO IN ALTRI IMMOBILI.

 

Rendita Euro 390,00
Tipologia di immobile A2
Proprietà 100% diritto di abitazione alla vedova Adele Monelli

100% nuda proprietà ai figli Brunella e Gino

Detrazioni
  • Per abitazione principale: in questo caso euro 50,00 per rendite comprese fra i 300 e i 600 euro
Aliquota 3,3 per mille

Calcolo

(390+390*5%) = 409,50×160 = 65.520×365/365 = 65.520 x 3,30/1000 = 216.22

Applicazione della detrazione per rendite catastali fra 300 e 600 euro (50,00): 216,22-50,00 = 166,22

Nel caso di diritto di abitazione derivante dalla morte di un coniuge il solo titolare del diritto stesso (cioè il coniuge superstite) è tenuto al versamento, quindi tenuta ad esso sarà la vedova Adele Monelli per un importo di euro 166,22

 

 

Elementi importanti da verificare se cambia il comune:

  • Aliquote TASI,
  • Detrazioni per abitazione principale (se prevista anche per gli inquilini)
  • Versamento minimo previsto.
  • Si richiama l’attenzione sul fatto che quanto illustrato nell’esempio ricalca la legge, tuttavia alcuni comuni, e si invita alla verifica di ciò, hanno disposto che nudo proprietario o il titolare del diritto di abitazione possono versare indistintamente il totale di quanto dovuto, comunicando poi al comune competente, quale dei due soggetti ha provveduto ad adempiere al versamento stesso.

 

 

CASO N. 11 – COMODATO GRATUITO

CALCOLO DELLA TASI IN CASO DI COMODATO GRATUITO

LA SIGNORA NELLA RUINI CONCEDE IN COMODATO GRATUITO UN APPARAMENTO DI SUA PROPRIETA’ AL NIPOTE GERARDO  EALLA MOGLIE

Rendita Euro 350,00
Tipologia di immobile A2
Proprietario 100% Sig. ra Nella Ruini
Comodatario Nipote Gerardo
Detrazioni Non previste
Aliquota 3,3 per mille
Percentuale di ripartizione 70% proprietario e 30% comodatario (vedere note nella tabella denominata Elementi importanti da verificare se cambia il comune)

Calcolo

(350+350*5%) = 367,50×160 = 58.800×365/365 = 58.800 x 3,30/1000 = 194,04

Ripartizione fra il proprietario ed il comodatario:

Sig.ra Nella Ruini 70% = 135,83

Nipote Gerardo 30% = euro 58,21

 

Elementi importanti da verificare se cambia il comune:

  • Aliquote TASI,
  • Percentuale di ripartizione fra proprietario e inquilino
  • Detrazioni per abitazione principale (se prevista anche per gli inquilini)
  • Versamento minimo previsto.
  • Verificare attentamente dalle delibere comunali se la fattispecie del comodato è trattata come quella dell’affitto. Nella maggior parte dei comuni, accade come descritto, tuttavia è consigliabile verificare nel dettaglio il trattamento riservato.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSulla libertà di associazione sindacale per il personale militare la Cedu concede ciò che il TAR nega
Articolo successivoTasi e Imu 2014: oggi o mai più. Come si paga e sanzioni per chi tarda

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here