Il Ministro della Giustizia Severino ha trasmesso ai tecnici della giustizia della maggioranza la bozza della riforma delle intercettazioni.

Smentita la voce sull’autorizzazione delle intercettazioni da parte di Tribunali collegiali.

I giudici delle indagini preliminari e dell’udienza preliminare  continueranno ad autorizzare lo strumento investigativo delle intercettazioni ai fini delle inchieste delle Procure. Sul divieto di pubblicazione, precisa la Severino, si deve tornare alle norme attuali del codice di procedura penale.


Qui il testo integrale della bozza di riforma


CONDIVIDI
Articolo precedenteRiforma costituzionale dello Stato: il testo della bozza
Articolo successivoResponsabilità civile giudici: il testo della bozza

2 COMMENTI

  1. Ho dato un’occhiata alla “grandiosa riforma”. La procedura, che io denomino del “taglia, cuci e ricama”, non cambia. Spetta ai poveri disgraziati di estensori di raccolte di leggi, rendere la cosa leggibile e comprensibile. Nella legiferazione non si arriverà mai a proporre un testo completo che sostituisca un altro completo in modo che i due si possano leggere fianco a fianco, o come d’uso, occorre diventare pazzi per saltare da una parte allì’altra ? Finché si continuerà con questo stile nauseante di legiferazione, non si farà mai nulla di positivo.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here