L’Open Media Coalition, promotrice dell’iniziativa vogliamotrasparenza.it, ha diffuso un comunicato stampa in cui si chiede ai presidenti di Camera e Senato ai Capigruppo e leader di partito di rinviare il voto previsto per domani affinchè vi sia un’effettiva valutazione comparativa dei curricula e sia data la possibilità ai parlamentari di audire in Commissione i candidati.

Trasparenza nelle nomine vuol dire anche trasparenza nel procedimento, privilegiando un processo composto da varie fasi e passaggi e ripudiando ogni “voto al buio” o liste bloccate.

Qui il testo del comunicato


CONDIVIDI
Articolo precedenteCrisi del debito, la Spagna chiede aiuto
Articolo successivoTerremoto: detenuti per la ricostruzione?

1 COOMENTO

  1. […] Ne sono un caso emblematico la vicenda del direttore generale del comune di Parma, la cui nomina (cui si è poi rinunciato) ha seguito esattamente i passi della selezione “politica” nonostante la verve “innovativa” della nuova amministrazione, e l’attuale “selezione” dei membri dell’Agcom. […]

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here