Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera al disegno di legge Stabilità che, in base agli impegni assunti con l’Unione Europea, dovrà garantire il pareggio di bilancio entro il 2013. Ecco alcune tra le principali misure, fiscali e non.

Aumenti IVA

Le aliquote del 10% e 21% passeranno all’11% e 22%, registrando un incremento di un punto percentuale rispetto a quelle attuali.


L’incremento dell’Iva è stato deciso con la Manovra Salva Italia per evitare i tagli lineari dei bonus fiscali per i contribuenti, introdotti dalla Manovra estiva del 2011 e dalla Manovra di Ferragosto 2011, e doveva entrare in vigore dagli ultimi mesi del 2012.

Successivamente, il DL 95/2012 sulla “Spending review” ha attivato altre misure per spostare gli aumenti alla seconda metà del 2013 .

Risparmio energetico nella pubblica illuminazione

Si potrà optare per lo spegnimento o l’affievolimento dell’illuminazione durante tutte o parte delle ore notturne. Per il raggiungimento di questo obiettivo potranno essere utilizzati anche dispositivi automatici.

E’ prevista l’emanazione di un Decreto del presidente del Consiglio dei Ministri per la definizione di soluzioni tecnologiche adeguate necessarie per il contenimento della spesa pubblica, il risparmio energetico e l’ammodernamento delle fonti di illuminazione in ambienti pubblici

Ritardo dei pagamenti

Il Ddl prevede l’attuazione della direttiva 2011/7/UE sui ritardati pagamenti nelle transazioni commerciali tra imprese e tra imprese e pubbliche amministrazioni.

La direttiva prevede un termine di 30 giorni per i pagamenti, decorsi i quali si applica un tasso di interesse base maggiorato dell’8%.

Nelle transazioni tra privati è assicurata invece la libertà contrattuale, ma in genere non si può superare il termine di 60 giorni a meno che il contratto non preveda diversamente..

Riduzione Irpef sui redditi

Il ddl ha ridotto di un punto percentuale (da 23 a 22 punti e da 27 a 26) l’aliquota IRPEF sui primi due scaglioni di reddito (da 0 a 15mila euro e da 15mila a 28mila euro).

Renata Carrieri


CONDIVIDI
Articolo precedenteDdl delega fiscale: via alla riforma del catasto e delle tasse sulle imprese
Articolo successivoLegge stabilità, c’è anche la scuola: più ore di lezione per i docenti

2 COMMENTI

  1. […] il contentino è servito. Secondo quanto emerso dalla notte di martedì, dalla legge di stabilità dovrebbero arrivare 100 milioni per i lavoratori non salvaguardati, da spendersi nel biennio […]

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here