Poche ore fa il Dipartimento per gli Affari di Giustizia – Direzione generale della giustizia civile – del Ministero della Giustizia, ha diramato la circolare 4 luglio 2012 concernente “Durata del tirocinio previsto per l’accesso alle professioni regolamentate. Interpretazione dell’art 9, comma 6, del d.l. 24 gennaio 2012, convertito con modificazioni dalla l. 24 marzo 2012 n. 27”.

Il Ministero risolve così la querelle che era nata sulla durata del tirocinio per le professioni regolamentate, in particolare se la nuova durata di 18 mesi previsto dal decreto Cresci Italia valesse per tutti i tirocini in corso o solo per quelli iniziati dopo il 24 gennaio 2012. Una questione che ha visto un agguerrito braccio di ferro tra lo stesso Ministero (che si era espresso qualche mese fa con un parere contrario all’applicazione “erga omnes” dei 18 mesi) e alcuni Consigli dell’Ordine degli Avvocati (che invece avevano interpretato la norma in senso favorevole per tutti i tirocini in corso).

Adesso il Ministero fa un passo indietro, invoca “i principi generali in materia di successione di leggi nel tempo” e sancisce che “nel caso di specie, deve ritenersi che la norma sia applicabile immediatamente, ovvero anche ai casi di tirocinio iniziato in precedenza”.


“La riforma in questione assume di conseguenza valenza generale e va a disciplinare tutti i tirocini previsti per l’accesso alle professioni regolamentate, dovendosi ritenere non più applicabili le disposizioni con essa incompatibili”, conclude il Dipartimento del Ministero.

Una grande vittoria per Leggi Oggi, che è sceso in campo in questi mesi a fianco di tutti i tirocinanti in apparenza penalizzati dalle prime indicazioni del Ministero.

Qui il testo integrale della circolare 4 luglio


CONDIVIDI
Articolo precedenteParadossi temporali in tempo di crisi: i consumi calano ma i prezzi delle case aumentano!
Articolo successivoLa Spending Review è legge. Il dossier e il testo

7 COMMENTI

  1. […] e dei “dottori delle tasse”, si apre un fronte piuttosto delicato, non risolto dalla circolare emanata dal Dipartimento per gli Affari di Giustizia del Ministero guidato da Paola Severi…, concernente “Durata del tirocinio previsto per l’accesso alle professioni […]

  2. certo che variare in corso d’opera non è detto che sia migliore come nuovo trattamento, nel mio caso praticante consulente del lavoro iscritta al registro dei praticanti nel febbraio 2011
    Di punto in bianco per 8 gg non posso sostenere esame stato nel 2012 ma devo attendere novembre 2013. In studio non riescono a ufficializzare un contratto alternativo che non sia praticantato… avrei tutto interesse a proseguire esperienza in attesa dell’esame avendo dovuto cambiare studio… Con normativa precedente c’era la possibilità di prorogare di un anno, ora non c’è traccia della proroga.

    Cosa bisogna fare??? purtroppo dal mio punto di vista questa è una penalizzazione più grande… facilitato ingresso nel mondo del lavoro??? sarà…

  3. […] specifico le richieste degli ordini professionali per quanto concerne il tirocinio sono state palesate da Claudia Siciliotti, presidente dei dottori commercialisti ed esperti […]

  4. Certamente questa è una importante vittoria del “sostanziale” sul “formale”. Adesso bisogna vedere cosa succede negli altri ordini professionali.
    Sono un praticante consulente del lavoro iscritto al registro dei praticanti in dicembre 2011, secondo la circolare emessa dall’ordine nazionale dei consulenti del lavoro rientrerei nella vecchia normativa dei 24 mesi (perdendo di fatto non 6 mesi ma 1 anno).
    Alla luce della circolare del 4 luglio commentata in questo articolo suona ancora più ingiusto il trattamento riservato alla mia categoria.
    Vorrei sapere da Voi di Leggioggi cosa pensate in proposito.

  5. Non riesco a capire come sarà regolamentato il praticantato nei confronti di chi ha sostenuto 20 mesi di pratica con la laurea triennale mentre consegue quella magistrale, anche in questo caso 18 mesi?oppure al conseguimento della laurea magistrale ci toccano altri 12 mesi? quindi per noi nn cambia nulla se nn un piccolissimo sconto di un paio di mesi?

  6. Finalmente qualche possibilità in più, per noi, che siamo ai primi anni dell’Università di Giurisprudenza!! Smettiamola di perdere anni dopo la Laurea, che le cose siano più brevi, efficaci e più rapide, per chi vuole fare il tirocinio presso studio legale.. Gli Specializzandi della Facoltà di Medicina si sono battuti per questo, infatti, loro vengono remunerati 1.800 euro durante la Specialità!!!!

  7. Ecco una prima conquista!
    Adesso però dovremmo capire cosa succederà e quali saranno le sorti del tirocinio durante l’ultimo semestre universitario.Il 13 agosto si avvicina e ancora tutto tace :-(

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here