auto_immatricolazioni

Quante volte vi siete affidati ad un’agenzia di pratiche auto per gestire il passaggio di proprietà della vostra auto? Molti non sanno che questa operazione, dall’apparenza misteriosa o complicata, in realtà è una pratica burocratica davvero semplice. Gestire da soli la pratica di passaggio di proprietà dell’auto, può portare un risparmio che alcune volte può arrivare a qualche centinaio di euro sul costo totale. Se si è in possesso del Certificato di Proprietà tutto è più semplice: si può procedere con l’atto di vendita, che può essere costituito da una dichiarazione unilaterale di vendita, completa di firma autenticata del venditore, redatta proprio sul retro del Certificato di Proprietà. Per questa operazione servono una marca da bollo da 14,62 euro e un documento di identità. La firma, per essere autenticata gratuitamente, può essere apposta presso un Comune o presso uno STA: uffici provinciali della ex MCTC, Studi di Consulenza abilitati e uffici provinciali dell’ACI (il PRA). Presso il PRA è obbligatorio effettuare la contestuale trascrizione dell’atto. E’ inoltre possibile effettuare l’autentica presso un notaio ad un costo variabile (30/40 euro) oltre naturalmente l’imposta di bollo di 14,62.

Tutti i ‘segreti’ per un passaggio di proprietà senza intoppi: scoprilo su MotoriOggi.it!


CONDIVIDI
Articolo precedenteDecreto eco-bonus, ristrutturazione edilizia e bonus mobili: il testo
Articolo successivoPremio E Gov 2013, la PA protagonista. Iscrivi subito il tuo Progetto!

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here