E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il testo del decreto 133, che istituisce la copertura sulla seconda rata Imu, limitatamente a due sui tre miliardi previsti. Insieme, il provvedimento, approvato  lo scorso 27 novembre dal Consiglio dei ministri riformula il tetto dei dividendi distribuibili dalla Banca d’Italia, assieme all’apposizione di un tetto massimo di quote possedute da un singolo socio.

Il decreto ha suscitato grande scalpore a seguito della mancata copertura di tutto il gettito di cui i Comuni dovranno disporre per esentare l’intera seconda rata Imu alle fasce già risparmiate della rata di giugno, e, nella  fattispecie, prime case, capannoni agricoli e edifici rurali.

L’allarme lanciato dal ministro Saccomanni il mese scorso, però, si è rivelato fondato: il governo non è riuscito a reperire tutte le risorse necessarie e ha disposto il pagamento della rata – per il 40% del dovuto – in quei Comuni dove i Consigli abbiano deliberato l’innalzamento dell’aliquota nell’arco del 2013.


A conti fatti, si tratta di 873 Comuni coinvolti, per un totale di oltre 3 milioni di abitazioni: l’acconto, secondo i calcoli della Cgia di Mestre, oscillerebbe tra i 71 e i 104 euro.

Vai al testo del decreto conguaglio Imu

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteLegge di stabilità 2014, cartelle esattoriali: la bufala della rottamazione
Articolo successivoImu 2014, come calcolare la rata da pagare il 16 gennaio insieme alla Iuc

2 COMMENTI

  1. Scusatemi, non capisco come mai i comuni non danno un indirizzo preciso per il calcolo dell’imu e mini imu, come pure l’Agenzia delle Entrate. Secondo me è sufficiente dire chi deve pagare e chi no, il sito dovrebbe essere uno e non più di uno, non si capisce chi da indicazione precise. e non si riesce mai a trovare subito il sito. Grazie se volete in futuro trovare una soluzione migliore.

  2. La cosiddetta Mini-Imu va calcolata su tutto l’anno 2013 o solo sul 2° semestre. Il Decreto 133 si riferisce esplicitamente alla sola 2° rata.
    Potete per cortesia chiarire il dubbio?.
    Grazie. Angelo

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here