L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato in rete un video esplicativo su come procedere alle visure catastali online, direttamente sul sito dell’ente di riscossione. Rendita catastale (anche in ottica Imu), consistenza, categorie e classi catastali, o reddito dominicale e agrario dei terreni, superficie e relativi dati.

Innanzitutto, si specifica che il servizio è attivo per immobili presenti su tutto il territorio nazionale a eccezione delle province autonome di Trento e Bolzano, ma quello che, forse, preme più di ogni altro aspetto al contribuente è poter calcolare le rendite catastali, che serviranno poi per calcolare l’esborso richiesto per il saldo delle imposte sugli immobili, Imu su tutte.

Proprio il calcolo dell’imposta municipale è stato uno dei punti più critici della nuova versione della tassazione sugli immobili, dopo l’abbandono dell’Ici. Ancora, non è dato sapere se nel 2013 l’Imu verrà pagata – in parte, del tutto – o se verrà abolita, come alcune frange dell’attuale maggioranza bipartisan preferirebbe, ma indubbiamente il video dell’Agenzia può aiutare a orientarsi nell’iter telematico per la scoperta delle rendite.

Di non solo Imu vivono, però, gli enti di riscossione, ed ecco che il breve video pubblicato in rete dall’istituto guidato da Attilio Befera specifica come, il singolo contribuente, può accostarsi alle procedure online disponendo dei dati catastali dell’immobile, entrano nel portale, cliccando su Agenzia del Territorio, quindi selezionando nella colonna “Privati”, la voce “Visure catastali”. Quindi, i dati che preserveranno la nostra operazione saranno il codice fiscale e il Pin di sicurezza, dopodiché si potrà procedere alla localizzazione geografica dell’immobile di cui si sta cercando di ottenere la visura.

Guarda il video completo dell’Agenzia delle Entrate sulle visure catastali

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


3 COMMENTI

  1. VORREI SAPERE SE LE RENDITE CATASTALI SONO SEGRETE OPPURE LIBERE DI CONOSCERE COME E’ STATO ACCATASTATO UN QUALSIASI FABBRICATO? SE NON E’ POSSIBILE CONOSCERE LE RENDITE CATASTALI ATTRIBUITE A QUALUNQUE FABBRICATO, COME POSSIAMO SAPERE SE IL FABBRICATO SITUATO DI FRONTE AL MIO E’ STATO ACCATASTATO CON RENDITA DIVERSA (FERMO I PARAMETRI IDENTICI DI VANI, TIPO DI COSTRUZIONE, MATERIALI UTILIZZATI, ANNO DI COSTRUZIONE, ZONA CENSUARIA ECC. ECC.)???

    CONOSCO DEI FABBRICATI DI COOPERATIVE EDILIZIE PRIVATE, ACCATASTATI IN CATEGORIE CON RENDITE CATASTALI ASSURDE E CON RENDITA CATASTALE MOLTO BASSE NEI CONFRONTI DI FABBRICATI POPOLARI RISCATTATI. UN ESEMPIO PER TUTTI A PARITA’ DEI PARAMETRI CITATI: PAGAMENTO ICI: FABBRICATI POPOLARI RISCATTATI €. 330,00 ANNUE; FABBRICATI COOPERATIVE LIMITROFE: €. 28,00 ANNUE !!!!!!!!????

    PERCHE’ SUCCEDE QUESTO? PERCHE’ NON POSSIAMO CONTROLLARE GLI ACCATASTAMENTI LIBERAMENTE? LA RISPOSTA E’ UNA SOLA: PERCHE’ FA’ COMODO A CHI…….?
    VERIFICARE PER CREDERE, VERIFICARE PER CREDERE……..

    FRATOP

  2. Dal sito del’Agenzia delle Entrate è possibile però richiedere solo documenti su immobili dei quali si è proprietari. Se invece si volesse richiedere una visura catastale online su immobili di terze parti è possibile rivolgersi a portali specializzati.

SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome