Si è concluso da poco lo spoglio dopo la terza votazione. Nessun candidato proposto dai vari Partiti è riuscito sfondare il quorum della maggioranza dei due terzi pari a 672 voti per poter essere eletto Presidente della Repubblica.

Com’era previdibile, tantissime sono state schede bianche per un totale di 465, seguono i voti per i candidati: 250 per Rodotà, 22 per Prodi, 34 per D’Alema, 9 per Cancellieri

Dal quarto scrutinio sarà sufficiente la maggioranza  semplice pari 504 voti. Al momento Prodi dovrebbe contare su 495 voti (somma degli elettori del Pd e di Sel), mancandogli solo 9 voti per la maggioranza richiesta. Grillo ha comunicato poco fa che nessuno del M5S voterà Prodi. Ce la farà il professore emiliano? Dall’altro lato Rodotà  ha dichiarato che “non creerà ostacoli al MoVimento 5 Stelle per  altre soluzioni”. Rinuncia vicina? Staremo a vedere. Quarto scrutinio previsto a partire dalle 15.30

© RIPRODUZIONE RISERVATA


1 COMMENTO

  1. devo premettere che io ho militato nel PCI a 22 anni ed ho continuato fino al PD oggi a 62 anni. voglio dire che bisogna sbrigarsi con il presidente della repubblica e con il governo perche’ noi non resistiamo piu’, compresa la classe media che media non e’ piu’., a cui appartengo, econimicamente e non solo.
    detto questo non dico altro su quello che e accaduto negli ultimi 2o e passa anni, poi con le primarie PD, POI CON LE ELEZIONI ED CHE STA ACCADENDO ORA .
    si sta dicendo di tutto e di piu’. dico solo di fare presto e, se possibile REALISTICAMENTE bene.
    mi rivolgo invece agli italiani. ma che avete combinato? perche’ siete sempre cosi’ distaccati DA SEMPRE lasciando a lorsignori campo libero sulla nostra pelle? ieri sotto il sole sono stata 4 ore, all’eta’ di 62 anni, in piazza del parlamento DESERTA. NIENTE GIOVANI. E’ FACILE DIRE CHE LA COLPA E’ SEMPRE DI UN ALTRO. i peggiori nemici dell’italia e degli italiani, a mio avviso sono gli italiani. basta con l’orticello proprio che ci ha portato dove siamo. ma che altro volete piu’ di come stiamo? la miseria vera per tutti? io non ci sto e non mollero’ finche’ potro’.
    spero solo in una repubblica presidenziale-ammoderniamoci ed acculturiamoci-e credo ci stiamo andando verso.
    comunque io ho faticato onestamente 40 anni e laurea riscattata. voglio una pensione serena e poter fare qualcosina di quelle mai fatte, raccogliere cio’ che ho seminato. voglio vedere l’italia rotornare quella che era.i politicanti si possono cacciare, cambiare indirizzare MA NOI DOBBIAMO STARE LORO CON IL FIATO SUL COLLO. ALTRO CHE SPERPERARE, IMPICCIARE, EVADERE LE TASSE E FARE FIGURACCE INTERNE ED ESTERNE.
    L’ITALIA SIAMO NOI ITALIANI. LAMENTARSI MUGUGNARE E NON FAR NIENTE COMODAMENTE NON PAGA PIU’ stiamo a vedere e poi AGIAMO democraticamente, ovvio angela AMENDOLA

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome