Con comunicato stampa del 7 ottobre 2013 l’Agenzia delle Entrate ha prorogato, per ora fino al 31 gennaio 2014, l’invio telematico del c.d. spesometro.

Vediamo insieme il contenuto del comunicato stampa.


 

Il comunicato stampa avvisa che verranno prorogati i termini ultimi per l’esecuzione dei seguenti adempimenti al successivo 31 gennaio 2014:

  • Comunicazione delle operazioni rilevanti Iva con Pos
  •  Spesometro (per fortuna)
  • Integrazione dell’Archivio dei rapporti finanziari

 

La motivazione della proroga

In considerazione delle difficoltà rappresentate dagli operatori nell’effettuare la comunicazione delle operazioni Iva e quella integrativa all’Archivio dei rapporti finanziari, l’Agenzia delle Entrate ha aperto una finestra temporale che consentirà di inviare i dati fino al 31 gennaio 2014. Entro la stessa data è disposta la proroga, con Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, della comunicazione da parte degli operatori finanziari dei dati rilevanti ai fini Iva, di importo pari o superiore a 3600 euro, nei casi in cui i pagamenti siano stati effettuati via Pos.

 

Operazioni rilevanti Iva con Pos con proroga al 31 gennaio 2014

Con un Provvedimento del Direttore dell’Agenzia di ieri 7 novembre 2013, viene prorogato al 31 gennaio 2014 il termine, prima fissato al 12 novembre 2013, per comunicare all’Anagrafe tributaria i pagamenti effettuati con carte di credito, di debito e prepagate.

 

Nuovo spesometro via Entratel fino al 31 gennaio 2014

Gli operatori economici che devono effettuare la comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini Iva relative all’anno 2012 – previste entro il 12 novembre 2013 (per chi effettua la liquidazione mensile) ed entro il 21 novembre 2013 per tutti gli altri – hanno più tempo per effettuare l’invio dei dati attraverso il canale comunicativo Entratel, che rimarrà aperto fino al 31 gennaio 2014. Entro lo stesso termine si potranno inviare anche gli eventuali file che annullano o sostituiscono i precedenti invii.

 

Archivio rapporti finanziari

Il Sid resta aperto fino a fine gennaio. Tenuto conto delle difficoltà collegate all’interscambio dei flussi e alla nuova procedura di registrazione al Sid (Sistema di Interscambio Dati), viene estesa la validità degli invii dei dati al 31 gennaio 2014. Entro lo stesso termine, gli operatori finanziari potranno trasmettere all’Archivio dei rapporti finanziari anche gli eventuali file che annullano o sostituiscono i precedenti invii.

 

Adempimento

Vecchia scadenza

Nuova scadenza

Nuovo spesometro 12 novembre 2013 – contribuenti mensili iva

21 novembre 2013 – tutti gli altri contribuenti

31 gennaio 2014 sia contribuenti mensili iva che tutti gli altri
Operazioni rilevanti Iva con Pos 12 novembre 2013 31 gennaio 2014
Archivio rapporti finanziari

31 gennaio 2014

 

Leggi il comunicato integrale

Vai allo speciale spesometro 2013 di Leggioggi


CONDIVIDI
Articolo precedenteI tre amici tornano all’asilo e…lo trovano vuoto
Articolo successivoPrimarie Pd 2013, chi è Gianni Cuperlo e il testo della mozione integrale

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here